City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) – Roma, lug. - 187 nuovi contagi e 21 deceduti nell'ultimo bollettino, oltre 10 milioni di contagi nel mondo. Gli attualmente positivi sono 15.255 (-308). I ricoverati con sintomi sono 1.025, (-65), in terapia intensiva ci sono 87 pazienti (-6) ed in isolamento domiciliare 14.143 (-237). Tra dimessi e guariti – e' detto in un nota del Ministero della Salute di oggi 1 luglio - si registrano 469 persone in più rispetto a ieri, per un dato complessivo di 190.717. I deceduti sono 21 nelle ultime 24 ore; dall'inizio della pandemia è di 34.788 morti. I casi totali aumentano di 187 ed arrivano a 240.760 contagiati dal Covid-19. fonte com

What do you want to do ?
New mail
Coronavirus/Italia: 187 nuovi contagi; 21 i deceduti
What do you want to do ?
New mail
Coronavirus/Italia: 187 nuovi contagi; 21 i deceduti
What do you want to do ?
New mail
Coronavirus/Italia: 187 nuovi contagi; 21 i deceduti
Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Perugia lug. - La professoressa Laura Teza, del Dipartimento di Lettere - Lingue Letterature e Culture antiche e moderne dell'Università degli Studi di Perugia, sarà ospite domani, giovedì 2 luglio 2020, dalle ore 18.30 alle 18.50, ai microfoni del programma radiofonico "L'Uovo di Colombo", in onda sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz), la trasmissione dedicata alla ricerca scientifica sviluppata all'interno dell'Ateneo perugino, nell'ultima puntata prima della pausa estiva. La professoressa Teza è docente di Storia dell'arte umbra, di Storia dell'arte regionale e di Metodologia della storia dell'arte. Nel corso della trasmissione radiofonica la studiosa metterà sotto osservazione il paesaggio nella pittura umbra del Rinascimento. Il paesaggio, infatti, è stato particolarmente importante nei dipinti di Perugino e di Pintoricchio: non un semplice fondale, ma un intreccio complesso in cui si fondono il nuovo modo di guardare la realtà, secondo le aperture internazionali della pittura fiamminga, la restituzione di un ambiente naturale vicino all'esperienza vissuta degli artisti e il richiamo memoriale potente degli avvenimenti politici che insanguinarono la vita delle città umbre a fine Quattrocento. "L'Uovo di Colombo" è condotto dalla giornalista Laura Marozzi, responsabile dell'Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica dell'Ateneo di Perugia. La replica del programma andrà in onda sabato 4 luglio 2020, alle ore 8.30. fonte com

What do you want to do ?
New mail
A "L'ovo di Colombo" su Umbria Radio la prof. Laura Teza su la pittura umbra
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia lug. - "Il contenimento dei cinghiali in Umbria deve essere affrontato con molta determinazione perché, così come in molte altre parti d'Italia, questa specie è ormai andata fuori controllo. È un grave problema per i danni arrecati all'agricoltura così come per la sicurezza pubblica. Motivi per cui l'assessorato è fermamente intenzionato a ricondurre questa specie in un contesto di sostenibilità e di equilibrio". Lo ha affermato l'assessore alla caccia Roberto Morroni al termine dell'incontro di lunedì scorso, da lui stesso convocato con i presidenti dei 3 ATC ed i rappresentanti delle Associazioni agricole.L'attenzione dell'assessorato è stata fin da subito rivolta ad interventi di prevenzione dei danni provocati dal mancato controllo e contenimento della specie cinghiale, con un confronto costante che ha visto anche nell'ultimo incontro di lunedì pomeriggio, trattare le problematiche per giungere alla definizione di ulteriori iniziative utili a rimuoverle. Da tale incontro, infatti – spiega un nota -, dopo ampia discussione e dopo aver chiarito che per gli interventi di contenimento effettuati direttamente dai proprietari o conduttori non è necessaria la presenza di guardie venatorie, si è convenuto di intraprendere una serie di azioni quali, incentivare il prelievo della specie cinghiale tramite trappolamento, sia con gabbie che con recinti di cattura, con l'impegno della Regione a rilasciare in tempi brevissimi le richieste di autorizzazione che perverranno dai singoli agricoltori; segnalare tempestivamente eventuali situazioni di pericolo per l'incolumità pubblica in modo da poter attivare immediatamente, anche con il coinvolgimento delle Amministrazione comunali interessate, le necessarie azioni di contenimento; rivedere la cartografia del territorio vocato alla presenza della specie cinghiale. segue

Pubblicato in Cronaca

 

(CIS) – Gubbio, lug. - Partirà domani e si protrarrà fino al 15 Luglio la seconda e ultima indagine sierologica che la Protezione Civile condurrà sul territorio eugubino, un monitoraggio ad adesione volontaria e gratuita che sta coinvolgendo tutto il Paese, utile a capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi. "Si tratta di test davvero utili e importanti – ha spiegato il sindaco di Gubbio, Filippo Stirati – che ci aiutano aiuta a tenere occhio una situazione che non può ancora essere sottovalutata. Dobbiamo infatti continuare a tenere alta l'attenzione sul Coronavirus, che, pur diminuito nella sua carica infettiva, continua a circolare. I 1.200 tamponi effettuati nelle scorse settimane a Gubbio, che abbiamo fortemente caldeggiato, sono stati già un traguardo importante, e ora abbiamo la possibilità, gratuita e volontaria, di fare un passo in più: effettuare un test sierologico al fine anzitutto di testare la propria positività o meno al Coronavirus, e poi di indirizzare politiche nazionali e regionali per modulare le misure di contenimento del contagio". L'indagine, voluta e realizzata da ministero della Salute e Istat, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, prevede una selezione a campione di persone che saranno contattate al telefono dai centri della Croce Rossa, dal numero 06-5510***. La telefonata servirà a fissare un appuntamento per il prelievo del sangue, dopodiché la Regione Umbria comunicherà l'esito dell'esame a ciascun partecipante residente nel territorio eugubino. Il sindaco na sottolineato "l'importanza dell'adesione a questo monitoraggio, anche in considerazione del fatto che a seguito della prima indagine a Gubbio si è raggiunto poco meno del 50% del campione selezionato da Istat. Possiamo fare tanto, con un semplice sì che resterà anonimo. E' importante anche questa volta fare la nostra parte in nome di un interesse più alto, quale quello della salute di un intero Paese". fonte com 

What do you want to do ?
New mail
Coronavirus/Umbria: A Gubbio parte altra indagine sierologica
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia Lug. - "Una volta passata la fase acuta della pandemia, sarà fondamentale riprendere il piano di sviluppo aeroportuale già intrapreso negli ultimi mesi aiutando l'Umbria a uscire dalla crisi post Covid-19 dal momento che l'aeroporto San Francesco è un'infrastruttura strategica della nostra Regione sia per l'incoming che per l'outgoing." Lo ha detto la consigliera comunale Francesca Vittoria Renda del gruppo Consiliare Blu, al t rmine dell'approvazione all'unanimita', di un ODG su: "Emergenza covid 19 e crisi economica: emergenza voli situazione Aeroporto Internazionale dell'Umbria". Soddisfazione e' stata espressa dalla consigliera Renda che nel corso dell'illustrazioen dell'atto ha riferito che il settore aeronautico sta vivendo la più crisi grande mai vista, come confermano i dati diffusi dalle principali compagnie internazionali. Nel ricordare la composizione societaria della Sase (compagine che gestisce l'aeroporto Sant'Egidio; 19 soci, di riferimento Camera di Commercio, Sviluppumbria, Unicredit – da soli oltre il 80% del capitale - a seguire Comune di Perugia, Confindustria, comune di Assisi.. ecc – ndr- ) e le tappe storiche fondamentali dello scalo perugino, Renda ha precisato che nell'ultimo trimestre del 2019 l'Aeroporto Internazionale dell'Umbria aveva invertito il trend negativo registrato negli ultimi anni per il traffico passeggeri facendo registrare significativi incrementi. Visto che l'Aeroporto Internazionale San Francesco è struttura strategica per lo sviluppo del turismo nella nostra regione, Renda nel dispositivo, ha proposto di impegnare l'Amministrazione a comprendere qual è la strategia della Sase per fronteggiare la grave crisi economica causata dalla pandemia sanitaria Covid-19; a farsi promotrice con la regione Umbria presso le strutture competenti per trovare fondi adeguati per fronteggiare le perdite dovute dalla contrazione dei voli a causa del blocco dei movimenti causato dalla pandemia Covid-19; a sollecitare la Regione Umbria a investire sull'Aeroporto San Francesco perché si attui appieno il suo ruolo strategico nello sviluppo del turismo regionale promuovendo anche un adeguato piano di marketing territoriale. La vicinanza del gruppo Blu al personale in stato di agitazione e al corpo dei vigili del fuoco è stata infine espressa dalla capogruppo Renda al termine dell'illustrazione dell'atto in consiglio. Inoltre, la consigliera ha sollecitato la risoluzione dei problemi strutturali e di pulizia interni allo scalo. fonte com 

What do you want to do ?
New mail
Aeroporto: approvato ODG di BlU (Renda); quale la strategia della Sase ?; vicinanza a personale in stato agitazione
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Roma, giu. - Il DPCM predisposto su proposta del Ministero dell'Economia e delle Finanze è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 29 giugno 2020. La proroga dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi porta la scadenza per pagare Irpef, Ires ed imposte sostitutive dal 30 giugno al 20 luglio, ma esclusivamente per i titolari di partita IVA che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli ISA. La proroga dei versamenti al 20 luglio rinvia anche la scadenza per i pagamenti con maggiorazione dello 0,40%: le imposte dei redditi potranno essere versate entro il 20 agosto 2020. Lo si legge in una nota su Informazione fiscale. La comunciazione arriva ad un giorno dalla scadenza ordinaria il DPCM emanato su proposta del MEF per la proroga dal 30 giugno al 20 luglio dei versamenti derivanti dalle dichiarazioni dei redditi. Un rinvio che, si legge nel testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 29 giugno 2020, è stato disposto considerando "le esigenze generali rappresentate dagli intermediari e dai contribuenti in relazione agli adempimenti fiscali da eseguire e il perdurare dello stato nazionale di emergenza epidemiologica per la diffusione del virus Covid-19". Il rinvio della scadenza per pagare le imposte sui redditi 2020 si applica ai soggetti che esercitano attività per le quali sono stati approvati agli ISA, e che dichiarano ricavi o compensi di importo non superiore al limite stabilito per ciascun indice. Fontecom

What do you want to do ?
New mail
Proroga imposte 2020, arriva in extremis il decreto del MEF che rinvia le scadenze del 30 giugno.
What do you want to do ?
New mail
Proroga imposte 2020, arriva in extremis il decreto del MEF che rinvia le scadenze del 30 giugno.
Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Roma, giu. - Si comunica che per problemi tecnici alla piattaforma, il termine per il pagamento dei diritti per gli Attestati di Pilota APR (Operazioni non critiche) già conseguiti è prorogato al 6 luglio 2020 alle ore 15. A partire da tale data, cambierà la modalità per lo svolgimento degli esami per ottenere l'Attestato di Pilota APR (Operazioni non critiche) ed il pagamento dei diritti ENAC sarà propedeutico all'effettuazione dell'esame online. E' quanto si leggei n una nota Enac. Pertanto tutti gli utenti che hanno già sostenuto l'esame per l'Attestato di Pilota APR (Operazioni non critiche) con esito positivo e che non hanno ancora provveduto al pagamento, potranno regolarizzare la propria posizione entro le ore 15.00 del 6/7/2020. Successivamente non sarà più possibile ottenere l'Attestato di Pilota APR (Operazioni non critiche) sulla base del test effettuato durante la fase promozionale. Per motivi tecnici dovuti all'attivazione della nuova modalità, dalle ore 16.00 del 25/06/2020 e fino al 6/07/2020 alle ore 15:00 NON sarà possibile intraprendere nuove prove di esame. fonte com abstract

What do you want to do ?
New mail
Inforrmazioni urgenti per gli attestati di pilota APR.: nota Enac
What do you want to do ?
New mail
Inforrmazioni urgenti per gli attestati di pilota APR.: nota Enac
What do you want to do ?
New mail
Inforrmazioni urgenti per gli attestati di pilota APR.: nota Enac
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Spoleto, giu. - Giacomo Filippi Coccetta, amministratore delegato di Fabiana Filippi, azienda tessile di Giano dell'Umbria e brand leader dell'abbigliamento made in Italy, è stato confermato alla presidenza della Sezione territoriale Spoleto-Valnerina di Confindustria Umbria per il biennio 2020-2022. L'Assemblea, che si è svolta ieri lunedì 29 giugno in videoconferenza, ha confermato anche il vicepresidente Gianluca Magrini, di Tecnomeccanica Magrini a Campello sul Clitunno. "Sono stati due anni intensi – ha evidenziato il presidente Filippi Coccetta – e ancora molto resta da fare. Siamo consapevoli delle sfide che ci troviamo ad affrontare in questo difficile periodo, ma ritengo che la strada, per quanto a volte impervia, sia quella giusta. In questi ultimi mesi, infatti, l'azione di Confindustria Umbria è stata incessante e in questo mio ulteriore mandato vorrei contribuire, insieme ai colleghi, a trasmettere una rinnovata fiducia alle imprese per sostenere la crescita del nostro territorio". Alla parte pubblica dell'assemblea è intervenuto il Presidente di Confindustria Umbria, Antonio Alunni e hanno portato il proprio contributo il Presidente di ABI Umbria, Iacopo Olivi, e l'Assessore allo Sviluppo e alle Attività produttive del Comune di Spoleto, Ada Spadoni Urbani. Tra le priorità del prossimo mandato ci sono il rilancio del territorio, il miglioramento dei collegamenti infrastrutturali e il rafforzamento dei programmi di alternanza scuola-lavoro. Il tema del rilancio, sia sul fronte industriale che turistico, economico e sociale, è particolarmente strategico: "Continueremo a intervenire – ha assicurato Filippi Coccetta – nei confronti delle istituzioni per una soluzione operativa dell'area di crisi complessa e del cratere sismico, che porti al rilancio di questo territorio".  segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Citta' di Castello (Pg) - La Usl Umbria 1 mette all'asta 24 automezzi già dismessi dal patrimonio dei beni mobili. Si tratta di Fiat Panda, Fiat Fiorino, Renault Clio, Fiat 500 e Fiat 600. I plichi contenenti le offerte e la documentazione da compilare da parte dei partecipanti dovranno pervenire all'Ufficio Protocollo di Perugia via G. Guerra n. 21/17 a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre le 13 del 23 luglio. La gara verrà espletata con l'apertura delle buste contenenti le offerte il 27 luglio alle ore 9,30, presso la Sala riunioni della direzione generale ubicata al piano primo dell'ospedale di Città di Castello (via Luigi Angelini n. 10 presso la sede degli Uffici amministrativi). Tutte le informazioni sugli automezzi e sulle procedure per presentare l'offerta, sono consultabili sull'albo pretorio del sito internet istituzionale all'indirizzo http://albopretorio.uslumbria1.gov.it/albo_auslumbria1/public/index/listatipologia?idClass=1000

What do you want to do ?
New mail
La Usl Umbria: all’asta 24 automezzi. La gara sarà espletata il 27 luglio.
What do you want to do ?
New mail
La Usl Umbria: all’asta 24 automezzi. La gara sarà espletata il 27 luglio.
What do you want to do ?
New mail
La Usl Umbria: all’asta 24 automezzi. La gara sarà espletata il 27 luglio.
What do you want to do ?
New mail
La Usl Umbria: all’asta 24 automezzi. La gara sarà espletata il 27 luglio.
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia giu. - Professionisti di alto livello che faranno squadra per portare avanti un progetto condiviso e unitario per fare dell'Umbria una regione sempre più all'avanguardia dal punto di vista sanitario: si può riassumere così la mission dei Commissari straordinari della Aziende sanitarie umbre, nominati nella giornata di ieri dalla Giunta regionale. I Commissari, che rimarranno in carica sino a fine anno, sono stati presentati stamani nel corso di una conferenza stampa tenuta dalla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, dal Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Maurizio Oliviero, dall'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, e dal Direttore regionale alla Salute, Claudio Dario. Presentando i nuovi vertici della sanità,la presidente Tesei a nome dell'Assessore Coletto, del direttore Dario e del Rettore, ha voluto "ringraziare i commissari uscenti, Antonio Onnis, Andrea Casciari e Silvio Pasqui, per il lavoro svolto in un periodo complesso come quello dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, in cui tutti – ha detto - hanno dato il massimo per assicurare i risultati ottenuti in Umbria". Nel corso dell'incontro Marcello Giannico per l'Azienda ospedaliera di Perugia, Pasquale Chiarelli per l'Azienda ospedaliera di Terni, Massimo De Fino per Asl 2, hanno firmato i relativi contratti. Non era presente, per impegni assunti in precedenza, Gilberto Gentili, che sarà a capo dell'Usl Umbria 1. La Presidente Tesei, dopo aver ricordato che "tutto il percorso che ha portato a queste scelte, è stato condiviso con il Magnifico Rettore", - ha evidenziato che - "proprio con il Rettore si sta pensando di riorganizzare la sanità umbra in una visione unitaria e di grande integrazione tra le aziende. Un progetto di largo respiro che si può concretizzare solo se si basa su una forte collaborazione". L'intento di rafforzare la collaborazione tra Regione e Università ha trovato una concretizzazione nel Memorandum siglato tra le due istituzione che, come ha ricordato il Rettore, "rappresenta una tappa importante che apre a prospettive future e a una nuova fase per questa regione piccola, ma che ha grandi potenzialità e una consolidata tradizione universitaria".  segue

Pubblicato in Cronaca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 2 di 941

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information