City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani


(CIS) – Ancona, apr. - La Regione Marche ha pubblicato il bando che assegna 950 mila euro di contributi a fondo perduto per la ripresa delle attività sportive dilettantistiche post Covid-19. "Quello dello sport è uno dei settori che più hanno sofferto in questa crisi pandemica – ha commentato l'assessore allo Sport Giorgia Latini –. Come Regione abbiamo voluto erogare un ristoro economico alle organizzazioni del mondo sportivo marchigiano a fronte della mancata attività. Nello stesso tempo vogliamo sostenere la ripartenza, in considerazione dei costi organizzativi affrontati per il rispetto delle linee guida anti Covid. Un sostegno concreto con una cifra importante per il mondo dello sport dilettantistico marchigiano nella speranza che si possa presto tornare a poter praticare attività sportiva". Le domande – e' detto in una nota - scadranno alle ore 12.00 del 07/05/2021. Andranno presentate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica regionale SIFORM2 al seguente indirizzo: https://www.regione.marche.it/Contributoripresasport - Misura 11. Beneficiarie sono le società e le associazioni sportive dilettantistiche che hanno subito ricadute negative a seguito dell'emergenza pandemica. Devono risultare regolarmente iscritte al Coni o al Comitato paralimpico. Insieme ai 250 mila euro riservati ai gestori delle piscine agonistiche con vasche di almeno 25 metri, il bando fa parte del pacchetto complessivo di 1,2 milioni messo a disposizione dalla Giunta regionale. Fonte com

Pubblicato in Sport


(CIS) – Ancona, apr. - "Ci complimentiamo con Macerata e il sindaco Sandro Parcaroli per l'importante riconoscimento ottenuto che rappresenta una bellissima opportunità per la città e tutto il territorio. Abbiamo sostenuto la candidatura di Macerata a Città europea dello Sport perché crediamo nelle iniziative che incentivano lo sviluppo territoriale e proiettano le nostre comunità sul panorama nazionale ed europeo". È quanto ha affermato il presidente della Regione Francesco Acquaroli che, insieme all'assessore Giorgi Latini, ha espresso soddisfazione per il prestigioso traguardo raggiunto. "Un riconoscimento meritato, che premia l'impegno, continuo e costatene, di una città intera a favore della crescita del movimento sportivo, all'insegna dei valori etici dello sport", ha dichiarato l'assessore regionale allo Sport, felicitandosi per la nomina di Macerata. L'assessore ha anche contattato il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali "con la quale ho avuto un colloquio molto cordiale. L'ho ringraziata per la disponibilità, la vicinanza e l'attenzione che mostrerà per questa investitura. Ho avuto modo di sottolineare l'importanza del traguardo raggiunto, sia per la città, che per le Marche intere". Latini ha quindi manifestato "una grande soddisfazione per tutto il movimento sportivo cittadino e per l'amministrazione comunale che tanto ha fatto per promuovere lo sport non solo sotto l'aspetto agonistico, ma come un vero e proprio stile di vita da conseguire. È una grande soddisfazione per tutte le Marche che vedono riconoscersi un ruolo da protagonista in questo settore. Il riconoscimento deve ora rappresentare un incentivo per raggiungere nuovi traguardi e programmare uno sviluppo inclusivo della città, dove lo sport rappresenti un'importante motore di crescita sociale ed economico". Fonte com abstract

Pubblicato in Sport


(CIS) – Magione mar. - Una giornata primaverile con temperature attorno al 19 gradi, ha visto disputarsi il primo appuntamento agonistico 2021 all'Autodromo umbro di Magione. Si sono svolte infatti tra sabato 27 e domenica 28 marzo le prime competizioni automobilistiche dell'anno, per un totale di nove gare. Anche se ancora in mancanza di pubblico, in osservanza dei decreti di emergenza, gli appuntamenti motoristici si svolgono regolarmente, come tutte le manifestazioni sportive di interesse nazionale. Nel Trofeo Italia Storico, alla sua terza e apprezzata stagione, i concorrenti sono stati suddivisi in due categorie: auto fino a 1600 cc e auto oltre. La gara delle auto più potenti è stata dominata dal toscano Gianni Bellandi, su Mercedes 190 E. Tutte le classifiche complete di raggruppamento e classe disponibili a questo link: https://bit.ly/3rqdW7j. Nella gara riservata alle auto storiche fino 1.600 cc vittoria per Claudio Bisceglia su Fiat Ritmo nel 4° Raggruppamento; l'Alfasud TI di Federico Leonini è stata la più veloce nel 3°; Giuseppe Covotta sulla Fiat 128 Coupé ha primeggiato nel 2° Gruppo, mentre Massimo Pucci su Mini Marcos è stato il dominatore del 1°. Classifiche complete su: https://bit.ly/2PwLXp8. Si è corsa oggi anche la prima gara del Trofeo Italia 850, una serie riservata alle piccole monoposto storiche dall'omonima cilindrata, che hanno fatto la storia dell'automobilismo nazionale tra la fine degli anni Sessanta e la fine degli anni Settanta del 900. Costituiti nel Registro Formula 850, gli appassionati di queste speciali vetture da corsa - coordinati dal perugino Giovanni Rosi con Giorgio Fratticioli e Tommaso Bussani, come sottolinea una nota  - dopo aver ottenuto le opportune licenze regolamentari da parte della Federazione, hanno messo in pista queste auto, costruendo un calendario di gare tutte in programma all'Autodromo dell'Umbria. segue

Pubblicato in Sport


(aun) – Perugia, mar.- - Ammontano a 2 milioni di euro le risorse del Bando per l'impiantistica sportiva destinato alle amministrazioni locali, i cui criteri generali sono stati approvati dalla Giunta regionale dell'Umbria su proposta dell'assessore allo sport Paola Agabiti. I finanziamenti, relativi al Programma annuale di impiantistica 2021, andranno a sostenere il completamento, la riqualificazione e l'ammodernamento degli impianti esistenti al fine di incrementare l'attività sportiva sul territorio umbro. "La pandemia – ha detto l'assessore Agabiti, come si legge in una nota - ha fortemente inciso anche sulla possibilità di praticare l'attività fisica. Destinare dei fondi al miglioramento degli impianti sportivi di proprietà pubblica può concorrere, in modo efficace, al potenziamento del benessere psicofisico dei più giovani e dell'intera collettività umbra. Intendiamo creare le condizioni – ha aggiunto l'assessore - per mettere a leva il patrimonio impiantistico dell'Umbria, ampliandone la fruibilità e migliorandone la sicurezza. Ciò a beneficio di una maggiore diffusione della pratica sportiva e della possibilità di ospitare, quando le circostanze ce lo permetteranno di nuovo, eventi sportivi di rilevanza, con positive ricadute sull'intero territorio regionale". Tra gli interventi previsti dal bando: la manutenzione straordinaria, la messa a norma, il completamento di lotti funzionali per gli spazi di attività sportiva e per gli eventuali spazi e servizi accessori di pertinenza, ma anche le spese per l'acquisto di arredi e attrezzature sportive permanenti connessi all'impianto interessato.Il bando, che verrà predisposto dal servizio competente, verrà pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Umbria.fonte com abstract

Pubblicato in Sport

(CIS) - Perugia mar. - La Giunta comunale di Perugia, ha deliberato ulteriori provvedimenti per il sostegno delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche del territorio e per la salvaguardia dell'infrastruttura sportiva comunale in conseguenza del perdurare degli effetti dell'emergenza sanitaria tuttora in atto. Le misure deliberate si sostanziano in ampliamenti fino a tre anni della durata delle concessioni vigenti alle quali potranno accedere tutte le ASD/SSD gerenti di un impianto sportivo comunale sulla base di una convenzione vigente al 18 luglio 2020, data di entrata in vigore della Legge n. 77 di conversione del "Decreto Rilancio". Oltre a quelle sottoscritte dopo la data specificata, non rientrano nel novero delle convenzioni prorogabili eventuali "gestioni-ponte" a breve termine finalizzate a nuovi affidamenti degli impianti, anche se sottoscritte prima del 18 luglio 2020. Per beneficiare di tali misure è necessario presentare una richiesta motivata agli uffici comunali che effettueranno apposite istruttorie per valutare la concedibilità e l'entità definitiva delle estensioni. "L'Amministrazione comunale – ha dichiarato l'Assessore allo Sport Clara Pastorelli –  continua a porre grande attenzione verso il mondo dello sport, con particolare riferimento alla gestione degli impianti. Crediamo che queste misure possano rappresentare un aiuto per ripartire e in alcuni casi anche uno stimolo alla prosecuzioni di progetti sportivi, legati anche all'utilizzo di determinate strutture. Spero che le associazioni e le società del nostro territorio valutino con attenzione tali opportunità". Tutte le informazioni circa le modalità di presentazione delle richieste e i criteri per la concessione dei benefici sono reperibili nel sito del Comune di Perugia al link: ampliamento-concessione-gestione-impianti-sportivi. fonte com

Pubblicato in Sport


(CIS) – Ancona, mar. -"È un grande onore essere testimonial della mia regione. Speriamo che porti fortuna anche alla Nazionale in vista degli impegni del 2021". Sono le prima parole pronunciate dal commissario tecnico Roberto Mancini, in veste di testimonial delle Marche. Questa mattina, a Palazzo Raffaello della Giunta regionale, ha firmato l'accordo che lega la sua immagine alla promozione turistica della Regione fino al 2023. La Camera di commercio è partner in questa iniziativa che avrà Mancini come protagonista. Un ritorno, quello del commissario tecnico, che è già stato testimonial delle Marche, da calciatore della Lazio, sul finire degli anni '90. Ora proverà a rilanciare la sua terra natale, ferita dall'emergenza Covid, alla guida della Nazionale italiana. "Accettando questa sfida ci aiuta a portare le nostre Marche in tutta Europa e in tutto il mondo – lo ha ringraziato il presidente Francesco Acquaroli -. Per il mister saranno mesi molto importanti, alla guida della Nazionale, ma ha accettato ugualmente di sposare l'immagine della nostra regione per rilanciarla". Il presidente ha evidenziato come le Marche vivano "una carenza infrastrutturale che le allontana da tutti. Il rischio è di non essere riconosciuti negli scenari internazionali, come invece meriterebbero. Ringraziamo Roberto perché, in questo momento particolare della sua carriera, ha accettato di legarsi alla sua terra. È uno sportivo che ha sempre inorgoglito la nostra regione. Con i suoi successi agonistici ha portato in alto il nome delle Marche". segue

Pubblicato in Sport

(CIS) - Arezzo/Perugia mar. - E' stato un debutto a due facce, quello di Francesco Fanari, in questo 2021. Un avvio stagionale tanto esaltante quanto anche sfortunato per il pilota umbro. Nel fine settimana appena trascorso, Fanari ha catalizzato l'attenzione al 1° Rally Terra "Valle del Tevere", con base a Sansepolcro (Arezzo), seconda prova del Challenge Raceday Rally Terra 2020-2021 debuttandoal volante della VolksWagen Polo GTi R5, sempre fornita dalla squadra romana Step-Five Motorsport, ed affiancato da David Castiglioni. Proprio gli "sterrati d'autore" della gara aretina, sfruttati dai "Sanremo" mondiali anni ottanta avevano immediatamente esaltato Fanari con la migliore prestazione cronometrica fornita allo "shakedown" della vigilia, con il quale si era subito reso conto del forte feeling avviato con la vettura tedesca. Ed una volta in gara, quelle che per se stesso ed anche per gli avversari, erano state avvisaglie che la soleggiata gara in Valtiberina poteva prendere una piega in suo favore si erano rivelate una certezza. Fanari per tre quarti di gara ha lottato per il podio assoluto, contro avversari di rango - sottolinea una nota -  in un ritmo di gara decisamente alto, sino a che un problema alla trasmissione palesato a neppure un chilometro dal termine dell'ultima prova speciale, lo ha fatto scivolare in retrovia, costringendolo a salutare la bandiera a scacchi in una certamente bugiarda ottava posizione assoluta. Delusione, scoramento per quello che poteva essere un avvio stagionale di grande effetto, ma anche soddisfazione per quello che è stata la gara nella sua interezza, praticamente: un notevole feeling con la Polo, che al di là del risultato ha sortito quella che è stata la convinzione di tutti. Cioè che quello nell'alto Tevere è stato un importante punto di partenza da capitalizzare peri prossimi impegni, per i quali Fanari e Castiglioni si pongono di diritto come favoriti per il successo. segue

Pubblicato in Sport

(CIS) Perugia/Ancona 12 feb. - Sabato e domenica prossimi, in calendario i campionati italiani allievi indoor di atletica leggera, in programma ad Ancona dove gareggeranno gli atleti umbri considerati protagonisti. Saranno in sette, delle squadre perugine in gara, nati negli anni 2004 e 2005. Negli 800 metri femminili quanto mai attesa alla prova sarà la promettente Maria Vittoria Ubertini, che da appena poche settimane è passata nelle file della squadra del CDP Atletica Perugia, proveniente dal Csain Perugia, trovando come tecnico Salvatore Turco. Saranno inoltre in gara per l'Arcs Cus Perugia nei 3000 metri di marcia - sottolinea una nota - Francesca Vinti, che vanta il secondo tempo di accredito, oltre a Anne Amina Yimga nel getto del peso. Per l'atletica Winner Foligno gareggeranno Selhadin Bellezza, impegnato il sabato negli 800 metri e la domenica nei 1500 metri, oltre a Matteo Broccoletti nei 5000 metri di marcia e Michele Donatelli nel salto triplo. Infine, per la Packman Città di Castello sarà in gara Ernesto Rossi nei 60 metri ostacoli. Una pattuglia agguerrita anche perché quest'anno le normative Covid hanno limitato la partecipazione. Sette atleti ragazzi con alcune punte di diamante che hanno nel mirino in questo fine settimana un posto sul podio. absatract fonte com

Pubblicato in Sport

(CIS) – Cortina 6 feb. – 70 nazioni rappresentate, 6 mila atleti; 13 titoli in discesa da assegnare; unaa macchina organizzativa gai' in moto da tempo con in campi anche uomini delle forze dell'ordine e alpini, in quello che e' il primo evento internazionale a ripartire dopo (meglio dire durante) la pandemia. Da domani 7 febbraio al 21 gare su gare, sulle 5 piste di Cortina, la perla, fino alla cerimonia di chiusura. Poi tantissimi collegamenti, oltre 120 telecamere della Rai, moltissime anche quelle di altre televisioni mondiali, piazzate lungo le 5 piste, dalla Druscie' A, Olympia delle Tofane, Labirinti, Rumerlo e Vertigine, per un evento che dara' lustro all'Italia e ai campioni del circo bianco. "Si tratta del primo evento di questa rilevanza durante la pandemia. Per questo stiamo lavorando anche per scongiurare le possibili situazioni che possono mettere a rischio contagio chi è coinvolto e di riflesso la popolazione». Così il prefetto di Belluno Sergio Bracco commenta in un'intervista gli ultimi giorni di preparativi in vista dei Mondiali di sci che stanno per partire a Cortina. Sul fronte del rischio contagi Covid19, il prefetto sottolinea che non "possiamo permetterci di far calare l'attenzione. È un fenomeno che non è finito. Per questa ragione ora bisogna mantenere alta l'attenzione». Sulle restrizioni previste per i turisti, poi, «Sicuramente, se gli impianti fossero stati aperti questo avrebbe reso più difficile la gestione del pubblico. Le strutture sono comuni tra atleti e utenti." segue

Pubblicato in Sport

(CIS) – Perugia dic. - - L'endurance, uno degli sport a cavallo più duri al mondo, nell'anno della pandemia ha sofferto meno di tanti altri sport, perché si pratica in vasti spazi all'aperto a contatto solo con il proprio cavallo. E' così che anche nel 2020 la giovane pluricampionessa di endurance Costanza Laliscia ha potuto continuare ad allenarsi, gareggiare con successo ed insegnare, in attesa dei Campionati del Mondo2021 che si svolgeranno il prossimo 22 maggio a Pisa. Intanto, come riconoscimento dei risultati agonistici ottenuti, Costanza ha ricevuto dal CONI anche la Medaglia d'Argento al Valore Atletico. E' quanto si legge in una nota ufficiale. Costanza ha cominciato a collezionare vittorie a 16 anni e oggi che di anni ne ha 21 ha al suo attivo un palmarès davvero raro: Campionessa Europea di Endurance 2019, Ambasciatrice Internazionale dell'Endurance in carica, sette volte Campionessa Italiana, vincitrice di numerose gare internazionali e per due volte del massimo titolo mondiale per i ranghi giovanili, il FEI Young Riders World Endurance Ranking (2016 e 2019).Nel cuore di questa giovane atleta, che per talento e determinazione è riuscita in pochi anni a distinguersi nello cosiddetto "sport degli sceicchi", battono l'amore e il rispetto per i cavallie per la natura e la passione per l'insegnamento. Oggi infatti, quando non si allena e non studia, è anche una coach. segue

Pubblicato in Sport
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 8 di 32

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information