City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

(CIS) – Perugia giu. – Da domani 1 luglio, Ryanair, la compagnia aerea numero uno in Italia, riprendera' i collegamenti dallo scalo internazionale San Francesco d'Assisi; la compagnia aveva gia' annunciato la ripresa dei collegamenti da e per l'aeroporto di Perugia, con il ripristino del volo su Catania, operativo già dal 21 giugno con buona soddisfazione dell'utenza. Dal 1° luglio Ryanair incrementerà ulteriormente il numero di rotte - introducendo Londra-Stansted e Bruxelles-Charleroi (dal 4 luglio) - e la loro frequenza, come parte integrante dell'operativo per l'estate 2020. L'annuncio in una nota Sase con orari riportati sul sito www.airport.umbria.it. Con l'allentamento delle restrizioni negli spostamenti, la voglia di viaggiare si fa sempre più forte, come confermano i recenti dati di traffico sul nostro sito. L'Italia risulta essere tra le destinazioni turistiche più ricercate dai visitatori europei e tra gli utenti italiani tra le mete più popolari, oltre al Bel Paese, ci sono sicuramente Regno Unito e Belgio. Ryanair – e' detto nella nota - è lieta di ricominciare a collegare Perugia con il resto dell'Europa, permettendo a tutti i viaggiatori di trascorrere una piacevole vacanza alla scoperta di arte, storia e spiritualità, in una regione caratterizzata da paesaggi incantevoli e specialità da non perdere per gli amanti della buona tavola. Orari a seguire consultabili sul sito airport.umbria.it. Con la ripresa dei voli anche i servizi offerti all'interno dell'aerostazione come le attivita' commerciali della galleria che collega il gate C, riapriranno. All'ingresso dell'aerostazione un sistema termoscanner misurera' la temperatura dei passeggeri muniti di biglietto, mentre gli accompagnatori dovranno rimanere all'esterno, come dispongono le norme, a meno di una modifica. pp

What do you want to do ?
New mail
Ryanair riprende i collegamenti da e per l'aeroporto di Perugia con 3 rotte per l'estate 2020
What do you want to do ?
New mail
Ryanair riprende i collegamenti da e per l'aeroporto di Perugia con 3 rotte per l'estate 2020
Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Perugia giu. - La conferenza stampa sarà trasmessa in diretta streaming sul Canale YouTube – Studium Generale Perugia ➡️ https://bit.ly/2KYpJa2 Vedi foto 

What do you want to do ?
New mail
Jazz goes to University: lunedi' conf. stampa - da seguire su You Tube
Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Perugia giu. -  - I soci della Fondazione Umbria Jazz si sono riuniti nel pomeriggio di oggi in occasione della Assemblea che vedeva all'ordine del giorno l'approvazione del bilancio 2019. Presente il Cda uscente ed i soci della stessa Fondazione: Regione Umbria, rappresentati dalla presidente Donatella Tesei e l'assessore al Bilancio Paola Agabiti, Comune di Perugia, con l'assessore Gabriele Giottoli, Comune di Orvieto, rappresentato dal sindaco Roberta Tardani, e Fondazione Caripg, con la presidente Cristina Colaiacovo. Il Bilancio, presentato dal presidente della Fondazione Uj Stefano Mazzoni e dal direttore Giampiero Rasimelli, segna anche per il 2019 una forte perdita pari a 261.000 euro, che amplifica quella già registrata nel 2018, pari a 163.000 euro (coperti dal fondo di gestione). Le perdite di questi due anni sono sopportate dal cosiddetto Fondo di dotazione (il capitale sociale aziendale) che risulta così pari a solo 21.000 euro. La Regione, socio di maggioranza, proprio in considerazione delle perdite, ha chiesto, supportato da tutti i soci presenti, approfonditi chiarimenti al Cda in merito agli ultimi due esercizi che rischiano di mettere a repentaglio - e' detto in una nota - la stessa Fondazione e quindi lo storico brand umbro. In tal senso i soci, al termine della discussione, hanno avanzato una serie di richieste, avvallate dal Collegio Sindacale, al Cda: la creazione e la ratifica di un piano di risanamento sotto la forma di un conto economico previsionale 2020 estremamente prudente, volto ad evitare ulteriori perdite; una attenta spending review che vada ad ottimizzare le spese ed i costi di gestione della Fondazione nonché l'implementazione di un controllo di gestione complessivo e per ogni singolo evento, già dal 2020, che eviti ulteriore perdite. segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia giu. - Passare alla fase di "vicinanza" per rimuovere le vetture e partecipare, in un lungo aperto, in montagna questa volta, ma in futuro anche al mare, ad una merenda o pranzo in amicizia in un locale adeguato e permettere a chi vuole di fare passeggiate, distanziati, ma "vicini" parlare dell'interesse per i motori e auto storiche. Le proposte dei alcuni amici del Camep hanno convinto i soci a ritrovarsi a Monte Cucco, sabato 11 luglio, all'aria aperta e sole, nell'ampio "anfiteatro naturale" a Pian delle Macinare, con pranzo al Rifugio Mainardi. L'appuntamento e' per sabato 11, alle 10 dinanzi alla Virgin Parking, meglio noto per Borgonovo. Per le adesioni alla "gita turistico-mangereccia" al Monte Cucco, (massimo 35 vetture) e' obbligatoria la prenotazione improrogabilmente, entro 8 luglio in segreteria (3339998777 oppure allo 075 36000); 25 euro a partecipante pranzo compreso appunto al Rifugio Mainardi dove si arriva salendo da Costacciaro. Per ora questa iniziativa..., ma di eventi il Consiglio direttivo del Camep  (presidente Amodeo e vice Monacchia) ne sta portando avanti anche altri; l'impegno e' alla ripresa. Ecco quindi una edizione "rivisitata" di un giorno e mezzo a fine settembre, della Coppa della Perugina 2020, "in attesa dell'edizione 2021" della "storica" Coppa che a maggio del 2020 non si e' potuta svolgere per le disposizioni dei vari DPCM, con la chiusura del Paese causa Covid-19. La voglia di tornare ad incontrarsi e' quindi tanta, nel rispetto delle norme, con le protezioni individuali (mascherine e gel disinfettanti) per far "rombare" i motori delle auto ferme da troppo tempo, come e' stato sabato scorso 27 giugno, con una organizzazione perfetta, quando si e' tenuta la seduta di omologazione di 49 vetture, con i commissari nazionali ASI e il commissario auto del Camep Carlo Milleri, svoltasi dalle 8,30 presso l'Old Factory Garage di Massimiliano Fioroni.

What do you want to do ?
New mail
Amici Camep con auto d'epoca sabato 11 a Monte Cucco; prenotatevi
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia giu. - - La Giunta Regionale, registrato per vie brevi il parere positivo del Magnifico Rettore dell'Università di Perugia per ciò che concerne le due Aziende ospedaliere, ha nominato i Commissari straordinari della Azien.de sanitarie umbre che rimarranno in carica sino a fine anno. Si tratta di Gilberti Gentili (Asl 1) nato a Fossombrone nel '58, già Commissario straordinario Usl di Crotone, Marcello Giannico (azienda ospedaliera di Perugia) nato a Cagliari nel '71, già Dirigente Area Risorse Economico Finanziarie Direzione Regionale Salute Politiche Sociali della Regione Lazio, Pasquale Chiarelli (Azienda ospedaliera di Terni) nato a Taranto nel '74, già direttore Uoc pianificazione controllo di gestione, del Irccs Casa del sollievo della sofferenza, Opera San Pio da Pietrelcina, Massimo De Fino (Asl 2) nato Sabaudia nel '60, confermato nel ruolo che già ricopriva.Oggi alle ore 12 si terrà la video conferenza di presentazione dei Commissari, che saranno presenti, insieme alla Presidente Donatella Tesei, al Magnifico Rettore Maurizio Oliviero, all'assessore Luca Coletto e al Direttore Claudio Dario. Istruzioni per collegarsi: la conferenza stampa si terrà in modalità videoconferenza con la piattaforma StarLeaf

What do you want to do ?
New mail
Nominati i nuovi commissari delle Usl dell'umbria. Ore 12 videoconferenza di presentazione
Pubblicato in Cronaca

(CIS) - Roma, giu. - Oggi 126 sono i nuovi contagi; ieri erano stati 174, quindi flessione ma il virus circola ancora; In Lombardia sono 78 i nuovi contagi pari al 61,9% che fanno salire a 240.436 il totale. Sono otto le regioni a contagio Zero, cosi' Trento assieme a Calabria, Molise, Valle d'Aosta, Umbria, Sardegna, Friuli VG, Puglia e Marche. I deceduti sono 6, dato in assoluto piu' basso dall'inizio pandemia; ieri erano stati 22, ma nei giorni scorsi 18. Il totale dei deceduti da covid 19 sono stati 34.744. fonte com 

What do you want to do ?
New mail
Coronavirus/Italia: scendono i contagi, cosi' e deceduti (6 dato piu' basso in assoluto)
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Ancona, giu. - La giunta regionale delle Marche ha approvato oggi il piano di potenziamento delle attività ambulatoriali per la fase 2 dell'emergenza pandemica, finalizzato alla riduzione dei tempi d'attesa. Al fine di colmare il gap di posti disponibili tra il giugno 2019, mese preso come riferimento per il confronto, e il giugno 2020, corrispondente ad un totale di spazi mancanti pari a circa 26.731 (di cui 15.168 per prestazioni di primo accesso e 11.563 dedicate alle Prese In Carico), la Regione Marche – spiega una nota - ha richiesto agli Enti del SSR di provvedere alla riprogrammazione progressiva delle prestazioni di presa in carico e di predisporre un piano di potenziamento delle attività ambulatoriali che consenta di ripristinare, nei tempi più rapidi, un'offerta di prestazioni di primo accesso e di presa in carico adeguata alla domanda attuale, e comunque almeno analoga a quella del giugno 2019, con un recupero di ulteriori 15.000 posti per i primi accessi. Il piano tiene conto anche dell'applicazione delle misure logistiche e organizzative per garantire la scurezza sanitaria: percorsi e locali dedicati, appuntamenti scaglionati, allungamento della durata media delle prestazioni. E' stata dunque data indicazione agli Enti di generare, a partire dal 1 luglio, l'aumento dell'attività ambulatoriale attraverso il prolungamento degli orari nelle fasce serali e nei giorni prefestivi e festivi, focalizzando l'attenzione sulle discipline per le quali è stata identificata una maggiore domanda dell'utenza e un maggiore divario tra l'offerta di spazi ambulatoriali tra il mese di giugno 2020 e il mese di giugno 2019: pneumologia, otorinolaringoiatria, ortopedia, oculistica, dermatologia, diagnostica per immagini, gastroenterologia e cardiologia. Per dare applicazione al piano la giunta regionale ha previsto un investimento di 4.916.000 euro per l'anno 2020 (personale, infrastrutture informatiche e tecnologie biomedicali). Fonte com abstract

What do you want to do ?
New mail
Giunta regionale Marche: approva piano di potenziamento attività ambulatoriali per la fase 2
What do you want to do ?
New mail
Giunta regionale Marche: approva piano di potenziamento attività ambulatoriali per la fase 2
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Fermo/Macerata giu. - Forti preoccupazioni sulla fragilità del mercato del lavoro nel territorio dell'area di crisi complessa fermano-maceratese sono state espresse al ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, dagli assessori Fabrizio Cesetti e Loretta Bravi e dai presidenti delle province di Fermo e Macerata. "E'necessario e urgente che il Governo intervenga con apposita norma, anche in sede di conversione del DL Rilancio, per accogliere le nostre richieste di proroga di 12 mesi della NASPI e di aumento del plafond dedicato". "Scriviamo a margine dell'incontro in cui la Regione Marche e il Tavolo dello Sviluppo e Competitività del fermano hanno 'suggellato' l'avvio del Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell'area di crisi complessa del distretto pelli-calzature e delle sue procedure di attuazione". Incontro, sottolineano "finalizzato a concertare i contenuti dei bandi che usciranno prima della pausa estiva, ma anche a fare il punto sulle criticità che tuttora caratterizzano il tessuto produttivo e il mercato del lavoro dell'area e che l'emergenza Covid ha contribuito ad accentuare". In questa occasione è nuovamente emerso "come la strategia di rilancio e riqualificazione del tessuto produttivo potrebbe essere seriamente compromessa dalla mancata previsione di misure straordinarie per i lavoratori delle aziende ubicate in queste aree. Le nostre sollecitazioni al Ministero del Lavoro, formulate a partire dal luglio 2019, non hanno trovato risposta, se non parziale e comunque inadeguata, sia nell'ammontare delle risorse, sia nella tipologia di ammortizzatori eleggibili per il territorio, mentre nel frattempo sono aumentati i tavoli di crisi, le cessazioni attività, il numero dei disoccupati, il ricorso alle misure di sostegno al reddito, tutto ciò con seri riflessi sulla tenuta sociale dell'area". segue

Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia, giu. - Mercoledì primo luglio, alle ore 11 è convocata presso l'aula magna dell'Università per Stranieri di Perugia una conferenza stampa di annuncio delle iniziative didattiche relative ai corsi di lingua e cultura italiana per stranieri ed ai corsi di Alta Cultura in programma da settembre 2020. Saranno presenti la Rettrice Giuliana Grego Bolli, il responsabile dei corsi di Lingua e Cultura Italiana, Roberto Dolci, e lo staff dei docenti che ha svolto da marzo ad oggi i cicli online dei corsi di Alta Cultura: M. Rita Silvestrelli, Stefano Ragni, Fabio Melelli, Roberto Biselli. I corsi sono stati visti sinora oltre 9000 persone in ogni parte del mondo. Fonte com

What do you want to do ?
New mail
Universitaa' per Stranieri: conf.stampa Mercoledi' 1 luglio su corsi lingua
What do you want to do ?
New mail
Universitaa' per Stranieri: conf.stampa Mercoledi' 1 luglio su corsi lingua
Pubblicato in Cronaca

(CIS) – Perugia giu. - – Saranno 2.500 gli umbri coinvolti, previa chiamata telefonica, nella seconda fase dell'indagine per rilevare la sieroprevalenza dell'infezione da virus SARS-CoV2 attraverso un test: lo ha comunicato l'assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto, informando che lo studio, promosso dal Ministero della Salute e dall'Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, in Umbria ripartirà domani, 30 giugno, e interesserà circa 1.400 soggetti residenti nel territorio dell'Usl Umbria 1 e 1.100 dell'Usl Umbria 2. L'indagine epidemiologica sul territorio regionale è stata avviata lo scorso 26 maggio e si è conclusa il 12 giugno. Complessivamente nelle due fasi di rilevazione saranno coinvolti 5.275 residenti. Dal 26 maggio al 12 giugno i prelievi effettuati sono stati 2039, con soli 20 casi di positività al test poi risultati negativi al controllo successivo mediante tampone molecolare che ha confermato come questi soggetti, pur essendo entrati in contatto con il virus, non avevano l'infezione in atto. "Aderire alla rilevazione – ha affermato l'assessore Coletto – non è obbligatorio, ma è importante per la tutela della salute della nostra comunità perché, com'è stato ampiamente dimostrato dai risultati della prima fase, ci consentirà di valutare quanti cittadini sono entrati in contatto con il virus SARS-CoV2. segue

Pubblicato in Cronaca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 9 di 947

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information