City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) – Perugia gen. - 'L'Umbria del vino' è un concorso ideato dalla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura dell'Umbria e organizzato dalla sua Azienda speciale Promocamera, in collaborazione con la Regione Umbria, le associazioni di rappresentanza degli agricoltori Coldiretti, Confagricoltura e Confederazione Italiana Agricoltori, il 3A Parco tecnologico agroalimentare dell'Umbria e l'Associazione Strade del Vino e dell'Olio dell'Umbria. Un'iniziativa nata "per dare la giusta valorizzazione e il giusto peso al settore del vino della regione che non aveva un concorso nazionale". Lo ha detto Federico Sisti, neosegretario generale della Camera di Commercio dell'Umbria che per l'occasione ha svolto anche il ruolo di pubblico ufficiale, come da procedura ministeriale, a garanzia di ulteriore trasparenza del concorso. "Volevamo un luogo – ha proseguito Sisti – in cui i produttori potessero confrontarsi e mettersi alla prova di fronte a una giuria qualificata e con delle garanzie certificate dal Ministero. Lo scopo principale non è quello di avere dei vincitori, ma di accendere un focus su un settore importante e trainante non solo dell'economia agricola umbra ma anche utile ad attrarre turisti. Stiamo scoprendo un grande fermento, e dai lavori della commissione di assaggio anche un'ottima qualità dei prodotti.  segue

Pubblicato in Economia


(cis) – Perugia gen. - Vini dalla grande personalità e in continua crescita che devono anche essere messi a confronto, per lo sviluppo collettivo di un'enologia umbra in fermento, e raccontati sempre più al di fuori dei confini regionali perché prodotti dalle enormi potenzialità. Questo il quadro che emerge dopo la tre giorni di degustazioni relativa a 'L'Umbria del Vino', primo e unico concorso enologico regionale autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. La commissione di qualità, guidata dal presidente di Assoenologi Riccardo Cotarella, dal 12 al 14 gennaio ha assaggiato – nella sala degustazioni della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura dell'Umbria, ideatrice del concorso – i 176 vini iscritti e poi anonimizzati (bianchi, rossi, rosati, spumanti di qualità, dolci) di 58 aziende vitivinicole umbre (in rappresentanza di tutta la regione) per scegliere i vincitori. Fatta eccezione per gli spumanti di qualità, i vini in concorso erano tutti classificati esclusivamente come DOC, DOCG e IGT.'L'Umbria del Vino', in questo suo primo step, ha così iniziato un percorso che guarda alla valorizzazione dell'attività delle aziende, con particolare riferimento alle medie e piccole realtà umbre, che si stanno caratterizzando per la grande vitalità all'interno del settore enologico nazionale. segue

Pubblicato in Economia

(CIS) – Citta' di Castello (PG) - Un manifesto per mettere ancora di più sotto i riflettori le problematiche attuali che investono il settore della tabacchicoltura dell'Alta Valle del Tevere, e' stato presentato oggi nel corso di una assemblea aziendale generale dei lavoratori della filiera tabacchicola dell'Alta Valle del Tevere, presso lo stabilimento TTI (Trasformatori tabacco Italia) in località Cerbara di Città di Castello. "La filiera tabacchicola dell'Alto Tevere conta un'incidenza occupazionale di circa 2.500 unità. Le recenti dichiarazioni di JTI di spostare, dalla prossima campagna produttiva, la lavorazione del tabacco greggio presso lo stabilimento di Bastia Umbra destano forti preoccupazioni, non solo ai circa 300 dipendenti assunti direttamente dalla cooperativa agricola di trasformazione "TTI", ma a tutta la filiera la quale, per un evidente effetto domino, entrerebbe in crisi nella sua interezza. Tutti i lavoratori di questa filiera si sono sempre distinti per le loro capacità professionali negli ultimi 10 anni, senza ricevere mai - sottolinea una nota - una contestazione e raggiungendo dei livelli di sostenibilità ambientale e sociale altissimi, tant'è che siamo stati definiti come la 'vetrina nel mondo' della multinazionale.  segue

Pubblicato in Economia

(CIS) - Perugia gen. - Il commissario straordinario prof. Campi ha richiamato l'attenzione su alcuni elementi: "Ci aspetta una stagione di grandi investimenti pubblici, che spingeranno in particolare su innovazione e digitalizzazione. L'Umbria è chiamata a intervenire su tre condizioni: il collegamento fra territori, la dimensione urbana per favorire sistemi urbani integrati, il fenomeno della decrescita demografica". Uno degli aspetti presi in esame in "L'Umbria che riparte" è quello del capitale sociale. "Sono emersi segnali incoraggianti, con un livello di benessere collettivo riscontrato, in periodo di pandemia, sufficientemente alto. Le relazioni amicali e sociali hanno agito da barriera protettiva, è aumentato l'impegno nell'associazionismo e nel volontariato, e questo lascia ben sperare per il futuro. È una peculiarità dell'Umbria che va consolidata". Ad illustrare nei suoi elementi salienti i risultati della Relazione economica sociale sono stati i ricercatori Elisabetta Tondini e Mauro Casavecchia. La Relazione analizza le tendenze nazionali e quelle dell'Umbria nel 2021 per poi affrontare "le sfide dell'oggi", prendendo in esame quadro macroeconomico, aggiornamento congiunturale, demografia delle imprese, mercato del lavoro, misure di sostegno, prestiti e risparmi finanziari, esportazioni e turismo. Nella fotografia dell'Umbria nel 2020, l'attenzione dei ricercatori si è concentrata su lavoro e vulnerabilità, su occupati, disoccupati, inattivi, su disuguaglianze e povertà. Gli studi hanno riguardato inoltre il giudizio degli umbri, il benessere soggettivo e le relazioni sociali. Fonte com abstract

Pubblicato in Economia

(CIS) – Perugia gen. - "Altra leva fondamentale sarà quella della programmazione comunitaria, in cui sarà massimo il nostro impegno affinché ogni risorsa sia efficacemente spesa per contribuire al bene dell'Umbria e degli umbri". "L'analisi compiuta dall'Aur, un prezioso lavoro di cui ringrazio il Commissario Campi e tutti coloro che operano nell'Agenzia – ha evidenziato ancora Tesei – rappresenta un supporto fondamentale per le sfide che abbiamo davanti, per indirizzarci al meglio nelle strategie economiche e sociali a partire dall'aggiornamento puntuale su punti di forza e criticità". "L'Aur oggi svolge un ruolo strategico. È una agenzia risanata e ottimizzata, in cui abbiamo operato un risparmio di spese per circa 250mila euro, ma che soprattutto ha dimostrato maggior efficienza e competenze. Risorse e professionalità che vogliamo far crescere, ampliando la base dei soci e committenti dell'Agenzia, per far sì che diventi punto di riferimento di tutti gli enti pubblici e stakeholder regionali". "In questi mesi – ha detto il commissario straordinario dell'Aur, Campi – sono state poste le basi per la ridefinizione strategica dell'Agenzia, per farla divenire un centro di ricerca regionale, mettendo a disposizione statistiche e ricerche di utilità pubblica, base progettuale e conoscitiva su cui operare al meglio". " segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia gen. - "Il quadro che emerge dalla Relazione economico sociale elaborata dall'Agenzia Umbria Ricerche evidenzia come l'Umbria abbia reagito meglio della media nazionale, vedendo consolidarsi nel corso del 2021 le condizioni per la ripartenza. Dopo anni di difficoltà, e in un contesto caratterizzato negativamente dalle ripercussioni dell'emergenza sanitaria, si concretizzano i primi importanti risultati delle misure attuate da questa Giunta regionale. Continueremo, con ancora più determinazione, sulla strada intrapresa, che sta producendo i suoi effetti in termini di crescita e sviluppo della nostra regione". È quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, intervenuta alla presentazione della Relazione economico sociale di fine anno dell'Agenzia Umbria Ricerche, "L'Umbria che riparte", che si è svolta oggi in videoconferenza a Palazzo Donini. All'incontro hanno partecipato il Commissario straordinario dell'AUR, Alessandro Campi, e i due ricercatori che hanno curato la relazione, Mauro Casavecchia ed Elisabetta Tondini. "Dobbiamo proseguire nel trend di ripresa – ha rilevato la presidente Tesei – per renderla strutturale e per invertire anche la tendenza che vede un inverno demografico della nostra regione, rendendola attrattiva per i nostri giovani affinché in Umbria possano formarsi, lavorare e viverci. Altre sfide strategiche sono quelle della sanità territoriale e digitale, della mobilità, del turismo, dell'innovazione. Muoveremo in questa direzione la leva del Pnrr, forti delle risorse per circa 1 miliardo e mezzo di euro che la Regione è riuscita ad aggiudicarsi e che utilizzeremo per gli investimenti strategici del nostro progetto, frutto di una attenta e puntuale concertazione. Fonte com asbtract ALTRA NOTIZIA

Pubblicato in Economia

(CIS) – Ancona, gen. - Regione Marche e Simest (Gruppo Cdp) insieme per sostenere la crescita all'estero delle imprese del territorio. E' stato siglato oggi un accordo di collaborazione per promuovere l'accesso delle aziende marchigiane agli strumenti finanziari per l'internazionalizzazione delle imprese italiane, in particolare delle Pmi. L'intesa, firmata da Mirco Carloni, vice presidente della Regione Marche e assessore alle Attività Produttive, e da Mauro Alfonso, amministratore delegato di Simest, ha l'obiettivo di promuovere l'internazionalizzazione delle imprese marchigiane attraverso gli strumenti finanziari offerti dalla società del Gruppo Cdp. "L'obiettivo della Regione Marche è quello di far conoscere le opportunità che esistono nel processo di internazionalizzazione delle nostre imprese – ha affermato Carloni come si legge in una nota – .Vantiamo un sistema produttivo molto credibile, spesso a dimensione familiare, ma di eccellenza. Abbiamo, quindi, quei requisiti di imprenditorialità e di qualità ricercati nel mondo attraverso il Made in Italy". Dopo aver siglato analoghi accordi d'intesa con Ice, Cassa depositi e prestiti e Sace, "concludiamo questo ventaglio di opportunità finanziarie che vanno ad aggiungersi a quanto già può offrire la Regione all'imprenditoria marchigiana, sul fronte dell'innovazione e dell'internazionalizzazione, attraverso gli strumenti di finanza agevolata previsti dai fondi europei del Por Fesr", ha evidenziato Carloni.  segue

Pubblicato in Economia

(CIS) - Perugia gen. - Si è concluso, dopo due giorni di lavori ai quali hanno partecipato il Segretario nazionale Piero Ragazzini e Patrizia Volponi (membro della Segreteria Nazionale), l'XI Congresso regionale della Federazione nazionale pensionati (Fnp) Cisl dell'Umbria*, tenuto a Perugia alla Posta dei Donini. Il Segretario Generale uscente regionale Luigi Fabiani è stato riconfermato per un nuovo mandato con un voto praticamente unanime (solo tre schede bianche e nessun voto contrario). Gli eletti al Consiglio regionale della Fnp Cisl Umbria sono: Luigi Fabiani; Paola Cianchetti; Anna Cristina Ananasso; Franco Angeli; Franco Baldinelli; Rita Benincampi; Santino Bonifazi; Sandro Bordino; Vito Brozzi; Luigi Brusco; Marino Busti; Camillo Campana; Marzia Caracchini; Anna Maria Cari; Ilio Carlini; Marino Casini; Anna Maria Ceccarelli; Mario Ceci; Paola Celicchi; Modesto Cesaretti; Umberto Chiacchieroni; Faliero Chiappini; Mirella Chierico; Maria Cristina Cicalini; Ortenzo Commodi; Flavio Confaloni; Paolo Conti; Maria Grazia Di Giacomo; Giuseppe Di Tanna; Lucia Diamanti; Francesco Dominici; Francesco Ferroni; Renato Foiani; Sante Fraccalvieri; Monica Gabbellini; Giovanna Gigliarelli; Loretta Giustini; Augusta Goretti; Domenico Grilli; Giovanni Guerri; Carla Leonardi; Claudio Mancinelli; Piero Marcheggiani; Beatrice Mariani; Giovanni Marini; Lini Mariotto; Ercole Duccio Mariucci; Fernando Martiri; Marcello Mazzoli; Giovanna Medori; Alessandro Mencaccini; Giorgio Menghini; Felicina Migliorati; Enrico Napolini; Luciana Pampaglini; Alessandro Pampanelli; Gino Pannacci; Maria Anita Paris; Ernesto Perotti; Anna Petrangeli; Gianfranco Piccioni; Patrizia Piergentili; Aldo Porrini; Mario Propersi; Attilio Renzini; Franco Righetti; Chiaro Ronchetti; Massimiliano Rossi; Marco Rotoni; Alessandro Rufini; Giorgio Sabatini; Bruno Sassonia; Silvana Scaramucci; Giulivo Scibinitti; Maria Giuseppa Servillo; Mario Silveri; Franco Smafora; Clara Sportoletti; Gianfranco Taba; Celestino Tasso; Dante Terradura; Raffaello Trentini. fonte com abstrac

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia gen. - "L'Umbria che riparte", la relazione economico sociale dell'AUR, Agenzia Umbria Ricerche sarà illustrata giovedì 13 gennaio dalla presidente della Regione Tesei e dal commissario straordinario Aur Alessandro Campi, nel corso di una video conferenza stampa, convocata per le ore 11. All'incontro con i giornalisti parteciperanno la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, il Commissario straordinario dell'AUR, Alessandro Campi, ed i due ricercatori che hanno curato la relazione, Mauro Casavecchia ed Elisabetta Tondini. Fonte com abstract

Pubblicato in Economia


(CIS) - Perugia gen. - "La nostra forza, il vostro futuro. Insieme verso nuove sfide". All'insegna di questo slogan domani mercoledì 12 gennaio si svolgerà l'VIII^ Congresso regionale dell'Slp-Cisl Umbria, il Sindacato dei lavoratori postali della Cisl, presso il Park Hotel di Ponte San Giovanni (Perugia). Sarà un'importante occasione di riflessione e di dibattito a tutto campo, che spazierà dai temi strettamente sindacali – legati alle grandi trasformazioni ed alle difficoltà che sta vivendo il mondo del lavoro, alla sicurezza ed alle politiche occupazionali, come si legge in una nota – a quelli organizzativi, con un obiettivo ben preciso: rendere il sindacato dei postali Cisl sempre più forte e in grado di rappresentare al meglio i bisogni dei suoi iscritti. Saranno anche analizzati con particolare attenzione i problemi oggi presenti negli uffici postali, nei settori amministrativi e nei centri di recapito del territorio. Al Congresso - conclude una nota - parteciperanno i delegati eletti nelle assemblee precongressuali in rappresentanza di tutte le iscritte e gli iscritti del territorio che, dopo il dibattito, saranno chiamati a rinnovare la dirigenza sindacale Slp per i prossimi 4 anni. Tra gli invitati a partecipare anche i rappresentanti aziendali di Poste e la Segreteria regionale della Cisl. I lavori saranno aperti dalla relazione del segretario Umbro Slp-Cisl Marco Carlini. Presente il segretario naz.le Cisl Nicola Oresta che chiudera' il congresso. abstract fonte com

Pubblicato in Economia
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 534

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information