City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) - Norcia mar. - Per il terzo anno consecutivo la festa liturgica di S. Benedetto, oggi 21 marzo, è stata celebrata nella centrale piazza di Norcia, di fianco alla basilica natale del Patrono d'Europa crollata a causa della violenta scossa di terremoto del 30 ottobre 2016 e dinanzi alla statua in marmo del padre del monachesimo occidentale, rimasta invece integra. La liturgia eucaristica è stata presieduta dall'arcivescovo diSpoleto-Norcia mons. Renato Boccardo e concelebrata da don Marco Rufini arciprete di Norcia, don Luciano Avenati parroco dell'Abbazia di S. Eutizio in Preci, don Davide Tononi parroco in solido di Norcia e dagli altri presbiteri che svolgono il loro servizio nella terra di Benedetto. Hanno assistito alla celebrazione quattro monaci benedettini di Norcia, tra cui il priore padre Benedetto Nivakoff. Numero autorità civili e militari, tra cui il presidente della Giunta regionale dell'Umbria Catiuscia Marini, il sindaco di Norcia Nicola Alemanno, quello di Spoleto Umberto de Augustinis e altri primi cittadini del territorio. Prima della Messa c'è stato il Corteo storico di S. Benedetto, riproposto per intero dopo i terremoti del 2016: rappresentanti delle Guaite della Città e dei Castelli (le attuali frazioni) di Norcia hanno reso omaggio, in abiti tradizionali, alle autorità religiose e civili e hanno reso omaggio a S. Benedetto con l'offerta di un cero. Molti i fedeli che si sono riuniti in preghiera pensando alle persone della Valnerina colpite dai sismi del 2016, con le sofferenze causate dal terremoto e da una ricostruzione che procede a rilento.  segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. - - La Giunta regionale dell'Umbria, su proposta della presidente Catiuscia Marini, ha approvato i criteri e le modalità per il finanziamento degli interventi di ricostruzione o riparazione degli edifici isolati collocati in priorità "g" e degli edifici compresi nelle UMI di fascia "N", danneggiati dal sisma del 1997 e autorizzati alla esecuzione anticipata. Si tratta di immobili di proprietà privata danneggiati dal sisma che non sono stati oggetto di finanziamento per mancanza di fondi e nei quali non erano presenti abitazioni principali o attività produttive in esercizio che ne consentissero il collocamento nelle varie fasce prioritarie finanziate. A seguito della ricognizione effettuata dalla «UOT Ricostruzione post sisma ed emergenze» è stata individuata una disponibilità residua, rispetto al totale delle somme destinate al finanziamento degli interventi di ricostruzione o riparazione degli "Edifici isolati" e "Programmi integrati di recupero", di 9 milioni di euro da destinare a questa tipologia di interventi. Potranno essere finanziati gli interventi effettivamente autorizzati dai Comuni, anche sotto il profilo edilizio, con il seguente ordine di preferenza. segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. - Dopo anni dediti a traffici illeciti ed all'accumulo dei relativi proventi, all'alba sono scattate le misure di prevenzione previste dal Testo Unico Antimafia nei confronti di un cittadino italiano di anni 37, con precedenti di polizia, residente nel capoluogo umbro. Il 37enne è stato colpito da un provvedimento emesso dal Tribunale di Perugia che ha disposto l'obbligo di soggiorno nel Comune di residenza per 3 anni ed il sequestro, con contestuale confisca, di un'unità immobiliare di 150 mq e del relativo appezzamento di terreno a destinazione urbanistica di 3580 mq, situati a Perugia, località Colombella, per un valore complessivo di circa 400.000 euro. Il provvedimento è scaturito dopo che, come previsto dalla normativa antimafia, il Questore ha avanzato al Tribunale di Perugia la proposta di applicazione della misura di prevenzione personale, nonché quella patrimoniale, basata sugli esiti degli accertamenti eseguiti dalle Fiamme Gialle. Dopo un'attenta valutazione, l'Autorità Giudiziaria ha condiviso la richiesta ed ha emesso il provvedimento che ha disposto l'obbligo di soggiorno e la confisca dei beni. L'operazione - come detto in una nota congiunta -  è il risultato della sinergica collaborazione tra le locali articolazioni della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza deputate all'attività di contrasto alla criminalità organizzata, la Divisione Anticrimine della Questura, coadiuvata dal Reparto Prevenzione Crimine Umbria, ed il Gruppo Investigativo Criminalità Organizzata (G.I.C.O.) del Nucleo di Polizia Economico - Finanziaria. Da un lato, infatti, gli agenti della Questura hanno ricomposto minuziosamente il profilo criminale del soggetto, che ha iniziato la sua carriera delinquenziale sin da giovane, collezionando denunce ed arresti per delitti contro il patrimonio.  segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. - Un accordo tra Regione Umbria, Inail regionale e Comitati paritetici per l'edilizia del territorio (Cesf di Perugia e Tesef di Terni) è stato siglato, nei giorni scorsi, per garantire una ricostruzione post sisma sicura nei lavori ad alta quota e nella rimozione delle macerie derivanti dalle demolizioni degli edifici pericolanti. L'intesa prevede la promozione, sperimentazione e validazione di un corso di formazione specifica, rivolto a diversi soggetti e in particolare ai lavoratori, finalizzato a fornire le conoscenze teoriche e pratiche utili al corretto montaggio e utilizzo delle linee vita, nonché ad evitare cadute e incidenti nei cantieri. "L'obiettivo – ha spiegato l'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini – è quello di garantire la massima sicurezza nei cantieri della ricostruzione post terremoto 2016, sperimentando un modello umbro per i lavori in quota e per quelli di demolizione e rimozione delle macerie che comportano rischi elevati per la sicurezza dei lavoratori. Allo scopo viene proposto un approccio interattivo, attraverso i cantieri-scuola, con cui sperimentare tali situazioni lavorative e simulare i rischi più ricorrenti". segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. -– Andrà in onda oggi, mercoledì 20 marzo, dalle ore 17.10 alle ore 17.30, su "Umbria Radio In Blu" la terza puntata del ciclo di trasmissioni "Europa InfoSound", dedicato all'attuazione della programmazione comunitaria in Umbria. Questa terza trasmissione avrà per tema la "Noinsieme: Il Piano contro la povertà della Regione Umbria", con un'intervista registrata a Luca Barberini, assessore con delega alla crescita sociale e welfare. Come di consueto nel corso della trasmissione verranno raccontati obiettivi, opportunità, progetti realizzati e da realizzare con i fondi strutturali europei, dal Fondo sociale europeo (Fse) al Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) al Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr), oltre a casi di successo, grazie al contributo di esperti, dirigenti dell'amministrazione pubblica e dei beneficiari dei fondi. Completa la trasmissione l'"Euroquiz" a premi rivolto agli ascoltatori e che prevede, per la prima risposta giusta fornita, due biglietti a scelta o per una partita casalinga del Perugia Calcio o per uno spettacolo al teatro Morlacchi. "Europa Infosound" viene trasmessa anche dalle emittenti partner Radio Comunità Cristiana di Umbertide e Radio TNA di Terni ed è disponibile in streaming audiovideo e in podcast dal sito www.umbriaoggi.news. Le frequenze per ascoltare Umbria Radio In Blu sono disponibili al link http://www.umbriaradio.it/frequenze.html. L'iniziativa rientra nelle strategie di comunicazione dei Programmi operativi regionali Fesr e Fse e del Programma di sviluppo rurale Feasr. fonte com 

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. - - Su proposta dell'assessore all'agricoltura Fernanda Cecchini, la Giunta regionale dell'Umbria ha avviato due sottomisure del Psr 2014-2020 per l'Umbria relative agli interventi 16.5.1, a sostegno dell'azione congiunta per mitigare o adattarsi al cambiamento climatico, e 16.6.1 a sostegno alla cooperazione per la fornitura di biomassa per la produzione di energia e processi industriali. Entrambe le misure possono contare su una dotazione finanziaria di 2 milioni ciascuna, di cui 862 mila euro derivanti da risorse Feasr. "Si tratta di interventi – ha detto l'assessore Cecchini – finalizzati a supportare la cooperazione tra imprese agricole e altri attori, del mondo rurale economico e sociale, per una gestione collettiva e sostenibile delle risorse naturali, dell'ambiente e del paesaggio e ad iniziative collettive per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici. I progetti a carattere collettivo – ha aggiunto - rafforzano e rendono sinergici gli impegni comuni, moltiplicando i benefici ambientali e climatici, la diffusione di conoscenze e la creazione di reciprocità e fiducia necessarie allo sviluppo di strategie locali attraverso azioni coordinate. Queste misure – ha concluso Cecchini - contribuiscono a migliorare concretamente lo stato di conservazione degli habitat o delle aree protette con soluzioni innovative che potrebbero essere inserite anche nei piani di gestione o nei regolamenti".La sottomisura 16.5 prevede un sostegno per promuovere azioni comuni di soggetti pubblici e privati finalizzate al contenimento delle conseguenze dei cambiamenti climatici.  segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia/Bastia mar. – E' ormai alle porte la manifestazione fieristica Agriumbria, che si svolgera' al centro fiere di Bastia dal 29 al 31 marzo prossimi. E qui, il 'Bollino del Trasimeno', circuito di promozione dei prodotti tipici e dei servizi del territorio di riferimento, si cimenta con le tematiche ambientali e presenta il paniere dei prodotti del territorio attribuendo per la prima volta l'impronta ambientale, un primo passo per operare verso una sempre maggiore sostenibilità. Una dette tante iniziative di Agiumbria. Infatti l'impronta di un prodotto costituisce un metodo che, valutandone il ciclo di vita, cerca di indicare che impatto ha, avendo in questo modo la funzione di stimolo al miglioramento continuo a favore dell'ambiente. Il Bollino del Trasimeno presenta questi aspetti nello stand Giardini Spa, numero 55 presso il padiglione n. 8 di Umbria Fiere; 29 al 31 marzo) offrendo questo servizio a tutte le società aderenti e indicando lo standard di ciascun prodotto. Fin da ora – spiega una nota - è possibile consultarne l'impronta ambientale sul sito www.bollinodeltrasimeno.it attraverso una serie di indicatori che si esprimono con colorazioni più o meno forti: ad una minore impronta ambientale corrisponde un colore verde scuro, ovvero il segno che il processo di lavorazione che quel prodotto richiede è significativamente sostenibile.  segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Corciano (Pg) mar. - A Corciano la Tari, che è già una delle più basse dell'Umbria non aumenterà. A sottolineare una particolarità che dà anche la misura dell'impegno dell'amministrazione sul fronte socio-economico è il Vicesindaco con delega al bilancio Lorenzo Pierotti. "Non solo questa imposta comunale non aumenterà - sottolinea - ma ci saranno delle agevolazioni per i cittadini: chi conferisce in discarica e chi produce meno rifiuto indifferenziato avrà un ulteriore sconto in bolletta". Il Comune di Corciano, quindi, ha scelto di confermare - e' detto in una nota -  le cifre del 2018 e di non cambiare nulla. "Il provvedimento - dice ancora Pierotti - è passato in Giunta comunale. La Tari copre esclusivamente i costi della gestione del servizio di raccolta dei rifiuti e nel 2019 l'obiettivo è avviare il porta a porta spinto nei quartieri popolosi di Ellera e del Girasole". Il Vicesindaco si dice più che convonto che si tratta di un'operazione importantissima "una nuova azienda che vorrà insediarsi nel nostro territorio recuperando un capannone sfitto da almeno un anno - conclude - dunque senza consumare suolo, avrà un'esenzione totale dalla tari per 3 anni". fonte com

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. - - In dirittura di arrivo il rinnovo della convenzione tra Regione Umbria e Ministero delle politiche agricole che stabilisce, nell'ambito delle materie di competenza regionale, i compiti assegnati al Comando regione carabinieri forestale Umbria. Lo schema di convenzione, approvato dalla Giunta regionale dell'Umbria su proposta dell'assessore alle foreste Fernanda Cecchini, ha una durata triennale, per il periodo 2019-2021, e prevede tra i principali compiti affidati al Comando regionale dei carabinieri forestali quello di integrare il sistema di prevenzione contro gli incendi boschivi, compreso il rilievo delle aree percorse dal fuoco a seguito dello specifico accordo di programma tra Regione e Ministero sulle attività di prevenzione. "La Regione – ha detto l'assessore Fernanda Cecchini – intende continuare ad avvalersi della collaborazione del Comando regione carabinieri forestale, in virtù dei proficui risultati conseguiti nel tempo. Il Corpo Forestale, ora confluito nell'Arma dei Carabinieri, rappresenta storicamente una risorsa fondamentale a sevizio della collettività per la difesa del patrimonio ambientale del territorio del Belpaese". Al Comando regione carabinieri forestale spetterà inoltre di svolgere le funzioni di vigilanza e controllo in materia di tutela delle risorse forestali e di attività venatoria, di pesca sportiva e pesca professionale, ai sensi della normativa nazionale e regionale, e di collaborare con la Regione per intensificare l'attività di sorveglianza e controllo a tutela della fauna selvatica. segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia mar. - - La Regione Umbria rende noto che l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE), in collaborazione con Confindustria, ABI e gli altri partner della Cabina di Regia per l'Internazionalizzazione, sta per realizzare una missione di sistema negli Emirati Arabi Uniti che si svolgerà dal 14 al 16 aprile, sotto l'egida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dello Sviluppo Economico. "Si tratta di un appuntamento importante – ha sottolineato il Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo Economico, Fabio Paparelli - a cui stiamo dando un'ampia diffusione e informazione alle nostre imprese - perché rappresenta un'opportunità di valorizzazione dei nostri principali comparti economici oltre che di un'occasione per costruire relazioni e partenariati industriali, commerciali e di investimenti per le aziende umbre, anche in vista dell'Esposizione Universale che si terrà a Dubai dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021" in cui l'Umbria promuoverà i settori strategici dell'Aerospazio, della Salute e benessere, dell'Agrifood, della Bieconomia-chimica verde, dell'Automotive, dell'Impresa 4.0 Artigianato digitale, del Patrimonio culturale, del Turismo e dell'Economia Circolare. La missione di aprile avrà quindi un carattere plurisettoriale, con un focus sulle Infrastrutture (stradale, ferroviario, portuale, ingegneria e architettura, costruzioni, materiali da costruzione), Energia & Ambiente (tecnologie e componenti elettronici e meccanici per la produzione, trasmissione e distribuzione energetica - oil&gas e rinnovabili-, impianti idroelettrici e fotovoltaici, impianti da biomasse e di cogenerazione, tecnologie per il risparmio e l'efficienza energetica, gestione rifiuti, depurazione e trattamento delle acque, smart cities e smart grid), Health e farmaceutico (fornitura di servizi e apparecchiature biomedicali, produzione e commercializzazione prodotti farmaceutici) Agroindustria (tecnologie per la coltivazione aeroponica e idroponica, tecnologie innovative per la coltivazione in serra) ICT (Cybersecurity, Robotica e Intelligenza Artificiale, Telecomunicazioni Wireless and Satellite, tecnologie Blockchain, applicazioni per Smart cities). segue

Pubblicato in Cronaca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 742

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information