City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) – Terni, apr. - "Questo progetto è l'ennesima dimostrazione di come le sinergie tra enti, in relazione anche con le aziende, portino beneficio a tutti gli attori coinvolti, nonché la dimostrazione della politica di potenziamento e miglioramento della presenza dell'Ateneo su tutto il territorio regionale". Lo ha sottolineato il Prof. Brancorsini, portando anche i saluti del Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero, presso la sede di Ingegneria, dove si e' tenuta la conferenza stampa per il lancio del progetto "GREEN DEAL", organizzato da Api Servizi srl in ATS con Enfap Umbria, Apiform srl e Università degli Studi di Perugia. All'incontro vi hanno partecipato i Professori Stefano Brancorsini, Delegato del Rettore per Sede di Terni e Strutture distaccate, Ermanno Cardelli, Direttore del Dipartimento di Ingegneria, Andrea Di Schino, Presidente del corso di laurea in Ingegneria industriale sede di Terni, Paolo Verducci, Dipartimento di Ingegneria, l'Avv. Paola Nicastro, direttore di ARPAL Umbria, il Dott. Mirko Ricci in rappresentanza dell'ATS che gestisce il progetto, il Dott. Leonardo Pozzoli, Gruppo Free. Presentando il progetto, il Prof. Cardelli – si legge in una nota - ha evidenziato l'importanza di questa occasione formativa: "Si tratta di una significativa opportunità per i giovani che si vogliono occupare di tematiche relative al fabbisogno e al recupero energetico.  segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia apr. - Poliscom srl e Safin Srl, facenti capo alle famiglie Baldaccini ed Ortolani, unitamente ad UMBRAGROUP Spa e agli azionisti di riferimento di UMBRAGROUP spa, società produttrice di componenti e sistemi ad alta tecnologia per il settore aerospazio, difesa e industriale, annunciano di aver siglato l'accordo grazie al quale gli azionisti di riferimento hanno riacquistato la partecipazione di minoranza dell'azienda, pari al 18,75% della Società da IPOC 3 Spa, veicolo di investimento partecipato dal fondo IpoClub gestito da Azimut Libera Impresa SGR e compartecipato dai promotori dello stesso, AGC ed Electa Ventures, nonché da un gruppo di co-investitori privati. Lo si legge i n una nota della societa'. La presidente di Poliscom Beatrice Baldaccini unitamente a Reno Ortolani Amministratore Unico di Safin hanno dichiarato "Siamo molto soddisfatti per la felice conclusione dell'operazione. La partnership con IPOC 3 è stata funzionale, anche se limitata nel tempo e in un momento particolare dell'economia mondiale, al rafforzamento del business e della struttura organizzativa. Gli ottimi risultati ottenuti dalla società negli ultimi anni, nonostante la pandemia, ci permettono ora di elaborare la nostra strategia di crescita con una visione lungimirante di sviluppo del business". Fonte com abstract

Pubblicato in Economia


(CIS) - Ancona, apr. - Una delegazione dell'Istituto scolastico alberghiero "F. Buscemi" di San Benedetto del Tronto è in viaggio premio di due giorni, a Bruxelles, ospite della Commissione europea. Visiterà le istituzioni Ue come una delle tre vincitrici del concorso "L'Europa che sogniamo", riservato alle scuole superiori italiane, promosso da Europascuola, con il patrocinio del Parlamento europeo e della Commissione europea. La scuola è rappresentata dai due allievi Christian Esposto e Alessia Mascetti che, insieme ad altri tre compagni di scuola, non presenti alla trasferta, hanno realizzato un video che ha consentito al "Buscemi" di conseguire un prestigioso podio (terzo posto) su 60 istituti italiani partecipanti all'iniziativa. I ragazzi – spiega una nota - sono accompagnati dalla docente di spagnolo, prof.ssa Valeria Esposito. A Bruxelles è presente anche l'assessore regionale Guido Castelli: "A nome della Regione Marche desidero rivolgere a Christian e Alessia, ai loro compagni di scuola co-artefici del video premiato e a tutto il corpo docente del Buscemi un sincero e doveroso ringraziamento per aver saputo interpretare al meglio lo spirito di un'idea che ha inteso coniugare creatività, cultura, conoscenza delle Istituzioni europee e studio. A Bruxelles i ragazzi stanno vivendo una straordinaria opportunità di crescita e condivisione, alla scoperta delle funzioni e delle attività svolte dalle Istituzioni comunitarie". Fonte com abstract

Pubblicato in Economia

(CIS) - Perugia apr. - "Finanza Sostenibile, siamo alla svolta", e "L'impatto di Guerra e inflazione sui conti pubblici. Le scelte del Governo", sono i due video con protagonisti il Ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile, Enrico Giovannini, e il Direttore dell'Osservatorio Conti pubblici italiani, Carlo Cottarelli, andati in onda nelle Tv delle regioni italiane per "Le Interviste di Qualità", curate da Giuseppe Castellini (assistenza tecnica Gamma Multimedia Italia di Roberto Sportellini). Il Ministro Giovannini si sofferma, con analisi, informazioni e spiegazioni, su come la svolta verso una finanza pienamente sostenibile sia assai vicina, trainata dalla spinta verso gli investimenti nella sostenibilità intesa a 360 gradi (ambientale, economica e sociale), basata sugli obiettivi ESG dell'Onu, impressa in Europa dal Recovery Fund - Next Generation Eu e nel resto dell'Occidente di politiche ad hoc. Una spinta – spiega una nota - che porta con sé nuovi, potenti stimoli per una finanza che si integri pienamente con i criteri e gli obiettivi ESG e che faccia di essi un discrimine nella scelta su quali imprese investire e in quali settori. Il Professor Carlo Cottarelli esprime analisi e giudizi molto interessanti, facendo il punto su quanto Guerra in Ucraina e inflazione peseranno sulla crescita - al momento si prevede per il 2022 un aumento del Pil intorno al 3%, contro il precedente +4,4%, ma molto dipenderà da cosa accadrà nei prossimi mesi e tenendo comunque presenta che è già acquisito per il 2022 una crescita di oltre il 2% - e si sofferma sull'impatto sui conti pubblici, spiegando anche come il Governo Draghi abbia fatto a mantenere inalterata la previsione del rapporto Deficit/Pil stimato in precedenza, nonostante gli eventi degli ultimi mesi. #Tv #video #Ministro #Giovannini #MIMS #sostenibilità #finanza #ESG #Onu #Cottarelli #OsservatorioCPI #CPI #Def #Ucraina #Guerra #inflazione #deficit #Pil #Governo #Draghi #27aprile #27aprile2022  - abstract font ecom 

Pubblicato in Economia

(CIS) – Perugia apr. - "Avevamo dato un sostegno convinto alla Giunta Romizi perché pensavamo di trovarci in presenza di una nuova politica che faceva accordi sui programmi e, soprattutto, li avrebbe rispettati. Alle amministrative del 2019, Blu aveva dunque fatto, con il sindaco in persona, un accordo di programma per lo sviluppo dell'Aeroporto e dell'Alta Velocità. Lo sviluppo delle infrastrutture è fondamentale per la ripresa sociale ed economica della città. Accordo che è stato platealmente disatteso ieri, con il voto contrario dell'Assessore Giottoli al piano di rilancio dell'Aeroporto in Cda della Sase".  L'amministrazione perugina non ha i 280mila euro per la sottoscrizione. "E' un no atteso, visto i confronti che abbiamo avuto con la Giunta Romizi nei mesi precedenti, in cui era emersa anche l'indisponibilità a valutare le rotte di interesse della città e a farsi parte attiva di confronto per la costruzione del piano industriale della Sase." L'amarezza della indisponibilita' della Giunta comunale perugina ad accogliere il piano d rilancio dello scalo umbro (la regione investira' 12 milioni di euro in 3 anni; anche i soci di minoranza dovranno versare il ripiano di Sase pro-quota – ndr-) ha provocato la reazione di Blu-Bella Libera Umbra, con una dichirazione della sua presidente Adriana Galgano. "Non parliamo poi dell'Alta Velocità. Le fonti di informazioni sono piene in questi giorni di notizie sull'appoggio della Regione dell'Umbria al progetto della Regione Toscana – ha continuato Galgano - di costruire una stazione ferroviaria in mezzo al nulla, a 50 km da Perugia. L'Assessore Melasecche ieri ha addirittura dichiarato che toglierà l'unico FrecciaRossa che parte da Perugia."  segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia apr. - "Con l'approvazione del piano industriale per il rilancio dell'aeroporto San Francesco di Assisi e del voto favorevole alla legge in assemblea regionale che ne definisce la sostenibilita', (12 mln di euro in 3 anni - ndr-) si consolida la visione della presidente Tesei e della Lega di una regione Umbria accessibile, collegata al suo interno e verso il mondo esterno, dove lo scalo mantiene il proprio valore di assest strategico". Lo ha detto la vicepresidente dell'assemblea umbra Paola Fioroni, unitamente alla consigliera della Lega il capogruppo Stefano Pastorelli. "Un volano per l'economia e il turismo, un ponte con il resto del Mondo – hanno proseguito Fioroni e Pastorelli – questo dovra' essere sempre piu' uno scalo aeroportuale che si condida a diventare una concreta alternativa per il centro Italia dopo essere stato per troppo a lungo, uno sperpero di fondi pubblici a causa dell'assenza di visione strategica da parte dei governi regionali di sinistra, a guida PD. La Giunta Tesei ha ricapitalizzato, ripianato i debiti e ritessuto un dialogo con i soci aprendosi al futuro con aspettative alte riguardo all'intermobilita' e il coinvolgimento di tutto il territorio". Per i due esponenti politici umbri, c'e' oggi una visione d'insieme strategica, che si completa con il nodo di Perugia (da Collestrada), altro esempio di quanto le giunte di sinistra – hanno continuato Fioroni e Pastorelli – abbiano avuto la tendenza ad aspettare piuttosto che a risolvere i problemi. Le infrastrutture sono prioritarie (strade, ferrovie, aeroporto – ndr- )"su cui questa Giunta grazie al lavoro dell'assessore Melasecche sta investendo con una nuova consapevolezza e responsabilità per portare la Regione fuori dall'isolamento e dall'impasse di tante opere sospese e mai terminate". Abstract fonte com

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia apr. – "Siamo passati dalle parole ai fatti; vogliamo lo sviluppo dell'Umbria in una visione d'insieme con certezze nel percorso, quindi con sviluppo ed incremento anche degli altri servizi, su gomma e ferrovia". Sono state queste alcune delle affermazioni del presidente della regione Umbri Donatella Tesei, che ha tenuto nel pomeriggio una conferenza stampa assieme al presidente di Sase Stefano Panato che ha messo l'accento sulla giornata di oggi "ricca di soddisfazioni. La legge regionale che ha stanziato i finanziamenti per i prossimi tre anni (12 mln di euro totali– ndr-) ci assicura la stabilità della programmazione fatta, mentre il piano industriale approvato è ambizioso e realizzabile, con il periodo pasquale che ci ha visto tornare ai numeri pre-covid". Per la Presidente Tesei "la scelta fatta di continuare ad avere un aeroporto in Umbria, che sia a disposizione degli umbri e per l'azione fondamentale di incoming – ha spiegato - è stata una precisa scelta di questo governo regionale, che rivendico con orgoglio e, oggi, con soddisfazione. Un aeroporto che abbiamo dunque salvato e risanato: nel 2021 il bilancio ha chiuso in pareggio e, nonostante 6 mesi di fermo covid, sono stati circa 145.000 i passeggeri che hanno utilizzato lo scalo. Proprio per il risanamento 2021 e per l'azione di rilancio dello scalo umbro, voglio fare i complimenti alla nuova governance e management di Sase, perché oggi abbiamo votato un piano industriale 2022-24 che, per l'annualità 2022, è già stato realizzato e vede 16 rotte (10 internazionali e 6 nazionali), tante mete nuove, un hub internazionale del calibro di Londra Heathrow - vera porta degli Usa e del Sud Est asiatico, servito con una delle compagnie più prestigiose del mondo la British Airways - un obiettivo di 300.000 passeggeri, che sarebbe record di sempre, nonostante la guerra in Europa, e con il pareggio di bilancio. segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Ancona apr. - "Una svolta epocale – ha proseguito l'assessore Francesco Baldelli - figlia di un gioco di squadra guidato dalla giunta Acquaroli finalizzato a tenere unita tutta la filiera istituzionale per raggiungere l'obiettivo di progettare una Fano-Grosseto interamente a 4 corsie, recuperando decenni di mancata visione, di errori e immobilismo sulle infrastrutture. E' un punto di non ritorno che ci ripaga dei nostri sforzi e che crea le condizioni irreversibili per la realizzazione dell'arteria interamente a 4 corsie." La Fano-Grosseto, l'incompiuta delle incompiute marchigiane, è un progetto declassato dal 2015 a strada a 2 corsie. Arteria che era stata dunque destinata ad infrangersi sul muro della Galleria della Guinza, uno "scandalo nazionale", come definito dallo stesso Presidente della Regione Toscana Giani. La svolta il 13 aprile, con la lettera del MIMS che ha riaperto i giochi grazie al pressing costante delle Regioni Marche, Umbria e Toscana, un'azione che parte dal lontano 11 marzo 2021, con gli incontri tra gli assessori alle Infrastrutture delle tre regioni del Centro Italia, Baldelli, Melasecche e Beccattini, e successivamente, il 26 novembre scorso, con lo stesso Ministro Giovannini. L'assist decisivo - conclude la nota - in seno al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, in occasione dell'adunanza del 26 gennaio: l'assessorato alle Infrastrutture della Regione Marche, infatti, ha chiesto e ottenuto di rielaborare il progetto della Fano-Grosseto a 2 corsie per il solo tratto marchigiano, aggiornandolo a 4 corsie. segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Ancona apr. - "Grazie alla collaborazione tra Regione, Ministero, Anas e all'impegno dell'intera filiera istituzionale abbiamo raggiunto un traguardo storico: l'inserimento nell'attuale fondo di progettazione Anas della progettazione della seconda canna della Galleria della Guinza, un passaggio che permette di risparmiare tempi importanti e di inserire nel futuro contratto di programma Anas il finanziamento per la realizzazione dell'opera, non appena sarà terminata la progettazione. Parliamo di un'opera economicamente molto rilevante che rappresenta uno snodo cruciale e un presupposto essenziale per il completamento della Fano-Grosseto. Il Ministero delle Infrastrutture ha finalmente autorizzato l'anticipazione delle risorse per la progettazione del completamento a 4 corsie del tratto della E78 fino a Mercatello Ovest. Un passo decisivo per l'intero itinerario in una visione di sistema completata dalle Pedemontane delle Marche. In questo modo Marche, Umbria e Toscana saranno finalmente collegate nella direttrice nord creando delle sinergie importanti tra i territori. Una prospettiva positiva nel breve tempo per tutti i territori coinvolti con ricadute economiche importanti, sia per le imprese che per il turismo, il commercio e lo sviluppo dell'entroterra su cui questa giunta punta molto. Ringrazio i presidenti di Umbria e Toscana, Tesei e Giani, che hanno riconosciuto insieme a noi l'importanza di questa infrastruttura. segue

Pubblicato in Economia


(CIS) –Perugia apr. - Il sito web della mia azienda funziona? È visto? Piace? È utile? Perché non sono su Google? Posso ottimizzare la Seo del mio sito, così da posizionarlo in alto nei risultati dei motori di ricerca?: Sono alcune delle domande più frequenti che un imprenditore, oggi, si ponga, perché essere visibili nei motori di ricerca, sul web e nei canali social è ormai una priorità per ogni impresa, di qualunque settore economico e dimensione, sia per raggiungere i propri obiettivi di business, sia per rafforzare la propria immagine e credibilità. La risposta giusta arriva dal Punto Impresa Digitale (PID) dell'Umbria che, nell'ambito delle attività di promozione e diffusione della cultura del digitale, da questo mese di aprile mette a disposizione gratuitamente delle micro, piccole e medie imprese umbre il servizio di "Valutazione della presenza online". Un servizio completo a tre stadi, per effettuare un primo check-up di valutazione, realizzare un'azione più approfondita di analisi e orientamento, mettere in campo un'attività di mentoring. Il primo stadio - Le imprese umbre ora potranno richiedere, attraverso la semplice compilazione di un form, il supporto di un digital promoter del PID Umbria, che effettuerà una valutazione da remoto del sito web aziendale ed invierà all'azienda un report di Check-up.   Il secondo stadio - Successivamente l'imprenditore potrà ottenere un'analisi più dettagliata - Assessment - della presenza online della propria impresa, attraverso una call online con il digital promoter, per approfondire gli aspetti del report di check-up o analizzare la presenza online sui social media. Il terzo stadio - Le aziende che saranno interessate ad implementare l'attività di ottimizzazione del sito web (Seo) o altre attività di marketing online, verranno orientate verso un'attività di mentoring, un altro servizio gratuito del PID Umbria, che prevede l'assistenza di un esperto in tecnologie digitali (il mentor). segue

Pubblicato in Economia
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 3 di 547

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information