City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) Perugia mar. - Cinquantadue nuovi autobus per una mobilità sempre più sostenibile entreranno presto in servizio nella Regione Umbria. Il piano di rinnovo della flotta Busitalia Umbria (Gruppo FS Italiane) riparte, orientato verso tecnologie sempre più sostenibili, con l'introduzione progressiva di autobus ibridi per la transizione ecologica verso gli elettrici ed i mezzi ad idrogeno. I nuovi bus sono stati presentati oggi a Perugia. All'evento hanno partecipato il Sindaco Andrea Romizi, l'Assessore Regionale ai Trasporti Enrico Melasecche e l'Amministratore Delegato di Busitalia Stefano Bonora. Presente anche Alessio Cinfrignini, Direttore Operativo di Busitalia. Coniugando gli elevati standard prestazionali, il comfort e la sicurezza con l'ecosostenibilità, i nuovi mezzi – spiega una nota - contribuiscono all'abbattimento dei consumi e delle emissioni inquinanti. I nuovi autobus urbani saranno impiegati nelle città di Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello e Spoleto. Sono tutti dotati di sistemi di videosorveglianza e di dispositivi per l'accesso ai passeggeri a mobilità ridotta e ipovedenti (es. pedana, avviso sonoro di apertura portiere). L' investimento complessivo e' di 13,8 milioni di euro. Due le tipologie: 37 autobus da 10 metri modello CITARO K CHY e 15 mezzi da 7 metri, modello SPRINTER CITY 45. Sono autobus di nuova generazione classe Euro 6, a ridotte emissioni inquinanti. I 37 autobus a motorizzazione ibrida (diesel+elettrica) CITARO K CHY sono dotati di motore elettrico e di supercapacitori che consentono di accumulare energia durante la marcia del mezzo per poi rilasciarla in combinazione con il motore endotermico, permettendo così al veicolo di viaggiare costantemente in condizioni di massima efficienza con un ulteriore abbattimento delle emissioni di CO2 stimata al 12%, rispetto ai corrispondenti modelli diesel Euro6.  segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia mar. - Si propone come una vera e propria guida all'europrogettazione il seminario "Un modo differente di leggere la nuova programmazione: valutazione di come operare nella progettazione nazionale ed europea", organizzato in rete il prossimo 25 marzo dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, in collaborazione con Seu Servizio Europa. Saranno approfonditi punti in comune e differenze delle diverse linee di investimento offerte dall'Unione europea fino al 2027. Risorse rilevanti per favorire la ripresa economica e ridurre le disparità regionali e nazionali, di genere e tra generazioni che frenano lo sviluppo dell'economia, fortemente colpita prima da crisi finanziarie e poi dalla pandemia. Sarà posta attenzione sia ai fondi strutturali sia ai fondi diretti comunitari e, fra questi, ai programmi quadro europei, con particolare riferimento a Horizon Europe per la ricerca e l'innovazione. Previsto un focus sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il Piano che definisce gli obiettivi, le riforme e gli investimenti che l'Italia intende realizzare grazie all'utilizzo dei fondi europei di Next Generation EU. Si tratta di investimenti e riforme a favore della crescita economica, dell'occupazione, della formazione, della digitalizzazione e ricerca, della transizione ecologica. segue

Pubblicato in Economia

(CIS) – Perugia mar. - – È stata una giornata interamente dedicata all'innovazione quella di oggi alla Scuola di Amministrazione di Amministrazione Pubblica, nella sede di Villa Umbra. Presenti l'Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Umbria, Michele Fioroni, e l'Amministratore Unico di Sviluppumbria, Michela Sciurpa, ai quali sono stati illustrati i 22 progetti vincitori del programma SMARTup. SMARTup è una misura dedicata a progetti innovativi di startup costituite da non più di 48 mesi. Il bando regionale strutturato come un vero e proprio programma di accelerazione, un unicum nel suo genere perché prevede un accompagnamento sia durante la presentazione della domanda al bando che per tutto l'anno di svolgimento del progetto; "è un programma che ho fortunatamente voluto – ha sottolineato l'assessore Fioroni -, un programma di accelerazione definito da più esperti un unicum nel panorama nazionale. Le startup sono state accompagnate a non focalizzarsi solo sugli aspetti tecnologici dei loro progetti, ma anche su quelli di strategia e di mercato, nella consapevolezza che l'alto tasso di mortalità delle nuove imprese è spesso dovuto alla difficoltà a centrare, per idee tanto innovative, il giusto mercato dove consolidarsi ed espandersi". "SMARTup – ha aggiunto - è una sperimentazione che ci ha permesso di testare quanto l'accompagnamento all'imprenditorialità, soprattutto in una regione caratterizzata da micro e piccole imprese come la nostra, è un modello che funziona e con la nuova programmazione lo sperimenteremo anche su altre misure".  segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia mar. Ancora un altro Recruiting Day gratuito all'Universita' dei sapori, la scuola professionalizzante nel settore dell'alimentazione/dolci/gelateria. Stavolta con il prestigioso Hotel InterContinental Malta, uno dei principali Hotel del Mediterraneo, si va alla ricerca di giovani motivati nel lavoro e disposti a vivere a Malta. Le selezioni avverranno tramite colloquio diretto con i responsabili dell'Hotel, il 23 Marzo 2022 a partire dalle ore 10.00 presso la nostra struttura di Perugia in Via Fontivegge 55. Si cercano Cuochi, Aiuto-cuochi, Aiuto-pasticceri, barman e food & beverage server e supervisor per la stagione estiva. E tante altre opportunità lavorative vi aspettano nel nostro portale www.serviziolavoro.eu. fonte com

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia/Terni mar. - La SAMMI srl di Narni Scalo ha completato l'acquisizione della società partner CCM Engineering srl di Amelia. Sarà Floriano Bussetti a guidare la visione strategica del business del Gruppo. Continua a consolidarsi la SAMMI Group di Narni. Dal 31 gennaio scorso SAMMI srl, provider di soluzioni taylor-made ed integrate nel campo della progettazione e produzione di sistemi per la movimentazione delle rinfuse solide industriali, è diventata proprietaria del 100% della società. Lo si legge in una nota della Confindustria. Partner CCM Engineering srl di Amelia, realtà storica del territorio e leader mondiale nella progettazione e produzione di equipment in pressione. Un'acquisizione importante che, oltre a rafforzare il percorso di sviluppo del Gruppo, permetterà di generare ulteriore indotto sul territorio e nuova occupazione. La gestione del progetto di sviluppo della CCM Engineering è affidata a Floriano Bussetti, Amministratore Delegato di SAMMI ed ora anche Ceo della CCM Engineering. Sarà lui a guidare la visione strategica del business della compagnia, coadiuvato da un team di collaboratori ricercati e selezionati tra i migliori profili professionali presenti sul territorio locale. Con l'acquisizione dell'intera proprietà aziendale, Floriano Bussetti e SAMMI subentrano alla precedente direzione della società. "Questa acquisizione – afferma Floriano Bussetti – rappresenta un ulteriore passo in avanti per la crescita del nostro Gruppo, che si arricchisce di nuove e indispensabili competenze in settori ad alto contenuto tecnologico. Siamo convinti che l'unione delle nostre realtà industriali possa rappresentare un valore aggiunto per l'intera comunità". segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Roma, mar. - - "Dobbiamo essere molto chiari. Ovviamente non abbiamo difficoltà di approvvigionamento, ma avvertiremo certamente una sofferenza nei bilanci quando si consolideranno gli aumenti e andremo a contabilizzare il costo complessivo dedicato alla quota energia, divisa per riscaldamento, gas e approvvigionamenti elettrici". Lo sottolinea il presidente della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso) e direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore. I rincari di gas ed energia elettrica si sono abbattuti anche sul settore ospedaliero. Secondo Migliore - e' detto in una nota - si tratta di un problema che l'Italia dovrà affrontare il prima possibile, "perché a fine anno avremo i bilanci gravati da questa quota di incremento di costo legata all'aumento della bolletta energetica. Si tratta di un costo aggiuntivo per tutti i servizi erogati dallo Stato e quindi, alla fine, pesa su tutti noi contribuenti. Ricordo che le aziende sanitarie sono responsabili in molte regioni di più del 50% della spesa. E dunque non c'è dubbio che tutto questo si rifletterà sul bilancio complessivo dello Stato". Il presidente Fiaso si sofferma poi sull'aspetto legato alla chiusura dei bilanci aziendali, un obbligo di legge. "A fine anno bisognerà quadrare due numeri- ha ricordato Migliore- quello delle entrate e quello delle uscite. Sappiamo con certezza che le tariffe per le prestazioni sanitarie, cioè la maniera di rendicontare le nostre prestazioni, non cambieranno.  segue

Pubblicato in Economia


(CIS) – Perugia mar. - – "Imprimere un'accelerazione alla transizione ecologica e digitale e rafforzare le filiere produttive: è con questo obiettivo sfidante che la Giunta regionale ha attivato due nuovi bandi del Programma di sviluppo rurale. In campo ci sono complessivamente oltre 13 milioni di euro, a stimolo e supporto degli investimenti delle aziende agricole e agroindustriali umbre". È quanto ha evidenziato l'assessore regionale all'Agricoltura, Roberto Morroni, annunciando la prossima pubblicazione dei bandi per due nuove tipologie di intervento del Psr 2014-2022, "finanziati con i fondi Euri, strumento europeo a sostegno della ricostruzione e dello sviluppo sostenibile dell'economia dopo l'impatto negativo della pandemia da coronavirus". Al bando per la tipologia di intervento 4.1.3 "Investimenti nelle aziende agricole – Euri" sono state assegnate – sottolinea una nota - risorse per 8 milioni di euro, mentre di circa 5,4 milioni è lo stanziamento del bando per la tipologia di intervento 4.2.3 – "Investimenti per la trasformazione, commercializzazione e/o lo sviluppo dei prodotti agro alimentari – Euri"."Le risorse Euri sono assai preziose per il rilancio della nostra economia, in quanto sono mirate –  ha detto l'assessore Morroni - ad aprire la strada a una ripresa economica resiliente, sostenibile e digitale, in linea con gli obiettivi degli impegni ambientali e climatici dell'Unione europea e con le nuove ambizioni stabilite nel Green Deal. Le abbiamo indirizzate verso i target a cui maggiormente guardiamo per l'innovazione e la crescita della nostra agricoltura". "In particolare, con il primo dei due bandi – ha sottolineato Morroni – sosterremo gli investimenti aziendali che, con l'attuazione di interventi e pratiche rispettosi dell'ambiente e delle risorse naturali, migliorano i processi produttivi rendendoli più orientati all'economia circolare, tema centrale anche nel secondo bando, che favorisce la sinergia fra il comparto agricolo e quello agroindustriale. Opportunità che le nostre imprese sapranno sicuramente cogliere". Fonte com abstract

Pubblicato in Economia

(CIS) - Ancona mar. - "La crisi internazionale in corso in Ucraina e Russia crea sicuramente un problema energetico, dal punto di vista economico, e di costo dei materiali, ma, entrando nello specifico della nostra economia regionale, crea un problema anche di mercato, perché nelle Marche abbiamo gran parte della nostra capacità produttiva manifatturiera, legata al calzaturiero in particolare, proiettata su questi mercati e su quei territori. Si pone, pertanto, fortemente il problema della liquidità per le nostre imprese, già sicuramente fiaccate dalle crisi degli ultimi anni e dalla pandemia". È quanto ha affermato il presidente Francesco Acquatoli, al Micam 2022. Insieme all'assessore al Bilancio Guido Castelli ha partecipato al talk "La filiera della moda tra emergenza finanziaria e nuovi mercati", promossa dalla Camera di commercio delle Marche. Il presidente Acquaroli ha condiviso con il presidente camerale Sabatini la priorità di garantire "credito alle aziende con commesse aperte sui mercati sconvolti dalla guerra". La questioni principale, da affrontare subito, "è quella della liquidità, per non creare problemi strutturali alle aziende esposte. Ma non può sicuramente bastare quanto potrà fare la Regione, perché avrà comunque una limitata capacità d'intervento finanziario. Noi ci aspettiamo dal Governo centrale un forte sostegno alle imprese, che non possono più basare la propria attività sull'indebitamento, perché già soffrivano per questo problema a causa delle esposizioni creditizie e bancarie determinate dall'emergenza Covid-19". segue

Pubblicato in Economia


(CIS) Jesi, mar. - Sono stati consegnati questa mattina, al Centro per l'impiego di Jesi, gli attestati di qualificazione del corso di "Installatore e manutentore impianti elettrici" che si è tenuto presso il laboratorio professionale dello stesso Centro e che è stato finanziato dalla Regione Marche. Presto avverra' l'avvio altri due nuovi corsi ."Sono molto contento – ha detto l'assessore regionale al Lavoro e alla Formazione professionale, Stefano Aguzzi - di poter consegnare oggi questi attestati. Grazie a questi corsi, riusciamo ad inserire giovani in attività manuali e tecniche per le quali c'è molta richiesta nel mercato del lavoro marchigiano. Negli anni si è perso purtroppo l'interesse verso certi mestieri, quasi non se ne avvertisse più la dignità. Occorre allora riscoprirne i valori e questi corsi concorrono al raggiungimento di questo obiettivo". "Le Marche – ha continuato Aguzzi - si contraddistinguono come regione intraprendente. Questa attitudine è confermata dall'interesse verso le opportunità formative che l'Amministrazione regionale mette a disposizione, specialmente in questi tempi di crisi, sia per i giovani alla prima esperienza lavorativa oppure per il personale già avviato ma con necessità di accrescere o perfezionare o diversificare le proprie competenze". All'evento di questa mattina ha partecipato anche il sindaco di Jesi, Massimo Bacci, e il colonnello dell'Esercito Claudio Brunetto, comandante militare per le Marche, in virtù di una collaborazione tra Esercito italiano e Regione Marche per l'acquisizione e perfezionamento di competenze da parte di militari o nella prospettiva di ricollocazione al lavoro di questi.   segue

Pubblicato in Economia

(CIS) - Ancona mar. - L'accordo sottoscritto vuole rafforzare e rendere strutturale la collaborazione tra tutti gli attori del territorio. Per questo è prevista l'attivazione di un tavolo tecnico congiunto periodico tra Regione Marche e UniCredit - e aperto al contribuito di altre istituzioni ed enti pubblici o privati operanti sul territorio regionale - al fine di sviluppare iniziative e progettualità funzionali al raggiungimento degli obiettivi prefissati. "L'accesso al credito è un tema fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle imprese – ha affermato il presidente Acquaroli -. Offrire opportunità al sistema produttivo regionale, in una difficile fase post pandemica e in un contesto internazionale particolarmente complesso, è una necessità che intendiamo concretizzare ricercando la collaborazione degli istituti più sensibili e capillarmente diffusi sul territorio. Istituzioni e sistema del credito devono collaborare per sostenere gli investimenti necessari al mondo produttivo marchigiano". Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit ha sottolineato che "attraverso una lettura approfondita del tessuto economico marchigiano e delle sue esigenze, frutto di un intenso processo di attività e di dialogo con il territorio, UniCredit prosegue nel suo impegno per favorire e sostenere la crescita strutturale e la qualità del tessuto socioeconomico della regione. E lo rafforza, attraverso la firma di questo nuovo protocollo che attiva preziose sinergie funzionali all'accelerazione di uno sviluppo produttivo che sia solido, strutturato e sostenibile". Fonte com abstract

Pubblicato in Economia
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 7 di 547

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information