City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) - Roma, mar. - Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia in conferenza stampa analizzando il voto ha detto tra l'altro che il risultato e' lusinghiero, e segna unpunto di partenza per costruire il movimento patriota ind ifesa dei cittadini. La pattuglia di parlamentari e' quintuplicata con gente attiva, preparata. Ha citato Ferrara, Trento, Pistoia, l'Umbria con Zaffini e Perugia centro difficile - ha sottolineato - con Emanuele Prisco, il collegio di Vibo Valentia. Noi puntiamo a fare sicuramente meglio. In parte la dichirazione di Giorgia Meloni e' stata duffusa durante lo Speciale Elezioni del Tg1.

Pubblicato in Politica

(CIS) – Roma, mar. – Proseguono le operazioni di spoglio negli ultimi seggi e sezioni elettorali italiane; ormai mancano poche sezioni e entro un'ora si avranno i dati definitivi come segnala il Ministero dell'Interno. Intanto il Movimento 5 Stelle con il suo leader Di Maio rilascia dichiarazioni che fanno intendere che deve esser questo movimento politico a guidare il governo del Paese. "La nostra forza politica e' presente in tutto il paese – ha detto – e cio' ci proietta inevitabilmente verso il Governo del Paese. Sentiamo la responsabilita' che ci e' stata assegnata dagli elettori di governare". Una dichiarazione quella di Di Maio, che e' speculare a quella di Matteo Salvini (Lega primo partito della coalizione) che come e' stato piu' volte ribadito anche da Paolo Romani (FI) ha ora, "visti i risultati, la guida della coalizione di Centrodestra". Salvini ha detto "io lavorero' poiche' la coalizione sia guida del Paese" e riteniamo che il Capo dello Stato Mattarella sapra' come sciogliere tali problematiche, poiche' i numeri  in parlamento non consentono  al momento, la formazione del Governo. Claudio Tito editorialista di Repubblica, ha detto alla Rai che e' convinto che Mattarella dara' incarico esplorativo ad una figura istituzionale, quindi ne' a Salvini, ne' a Di Maio. Intanto il 23  marzo le camere dovranno eleggere i loro Presidenti e prima di quella data non e' da escludere che, dopo l'esatta attribuzione dei seggi, si cerchino strade per arrivare ad una maggioranza piu' ampia per la  coalizione di CentroDestra.

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia, mar. - L'Umbria vira a destra; grazie ai voti ottenuti dalla lega di Matteo Salvini (sull'Umbria in vantaggio netto la coalizione di centrodestra con i partiti di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e UDC) il centrosinistra subisce una sconfitta forse anche per le spaccature interne sia al Pd che gia' proma con l'uscita della sinistra che ha puntato su Grasso. Su Umbria 24.it i dati in tempo reale, cosi' anche su altri media. Per avere certezze bisognera' attendere lo spoglie di tutte le schede nelle 1005 sezioni della regione dove la percentuale di voto e' stata di oltre il 78%, piu' alta della media nazionale. Se una prima analisi si puo' fare, si vede che la richiesta degli Umbri alla politica, e' quella del cambiamento, di una "sferzata" al Pd che ha sempre governato in questa regione. Il Movimento 5 Stelle e' come dai dati nazionali, e' il primo partito d'Italia (seguito da Lega che ha voluto togliere dal simbolo Nord, proprio per dimostrare che la sua azione e' in tutta Italia - ndr- ) e sara' necessario  per il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, tener presente questa volonta' degli italiani per la formazione del nuovo governo che sara' necessariamente di "coalizione" sui programmi. Il M5S ha piu' volte detto nelle dichiarazioni dei suoi vertici, che non fara' accordi.....; si vedra' nel prossimo futuro, come del resto anche Salvini (Lega) ha piu' volte precisato che mai sara' insieme al M5S, riconfermando in pratica il patto con gli altri partiti e leader del Centrodestra. 

Pubblicato in Politica

(CIS) - Roma/ mar. - Dalla mezzanotte di oggi stop alla Campagna elettorale. Infatti domani e' previsto il "silenzio" e Domenica 4 marzo, dalle ore 7 alle ore 23, si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Si svolgeranno anche le elezioni del Presidente e del Consiglio regionale di Lombardia e Lazio. Lo scrutinio avrà inizio al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l'elezione del Senato. Successivamente - informa una nota del Ministero dell'Interno come sul sito - dalle ore 14 di lunedì 5 marzo, nelle regioni interessate, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali. I risultati saranno consultabili nei siti www.interno.gov.it e http://elezioni.interno.it. Gli elettori sul territorio nazionale, sulla base dei dati riferiti al quindicesimo giorno antecedente la data delle elezioni, sono, per la Camera dei Deputati, 46.604.925, di cui 22.430.202 maschi e 24.174.723 femmine, per il Senato della Repubblica 42.871.428, di cui 20.509.631 maschi e 22.361.797 femmine, che eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. Le sezioni saranno 61.552. Gli elettori della circoscrizione estero, sulla base dei dati dell'apposito elenco definitivo, sono per la Camera dei Deputati 4.177.725, e per il Senato della Repubblica 3.791.774, ed eleggeranno, rispettivamente, 12 deputati e 6 senatori. segue

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia feb. - La campagna elettorale entra ancor di piu' nel vivo, con incontri politici sis nel capoluogo che a Terni. Domani Domenica, il presidente del Sento Pietro Grasso per Liberi e Uguali, sara' a Perugia per un incontro con gli elettori, alle 11 alla sala dei Notari, nel pomeriggio a Terni. Anche il ministro della sanita' Lorenzin sara' in Umbria. Lunedi' a Terni arivera' Matteo Salvini (Lega) e il 2 marzo sempre a Terni alle 18, il Ministro Calenda affrontera' i temi dell'economia assieme a i candidati Cesare Damiano e Simonetta Mignozzetti, presenti la presidente della Regione – scrive Umbria 24 - Catiuscia Marini e all'assessore Fabio Paparelli. Una concentrazione su Terni che dimostra come i collegi di Camera e Senato siano tra i più incerti. abstract fonte com 

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia feb. - Sono gravissimi gli attacchi subiti dagli attivisti di Potere al popolo a Ponte Felcino, mentre stavano attaccando i manifesti elettorali, come quelli avvenuti in questi giorni in altre regioni. Esprimo tutta la mia solidarietà alle vittime di questi vili attacchi e alle loro famiglie. Sono agguati che vanno fortemente condannati. Lo ha detto in una nota Adriana Galgano (CI) appresa la notizia dell'accoltellamento e delle violenze su dei giovani. "I violenti, infatti, vanno isolati e condannati sempre. A maggior ragione in campagna elettorale quando al confronto e al dibattito si sostituiscono coltelli e intimidazioni. Per la violenza non c'è mai spazio. E, in un momento difficile come quello attuale, è ora di riportare il confronto elettorale - ha concluso - sulle proposte dei candidati per migliorare la situazione dell'Umbria e del Paese. abstrcat fonte com

Pubblicato in Politica

(CIS) - Perugia, feb. - "Il clima di violenza che si respira in queste elezioni inizia ad assumere contorni allarmanti e i fatti di Ponte Felcino, preceduti da quelli di Palermo, sono gravi e senza precedenti per la nostra regione e per il nostro Paese". Così la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, Donatella Porzi, condannando l'aggressione agli esponenti di Potere al Popolo che erano impegnati nell'affissione di manifesti elettorali. "La politica, soprattutto in questo periodo – ha proseguito la presidente Porzi – non accenda fuochi. La violenza che ne deriva porta solo negatività e barbarie, a perdere sono la civiltà e la democrazia". Varie sono state le prese di posizioni contro l'aggressione; anche quella della vicepresidente della Camera. Ha detto che tale atto va condannato con fermezza. "Dopo l'aggressione ai danni di un esponente di FN a Palermo, oggi è la volta del ferimento di alcuni militanti di Potere al Popolo a Perugia. Mentre la lapide che ricorda il rapimento di Aldo Moro e l'uccisione degli uomini della sua scorta a Via Fani è stata imbrattata con simboli nazisti. Fatti gravi – ha aggiunto Sereni - che non bisogna sottovalutare. Non si può archiviare tutto come episodi isolati colpa di singoli esagitati". "Il nostro Paese ha conosciuto una lunga e sanguinosa stagione di violenza politica - . segue

Pubblicato in Politica

(CIS) – Terni/Perugia feb. - Il Psi non prenderà parte a comitati o iniziative elettorali in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. È quanto emerso nella riunione del Direttivo provinciale e del Coordinamento comunale del Partito socialista di Terni, durante la quale è stata ribadita la linea già indicata dagli organismi regionali, votando convintamente questa risoluzione. Durante l'incontro è stato anche sottolineato che la lista 'Insieme', che pure sarà presente in Umbria, non è espressione della componente socialista. Il partito ha stabilito, che non si impegnerà nel sostenere la lista dei candidati del Pd lasciando agli iscritti libertà di scelta. Infine, per quanto riguarda il Comune di Terni e le vicende legate alle dimissioni del sindaco, per i socialisti è "un'esperienza che deve terminare". In altre parole stop a questa esperienza di coalizione, a Terni e anche in regione si interrogano in molti. All'incontro erano presenti l'assessore regionale Giuseppe Chianella, il capogruppo all'Assemblea legislativa dell'Umbria Silvano Rometti, il consigliere comunale di Terni Silvano Ricci e gli altri amministratori del Psi nei vari Comuni del territorio. Tale atteggiamento del PSI e' la risposta al mancato inserimento nelle liste del PD, di esponenti socialisti, in pratica tagliati tutti fuori come gia' sottolineato dal consigliere regionale Silvano Rometti in alcune interviste. In pratica, per il PSi la coalizione non esiste piu'; il Pd ha voluto mettere solo uomini suoi, escludendo – dicono gli osservatori politici umbri – la compenent socialista che appoggia (reggera' ?)  invece la Giunta Marini. segue

Pubblicato in Politica

(CIS) – Perugia, feb. - Matteo Salvini, leader della Lega, ha incontrato gia' da ieri sera i simpatizzanti e dirigenti del partito umbro in una conviviale, mentre stamane e' stato in visita all'aeroporto internazionale dell'Umbria e ad Umbertide dove si sta costruendo la moschea e dove c'e' un'alta percentuale di immigrati. "Rivolgendosi alla gente che l'accompagna, Salvini ha detto di contare "su di voi per vincere le elezioni politiche – ha sottolineato rivolgendosi agli umbri presenti - e passare finalmente dalle parole ai fatti. Per vincere in Comune con un sindaco che abbia come priorità i suoi cittadini e non i centri culturali islamici." Salvini, come aveva fatto ieri il sen. Stefano Candiani (a Perugia e' stata presentata la coalizione di centrodestra - ndr-) ha sottolineato che queste elezioni sono importantissime anche per preparsi adeguatamente "a mandare a casa – ha puntualizzato – i compagni che hanno devastato questa regione". Non e' possibile vedere un aeroporto internazionale con soli due voli al giorno, o sapere - questo durante le visite fatte - che c'e' un servizio di FrecciaRossa partito per Torino, toccando Milano, alle 5,13 dal capolugo umbro; senza infrastrutture e con orari non penalizzanti come per il Frecciarossa, il turismo e quindi l'economia – ha concluso – non cresce, per scelta politica errata da parte di chi ha amministrato questa terra, bellissima che non deve essere ulteriormente penalizzata come lo e', nella sanita', scuole e strade, infastrutture in generale. La campagna elettorale e' quindi entrata nel vivo anche in Umbria, con i candidati e leader nazionali che continueranno a venire per comizi ed incontri, per spiegare alla  gente i rispettivi programmi; Sabato alle 17, sara' la volta del segretario del Pd Matteo Renzi, al centro convegni Capitini di Perugia.

Pubblicato in Politica

(CIS) – Norcia/Perugia gen. - I Portavoce regionale e provinciale di "Fratelli d'Italia" Franco Zaffini ed Emanuele Prisco, a nome di tutto il partito, esprimono vicinanza e solidarietà al Sindaco di Norcia Nicola Alemanno. "Senza voler entrare nel merito giudiziario – hanno affermato Zaffini e Prisco – stona certamente il fatto che, a ricostruzione ancora appena abbozzata, con evidenti responsabilità politiche governative e regionali, si voglia porre sotto la lente di ingrandimento un provvedimento che il Sindaco ha preso per una Comunità che altrimenti sarebbe ulteriormente dispersa per la mancanza di un luogo di aggregazione riconoscibile". "Ricordiamo poi – hanno continuato i due esponenti di FDI – che parliamo di un centro sociale nella piccola frazione di Ancarano (messo ora ovviamente sotto sequestro e dunque inutilizzabile), che solo con la donazione di una fondazione privata è stato possibile pensare di costruire: un luogo che consente a famiglie e anziani di vivere insieme qualche ora di serenità durante la stagione fredda e che può essere usato anche per future emergenze. E tutto questo senza un euro di risorse pubbliche". "La nostra solidarietà – hanno concluso Zaffini e Prisco – va dunque ad un Sindaco che, ogni giorno, si deve confrontare coi grovigli burocratici che asfissiano la ricostruzione e che, per tutelare l'interesse della propria Comunità, deve comunque fare i conti con normative equivoche e contraddittorie". Fonte com

Pubblicato in Politica
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 8 di 161

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information