City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Economia

(CIS)- Ancona, ago. - Il distretto Pelli-Calzature del Fermano e Maceratese potrà contare su quasi 2 milioni di euro destinati alle micro, piccole e medie imprese che hanno presentato domanda lo scorso maggio per partecipare ad uno specifico bando. La giunta regionale, infatti, con un decreto del dirigente, ha approvato pochi giorni fa la graduatoria dei progetti di trasformazione digitale dei processi produttivi, nell'ottica del Piano Impresa 4.0 e all'acquisizione di servizi specialistici di innovazione di prodotto, processo, organizzativa e commerciale. Sono 44 in totale quelli finanziati per un importo di 1 milione e 953 mila euro su un numero complessivo di 68 progetti ammissibili. "La Giunta Regionale sta investendo molto sull'area di crisi industriale complessa fermano-maceratese", ha commentato l'assessore regionale alle Aree di crisi complessa, Guido Castelli. "Il settore moda, pelle e calzature - già profondamente in crisi prima della pandemia - ha subito uno stress aggiuntivo con la crisi sanitaria. La logica che ha ispirato questo bando, tra l'altro, è stata quella di non limitarsi ad un mero ristoro. Abbiamo voluto stimolare la modernizzazione del processo produttivo. L'obiettivo è quello di incentivare le Smart Technologies del Manufacturing, quindi di introdurre le tecnologie digitali nel processo produttivo nella logica del 4.0 e l'acquisizione di servizi all'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale impattanti quindi su tutta la catena del valore, integrati con programmi occupazionali tesi al mantenimento o all'incremento degli addetti in azienda. La finalità è quella di sostenere progetti che intendano fornire nuovi modelli organizzativi attraverso investimenti nella digitalizzazione e nelle nuove tecnologie 4.0, nonché investimenti in modelli di Smart working nelle differenti funzioni aziendali. " fonte com abstract

(CIS) - Perugia ago. - Il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Perugia e la EVRAZ Metals, hanno siglato un importante accordo per un progetto di ricerca in ambito metallurgico che verrà completamente realizzato nelle strutture del Corso di Laurea in Ingegneria Industriale della sede di Pentima, a Terni. Il gruppo EVRAZ, colosso russo dell'acciaio, fa riferimento al magnate Roman Abramovich, uomo d'affari noto al grande pubblico per essere proprietario della squadra calcistica del Chelsea Football Club. Si tratta di una delle più importanti compagnie mondiali nella produzione siderurgica e nell'industria mineraria. Per la EVRAZ, quello di Terni è il quarto progetto di ricerca finanziato nel mondo dopo quelli assegnati ad alcuni tra i più prestigiosi istituti di ricerca in campo metallurgico e fa seguito a quelli in corso presso la Colorado School of Mines (USA), la RWTH Aachen (l'Università Tecnica di Aquisgrana, riconosciuta come élite della metallurgia fisica tedesca) e lo Swerea KIMAB, istituto leader di ricerca su metalli e corrosione di Stoccolma (Svezia). Il progetto si concentrerà sullo studio degli effetti del vanadio (di cui EVRAZ è il massimo produttore mondiale) sui giunti saldati in acciai alto resistenziali, al fine di incrementare la resistenza del giunto migliorandone anche la resistenza a fatica, permettendo una riduzione nella quantità di materiale utilizzato. Questo implicherà un alleggerimento delle strutture e una conseguente riduzione dell'impatto ambientale. La realizzazione sarà resa possibile anche grazie alla messa in rete di laboratori di eccellenza da parte di vari istituti italiani di ricerca (universitari e non) coordinati appunto da Terni. segue


(CIS) – Perugia lug. -"Come auspicato dalla Lega, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei ha incontrato i vertici Abi Umbria per richiedere una dettagliata relazione circa la presenza sul territorio degli sportelli bancari a rischio chiusura e dei piani strategici da adottare per il futuro". Così la vicepresidente dell'Assemblea Legislativa, Paola Fioroni (Lega) in una nota condivisa con il Segretario regionale del Partito, Virginio Caparvi. "Positivo l'incontro tra la Presidente della Giunta regionale e l'Abi Umbria, indirizzato all'elaborazione di un monitoraggio circa la situazione degli sportelli bancari, utile a verificare servizi attivi e non attivi sul territorio regionale. Il percorso da intraprendere è quello del mantenimento dei servizi ove possibile, vista l'importanza di tali presidi per la popolazione, soprattutto quella anziana, e il mondo imprenditoriale. Altra strategia da adottare – spiega una nota - è quella della definizione di servizi alternativi adibiti a facilitare cittadini e imprese verso quei processi di digitalizzazione che sono oramai ineluttabili, ma che vanno adeguatamente accompagnati affinché siano di supporto e non di impedimento al processo di sviluppo. Abbiamo più volte richiesto, come Lega, la possibilità di procedere ad un tavolo di confronto e siamo soddisfatti che Abi si sia detta disponibile a svolgere una analisi dettagliata per aree della situazione attuale e di quella che si andrà a concretizzare in futuro in Umbria, al fine di studiare insieme le migliori strategie da mettere in campo per la tutela di cittadini e imprenditori". fonte com abstract 


(CIS) – Ancona, lug. - Oltre 5 milioni di euro per finanziare 16 percorsi biennali di formazione innovativa per circa 400 allievi in linea con le esigenze delle imprese sull'intero territorio regionale. Con questo intento la Regione Marche, su proposta dell'assessore al Lavoro Stefano Aguzzi, ha approvato le linee guida 2021/2023 per la predisposizione di un avviso pubblico rivolto alle quattro Fondazioni ITS delle Marche: ITS per le Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali - Turismo Marche" di Fano (PU); ITS per l'Efficienza Energetica" di Fabriano (AN); ITS Tecnologia e Made in Italy" di Recanati (MC); ITS Smart - Nuove Tecnologie per il Made in Italy" di Porto Sant'Elpidio (FM). Per l'Assessore Aguzzi e' una "grande opportunità: l'80% degli allievi trova occupazione perchè formata in base alle reali esigenze dei settori produttivi"."Gli ITS - spiega ancora l'assessore Aguzzi - rappresentano un'opportunità di assoluto rilievo nel panorama formativo italiano in quanto espressione di una strategia fondata sulla connessione delle politiche d'istruzione, formazione e lavoro con le politiche industriali, con l'obiettivo di sostenere gli interventi destinati ai settori produttivi, con particolare riferimento ai fabbisogni di innovazione e di trasferimento tecnologico delle piccole e medie imprese. Valore aggiunto dei percorsi ITS è la reale spendibilità del titolo: da recenti monitoraggi nazionali, l'occupazione degli allievi formati negli ultimi anni, si attesta sempre intorno all'80% dei diplomati, confermato anche per il 2020, anno di esplosione della crisi pandemica e del relativo lockdown, proprio perché tale qualificazione risponde ad un reale bisogno delle imprese. segue


(CIS) – Perugia lug. - - La piastra logistica di Città di Castello è arrivata ormai al traguardo. Sono stati individuati, attraverso una gara, due operatori privati interessati e tra pochi giorni sarà definito il vincitore. La notizia è stata annunciata dall'assessore regionale alle infrastrutture Enrico Melasecche. "Una bella notizia – ha affermato - che avrei voluto dare da tempo ma che problemi di vario genere hanno impedito di definire prima di oggi, nonostante l'impegno notevole volto al conseguimento di un risultato atteso da tempo. Delle tre piastre logistiche che dovevano essere realizzate in Umbria quella di Città di Castello è la seconda ultimata, dopo quella di Terni, ma quasi certamente sarà la prima che verrà presa in mano da un operatore privato per renderla operativa e svilupparla a vantaggio dell'economia dell'Alta Valle del Tevere e dell'intera regione. Abbiamo superato e stiamo superando non poche difficoltà – ha proseguito Melasecche -. Si pensi soltanto che stava per essere utilizzata come centro vaccinale, destinazione impropria alla quale mi sono opposto perchè irrazionale, tenuto conto dell'investimento effettuato e soprattutto delle aspettative di quel territorio per cui tale utilizzo avrebbe rinviato di altri anni il decollo della struttura. Il progetto fu approvato dal CIPE nel 2007 quindi giunge a conclusione ben quattordici anni dopo, decisamente troppo per un Paese che ha necessità di recuperare terreno e di un'Umbria che ha bisogno come l'ossigeno di maggiore efficienza per riprendere a correre. E' costata 20.287.000 di euro a carico di fondi CIPE per il 50% e per la parte rimanente finanziata con fondi a disposizione della Regione. segue


(CIS) – Perugia lug. - "La graduatoria dei progetti finanziati dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili conferma la validità delle progettualità e delle proposte avanzate dalla Regione. Entrambi i progetti presentati da questa amministrazione sono infatti stati finanziati, grazie alla collaborazione e al gioco di squadra realizzato insieme all'assessore Melasecche e alla sua struttura e a Sviluppumbria che, grazie all'immediata attivazione di Michela Sciurpa e dei suoi collaboratori ci ha consentito in tempi strettissimi di mettere in campo due iniziative strategiche per la qualità dell'abitare e per il recupero e la valorizzazione di beni pubblici ".Lo dichiara l'assessore al Patrimonio e alla Riqualificazione urbana e ai centri storici Paola Agabiti commentando la pubblicazione della graduatoria dei progetti di riqualificazione urbana."Il successo ottenuto dalla Regione Umbria – ha dichiarato la Presidente Donatella Tesei – è il migliore avvio possibile dei progetti relativi al PNRR e conferma la qualità delle proposte presentate da questa amministrazione. Con orgoglio e soddisfazione rilevo inoltre che sono state premiate anche le 2 proposte progettuali presentate dal comune di Perugia e quella presentata dal comune di Terni. Complessivamente, tra Regione e comuni, questo territorio potrà mettere in campo interventi per circa 74 milioni di euro, che andranno a beneficio dei cittadini e dell'intero comparto produttivo umbro". Fonte com abstract


(CIS) – Roma, lug. - Il Presidente di FederPetroli Italia Marsiglia,  in una sua dichirazione ha affermato che "Il petrolio non finirà mai, certo detto da me che dicono che vivo di pane e petrolio è difficile da credere, ma è così. È una risorsa naturale che potrà finire in un pozzo solo se l'uomo sarà avido nello sfruttamento, ma i giacimenti non finiranno e ce ne saranno sempre di nuovi da esplorare e sfruttare". "In Italia sono stati già perforati e pronti per essere messi in produzione diversi pozzi sia a terra che in mare. La messa in produzione vuol dire che "aprendo il famoso rubinetto" i pozzi iniziano ad erogare". "Il costo di produzione industriale sulla raffinazione non supera l'euro. Il problema è quello che si addiziona come accise, tasse varie ed altro. In Italia manca una politica energetica. Senza questo, il costo energetico nel nostro Paese non potrà avere risvolti vantaggiosi". Fonte com abstrac


(CIS) – Gubbio, lug. - Le assemblee degli azionisti delle principali società del Gruppo Financo, tra cui Colacem e Colabeton, hanno approvato i rispettivi bilanci di esercizio per l'anno 2020. Si conferma un miglioramento di tutti gli indici del bilancio consolidato rispetto all'anno precedente. Questo – si legge in una nota - nonostante il 2020 sia stato particolarmente difficile a causa della pandemia da Covid-19. Nell'anno il Gruppo Financo ha proseguito il suo impegno sui temi ambientali, mantenendo la sostenibilità al centro di strategie e investimenti aziendali in coerenza con le politiche europee e in collaborazione con le istituzioni pubbliche. Tra gli obiettivi principali la riduzione delle emissioni di CO2 così come indicato dalla stessa Europa. Il fatturato consolidato del Gruppo si è attestato a 536,2 milioni di euro, rispetto a 523,5 milioni del 2019, con un incremento del 2,4%, mentre il margine operativo lordo è stato di 106,1 milioni di euro, 101,3 milioni nel 2019. Il 76% dei ricavi competono alla divisione cemento, il 21% a quella del calcestruzzo, mentre le attività di trasporto e quelle no-core rappresentano il 3% dell'intera attività. I settori diversificati del Gruppo (turismo, autodromo, media) si sono fermati a 10,9 milioni di euro contro i 19,8 milioni del 2019, avendo subito in modo evidente la crisi dovuta all'emergenza pandemica. Su base geografica, il fatturato è stato realizzato per il 58% in Italia e per il 42% all'estero (tra Europa, Africa e America). Il risultato netto di competenza del Gruppo è passato a 19,8 milioni di euro dell'esercizio in esame contro un utile di 10,6 milioni del 2019. L'indebitamento finanziario netto del Gruppo – prosegue la nota - al 31 dicembre 2020 ha raggiunto i 135,4 milioni di euro, in aumento di 11,4 milioni rispetto ai 124,0 milioni di fine 2019. segue


(CIS) - Perugia lug. - - La Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e gli amministratori delle principali società ed agenzie partecipate regionali si sono riuniti ieri pomeriggio a Villa Umbra per una nuova tappa del percorso, avviato già da tempo, di riorganizzazione delle partecipate al fine di efficientare il loro funzionamento, offrire servizi utili e di qualità a cittadini ed imprese e fungere da volano per lo sviluppo economico del territorio. Tra gli argomenti principali discussi - sottolinea una nota regionale - vi è la creazione di un unico Centro Regionale Acquisti che vede come protagonista la nascente società creata dalla fusione di Umbria Salute ed Umbria Digitale. Inoltre è emersa la necessità di mettere a fattore comune alcuni elementi fondamentali come la comunicazione esterna, la digitalizzazione e la formazione, allo scopo non solo di essere più efficienti nell'operato, ma anche di saper comunicare al meglio agli stakeholder (imprese e cittadini) i servizi offerti. Un punto nodale della funzione attuale delle partecipate riguarda l'attivazione di un percorso comune grazie al quale poter mettere a disposizione della Regione strumenti e competenze necessarie per l'avvio di progetti del PNRR, facendo diventare così le partecipate strumento utile e strategico per l'attuazione dei progetti stessi. L'agenda delle attività è molto serrata e prevede fin dalla settimana prossima un incontro di specifico approfondimento proprio in merito alle metodologie da adottare per la redazione dei progetti PNRR.L'approccio dettato dalla Presidente, nonché la collaborazione ed il confronto tra gli amministratori, rappresenta un forte elemento di discontinuità rispetto al passato ed ha lo scopo di rendere l'operato delle partecipate regionali sempre più trasparente e utile alla collettività. fonte com abstract


(CIS) – Perugia lug. - Il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Prof. Ermanno Cardelli ha presentato a Terni, presso le strutture del corso di laurea in Ingegneria Industriale, il programma di ricerca sulla mobilità elettrica che vedrà coinvolti anche docenti dei corsi di laurea triennale e magistrale in Ingegneria Industriale di Terni. La presentazione è avvenuta con la presenza e la partecipazione del Delegato del Rettore per Terni e sedi distaccate Prof. Stefano Brancorsini, del Presidente del corso di Laurea in Ingegneria Industriale di Terni Prof. Andrea Di Schino e dei tecnici di Genesi Energia. Genesi Energia – spiega una nota - azienda operante nel settore dell'ingegneria della mobilità elettrica e della produzione, dello stoccaggio e dell'utilizzo dell'energia elettrica da fonti rinnovabili, infatti, ha siglato un accordo di ricerca, regolato da apposita convenzione, con il Dipartimento di Ingegneria dell'Ateneo, accordo che è entrato nella fase attuativa. Esso prevede attività di modellistica e analisi sperimentale in applicazioni della mobilità elettrica ed in particolare la messa a punto di modelli predittivi per la stima dell'efficienza di carica in funzione delle condizioni di carica del veicolo e dell'autonomia in funzione del percorso. Tali modelli predittivi, abbinati alle verifiche sperimentali saranno applicati su un'auto elettrica Renault Zoe, messa a disposizione da Genesi Energia: guidando il veicolo il Prof. Cardelli stamane è giunto a Terni per dare il via alle attività.  segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 10 di 406

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information