City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Sabato 28 Settembre 2019 18:12

Elezioni regione Umbria, candidature e liste


(CIS) – Perugia set.- – Sono 8 le candidature a Presidente della Regione Umbria depositate al Tribunale di Perugia, mentre le liste presentate, collegate ai candidati Presidenti, sono in totale 19. I candidati Presidenti sono (in ordine alfabetico): Vincenzo Bianconi, Emiliano Camuzzi, Martina Carletti, Giuseppe Cirillo, Antonio Pappalardo, Claudio Ricci, Rossano Rubicondi, Donatella Tesei. Questo quanto in una nota regionale.

Sono collegate:

- A Vincenzo Bianconi le seguenti cinque liste: Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Bianconi per l'Umbria, Europa Verde, Sinistra Civica Verde.

- A Emiliano Camuzzi le seguenti due liste: Potere al popolo, Pci

- A Martina Carletti la lista: Riconquistare l'Italia.

- A Giuseppe Cirillo la lista: Partito delle buone maniere

- Ad Antonio Pappalardo la lista: Gilet arancioni

- A Claudio Ricci le seguenti tre liste: Ricci Presidente, Italia Civica Ricci, Proposta Umbria con Ricci

- A Rossano Rubicondi la lista: Partito Comunista

- A Donatella Tesei le seguenti cinque liste: Giorgia Meloni per Tesei, Umbria Civica Tesei Presidente, Lega Salvini Umbria, Forza Italia Berlusconi per Tesei, Tesei Presidente per l'Umbria.

Inoltre nei prossimi giorni si potranno conoscere sui manifesti elettorali (domani sui quotidiani) i candidati dei vari partiti che appoggiano le liste per la Presidenza della Regione Umbria, elezioni del 27 ottobre.

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia set. - Gubbio e Gualdo Tadino sono le prossime due "tappe" umbre di Matteo Salvini leader de La Lega che conferma grande attenzione e vicinanza alla regione in vista delle regionaeli del 27 ottobre. Il leader della Lega, insieme alla candidata Governatrice dell'Umbria per il centrodestra, Donatella Tesei - e' detto in unaa nota - incontreranno i cittadini mercoledì 18 settembre alle ore 18 al Teatro comunale di Gubbio, mentre giovedì 19 settembre dalle ore 10.30 saranno a Gualdo Tadino in piazza Federico II (la piazza del Mercato). La notizia del ritorno di Salvini in Umbria ha già scatenato un tutto esaurito e oltre 400 sono le persone che saranno presenti alla cena di mercoledì organizzata al Park Hotel ai Cappuccini di Gubbio. "Sarà l'ennesima occasione di incontro e soprattutto di ascolto del territorio che faremo insieme a Matteo Salvini e alla candidata presidente Donatella Tesei - ha commentato il segretario umbro della Lega, Virginio Caparvi -. Lo faremo per tutto il territorio umbro in queste settimane che ci separano dalle elezioni. Vogliamo rimettere il merito al centro e ridare dignità a questa splendida regione". fonte com abstract

Pubblicato in Politica

(CIS) – Roma – ago . "Con le dimissioni presentate dal Presidente Conte – che ringrazio, con i ministri, per l'opera prestata - si è aperta la crisi di governo, con una dichiarata rottura polemica del rapporto tra i due partiti che componevano la maggioranza parlamentare.La crisi va risolta all'insegna di decisioni chiare; e in tempi brevi". Si apre cosi' la dichiarazione del presidente della repubblia Sergio Mattarella, pronunciata dallo stesso capo dello stato al termine delle consultazioni, un primo giro, al quale ne seguira' un altro sin da martedi' prossimo. Ancora 96 ore quindi per arrivare alla formazione diun nuovo governo, ma bisogna fare presto – dice Mattarella. "Lo richiede l'esigenza di governo di un grande Paese come il nostro. Lo richiede il ruolo che l'Italia deve avere nell'importante momento di avvio della vita delle istituzioni dell'Unione Europea per il prossimo quinquennio. Lo richiedono le incertezze, politiche ed economiche, a livello internazionale. Non è inutile ricordare che, a fronte di queste esigenze, sono possibili soltanto governi che ottengano la fiducia del Parlamento, in base a valutazioni e accordi politici dei gruppi parlamentari su un programma per governare il Paese.In mancanza di queste condizioni la strada da percorrere è quella di nuove elezioni. Si tratta di una decisione da non assumere alla leggera - dopo poco più di un anno di vita della Legislatura - mentre la Costituzione prevede che gli elettori vengano chiamati al voto per eleggere il Parlamento ogni cinque anni. Il ricorso agli elettori è, tuttavia, necessario qualora il Parlamento non sia in condizione di esprimere una maggioranza di governo". segue

Pubblicato in Politica

Amministrative: Romizi in vantaggio netto a Perugia

Dai primi risultati su 25 sezioni su 159 anche se sono dati parziali, il Sindaco uscente Andrea Romizi e' in tetto vantaggio su candidato del centro sinistra Giuliano Giubilei. Dal sito interne del comune, dove gli aggiornamenti sono ogni 5 minuti, questa la situazione. se

Candidato Voti Validi %

MARCO MANDARINI 64 0,69 %

ANDREA ROMIZI 5.735 61,65 %

CRISTINA ROSETTI 116 1,25 %

GIORDANO STELLA 142 1,53 %

KATIA BELLILLO 157 1,69 %

GIULIANO GIUBILEI 2.360 25,37 %

FRANCESCA TIZI 610 6,56 %

ANTONIO LEONARDO RIBECCO 30 0,32 %

CARMINE CAMICIA 60 0,65 %

SALVATORE IACOBELLI 28 0,30 %

Totale voti validi 9.302 97,13 %

Schede Bianche 102 1,07 %

Schede Nulle 173 1,81 %

Schede Contese 0 0,00 %

Totale Voti 9.577

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia mag. - Con le amministrative (scheda blu) in Italia si vota anche per le Europee (schede colorate diversamente a seconda delle circoscrizioni – ndr-); gli elettori nei comuni dove si vota per il consiglio comunale, avranno quindi due schede elettorali. Domenica 26 maggio si vota per amministrative e europee e per queste ultime oggi hanno iniziato a votare l'Inghilterra e l'Olanda. Nel nostro paese i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23: potranno votare tutti gli italiani che hanno compiuto 18 anni e i cittadini europei che hanno la residenza in Italia e hanno deciso di votare per i candidati italiani. Per le europee si usa una legge elettorale risalente al 1979, con sistema proporzionale e soglia di sbarramento al 4%. L'Italia ha diritto ad eleggere 73 eurodeputati (+ 3 per effetto Brexit, secondo gli esperti); per le europee l'Italia e' divisa in cinque circoscrizioni elettorali, ognuna delle quali elegge un numero di europarlamentari proporzionale al numero di abitanti di ogni circoscrizione: nel 2014 erano 20 seggi per la circoscrizione nord-occidentale (Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia); 14 nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna); 14 quella centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio); 17 per quella meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) e 8 alle isole. Indicativamente la divisione sarà la stessa anche quest'anno, anche se ancora non è chiaro come verranno decisi i tre eurodeputati in più che spetteranno all'Italia una volta che il Regno Unito sarà uscito dall'Unione Europea. segue

Pubblicato in Politica

(CIS) – Perugia mag. - L'Umbria si aspetta un segnale chiaro: la fine di questa legislatura. Ciò a prescindere dal garantismo, essenziale per il funzionamento di un sistema democratico. L'inchiesta sulla sanità umbra ha messo in luce una realtà inquietante e un potere politico spregiudicato e arrogante. Occorre recuperare, immediatamente, un profilo di piena credibilità e autorevolezza del governo regionale e questo compito spetta agli elettori. Questo quanto ha affermato il presidente cdel gruppo di Forza Italia alla Regione Roberto Morroni. "Nonostante le gravi motivazioni che avevano indotto la Presidente Marini a dimettersi, i voti espressi dalla maggioranza nel Consiglio regionale odierno, 11 voti favorevoli su 8 contrari, le hanno riconfermato la fiducia. Questo significa che la Presidente, rivendicando la propria autonomia, potrà decidere se confermare o ritirare le dimissioni. Un'occasione si è persa per riannodare un legame di fiducia con la società umbra. Un'agonia istituzionale che non tiene conto dei forti segnali di stanchezza della comunità. Ribadisco, pertanto, che il ricorso alle elezioni anticipate rappresenta un passaggio traumatico, ma necessario ed ineludibile." fonte com 

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia mag. - Il capogruppo Lega Umbria, Valerio Mancini ha inviato un esposto al Procuratore Generale della Corte dei Conti dove si chiede "di far chiarezza rispetto alla stabilizzazione a tempo indeterminato di due dirigenti avvocati effettuata dall'Azienda Usl 1". Secondo Mancini, infatti, tale stabilizzazione "non sembra essere avvenuta nel rispetto alla normativa di riferimento, in quanto, le figure di dirigenti avvocati non rientrano nell'ambito sanitario, come ad esempio biologi, psicologi o farmacisti, ma trattasi di profili professionali che, la Usl, contravvenendo alle regole che la regione stessa aveva indicato per conformarsi agli indirizzi nazionali, non avrebbe potuto assumere a tempo indeterminato". "L'invio della documentazione alla Corte dei Conti - spiega il capogruppo leghista in una nota - si rende necessario al fine di appurare il pieno rispetto delle norme. Non vorremmo che dietro questastabilizzazione si nasconda la volontà della Giunta Marini e del PD di assegnare ulteriori poltrone che tolgono risorse alla sanità umbra a discapito dell'assistenza e la cura dei pazienti". La vicenda che ha avuto come conseguenze la presentazione delle dimissioni della presidente Catiuscia Marini, torna domani in consiglio regionale; una mozione del capogruppo del Pd Chiacchieroni, se approvata, potrebbe "congelare" per qualche tempo la decisione della Presidente, in particoalre se da Roma, dovesse arrivare un documento in suo sostegno, in segno della unit'a del partito, richiamata dai vertici romani  proprio ad una settimana della elezioni Amminitrative ed Europee. abstract fonte com 

Pubblicato in Politica

(CIS) – Perugia mag. - "I trasporti sono essenziali per restare connessi con il mondo e, senza contatti con il mondo, non c'è sviluppo e non c'è lavoro. Da sempre Blu lavora per questo e continuerà a farlo". Così Adriana Galgano, presidente di Blu - Bella Libera Umbria, annuncia l'argomento che sarà al centro dell'incontro 'Più Frecciarossa e più voli per Perugia', organizzato dalla lista 'Blu - Romizi Sindaco' nell'ambito delle iniziative messe in campo per la campagna elettorale per le prossime amministrative di Perugia, che si terrà giovedì 16 maggio, dalle ore 18, all'hotel Giò Jazz Area di Perugia.All'iniziativa parteciperà anche il sindaco Andrea Romizi. fonte com

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia mag. - "Dopo le dimissioni della Presidente Marini, la Giunta regionale sembra aver trovato un particolare slancio, sfornando delibere su ogni materia, come biscotti. Soltanto nella giornata di lunedì la Giunta avrebbe adottato 59 delibere! Tra i tanti atti (alcuni dei quali segnalati da noi alle Autorità per maggiori approfondimenti) vi è la "Procura da conferire alla Sviluppumbria S.p.A. per lo svolgimento delle attività afferenti la valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale" (DGR 496 del 24 aprile) con cui la Giunta conferirebbe a Sviluppumbria "il potere di agire in nome e per conto della Regione nell'espletamento delle attività relative alla valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale". E' quanto scrive in una nota Maria Grazia Carbonari consigliere regionale del Movimento 5 Stelle. "Tale atto solleva in me alcuni timori - scrive ancora la consigliera - per la "trasparenza" e "controllo" che potranno avere cittadini e consiglieri regionali su tale gestione del patrimonio immobiliare pubblico. Infatti, di Sviluppumbria, la stessa Corte dei Conti avrebbe evidenziato recentemente la "diffusa resistenza a chiarire in modo puntuale ed esaustivo i motivi che sorreggono le proprie scelte di mantenimento di talune partecipazioni che presentano profili problematici ... giustificare l'assenza di misure di razionalizzazione o di interventi diretti al contenimento dei costi di funzionamento degli organismi partecipati ... tendenza ad allargare l'ambito di intervento di tali società, le quali, oltre alle funzioni di consulenza e di promozione finanziaria, assumono sempre più le funzioni di "gestore" del complesso dei fondi pubblici assegnati". segue

Pubblicato in Politica

(CIS)  – Perugia mag. - "Procedere subito allo scioglimento dell'assemblea legislativa" lo chiede il capogruppo Lega Umbria, Valerio Mancini in una lettera inviata alla Presidente dell'assemblea legislativa Donatella Porzi e per conoscenza al Prefetto di Perugia, dott. Claudio Sgaraglia e al Vicepresidente della giunta regionale, Fabio Paparelli. "In data 17 aprile con una lettera inviata alla Presidente Porzi – spiega Mancini in una nota – la governatrice Marini comunicava la decisione di rassegnare le dimissioni da Presidente della Regione Umbria, ai sensi dell'art. 64, comma 3 dello Statuto regionale. Tale scelta è stata più volte confermata tramite articoli di stampa apparsi nei giorni successivi attraverso i quali la Marini parlava di "dimissioni irrevocabili".Infatti, il giorno 7 maggio – prosegue il capogruppo Lega – la stessa Presidente ha ribadito davanti all'Assemblea legislativa la scelta di dimettersi: "Esco a testa alta" ha detto facendo riferimento alla volontà di interrompere il suo mandato. L'assemblea legislativa doveva solo prendere atto delle dimissioni accettandole. La maggioranza PD ha invece deciso di rimanere "incollata" alla poltrona e di rinviare la discussione sconfessando il commissario Verini che invitava allo scioglimento dell'Assemblea. Prendiamo atto che all'interno del consiglio ci sono rappresentanti del PD scollegati dall'indirizzo politico del partito e ci domandiamo con quale autorevolezza alle prossime elezioni un partito del genere possa chiedere consenso agli umbri. segue

Pubblicato in Politica
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 3 di 161

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information