City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Martedì 13 Settembre 2022 23:04

Tornano i treni Perugia Ponte san Giovanni: 24 treni al giorno


(CIS) – Perugia set.- Prima corsa sui nuovi binari della Perugia-Ponte San Giovanni; i treni delle FS da domani saranno 24 al giorno uniranno la periferia perugina con l'acropoli. L'intervento di RFI: restyling per le stazioni di Piscille, Pallotta e Sant'Anna, rinnovo integrale dei 5,2 km di linea con la posa di 11 mila metri di rotaie, 19 mila traversine e 20 mila tonnellate di pietrisco; 25 milioni di euro l'investimento complessivo. E' quindi di nuovo attiva dopo anni, la Perugia Ponte San Giovanni – Perugia Sant'Anna, diramazione metropolitana della linea ex FCU Umbertide – Terni. I treni che da domani accompagneranno turisti e pendolari fino all'acropoli sono il nuovo servizio – effettuato da Busitalia (Gruppo FS Italiane) – e darà un apporto decisivo al decongestionamento del centro storico perugino, snellendo tutto il sistema di mobilità dell'area del capoluogo umbro. L'intervento di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) – si legge in una nota - ha preso avvio alla fine del 2019, dopo che il 1° luglio dello stesso anno RFI era subentrata nella gestione dell'infrastruttura ad Umbria TPL e Mobilità, precedente gestore della linea. I lavori sui 5,2 km di linea hanno riguardato il consolidamento e allargamento della sede ferroviaria nella tratta Perugia Ponte San Giovanni – Piscille, la riqualificazione integrale della stazione di Piscille con: nuovo piano del ferro per l'allungamento della capacità ricettiva dei binari a 100 m; nuovo sottopasso di stazione dotato di ascensori; nuovi marciapiedi dotati di pensiline e percorsi tattili per ipovedenti; ripristino impianto ACEI per la gestione della circolazione ferroviaria. segue

 

C'e' stato il consolidamento della sede ferroviaria nella tratta Piscille – Pallota, della galleria Pallotta con l'entrata in servizio della fermata Pallotta, allargamento della sede ferroviaria ed aggiunta del binario dispari per facilitare gli incroci dei treni. I lavori hanno riguardato anche il restyling della stazione di Perugia Sant'Anna con nuovi marciapiedi dotati di pensiline e percorsi tattili; ripristino impianto ACEI per la gestione della circolazione ferroviaria, la predisposizione completa all'elettrificazione dell'intera tratta Perugia Ponte San Giovanni – Perugia Sant'Anna, che sarà attivata contestualmente all'elettrificazione dell'intera linea San Sepolcro – Terni. L'intero intervento è stato portato a termine da RFI e dalle ditte appaltatrici – sottolinea la nota - in meno di 3 anni: un tempo costruttivo sicuramente ridotto se si considerano le pendenze record della linea - che toccano anche il 60 per mille – che richiedono l'utilizzo di macchinari ad hoc e procedure di lavorazione speciali, con tempi produttivi più ampi, e l'emergenza pandemica, che tanto ha influito sull'approvvigionamento dei materiali e sul regolare svolgimento delle attività. L'investimento complessivo è stato di 25 milioni di euro finanziato con risorse ex Legge 211/92 per lo sviluppo del trasporto pubblico in area urbana. Fonte com abstract


camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information