City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Economia


(CIS) - Perugia ott. - – La Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha incontrato ieri pomeriggio i rappresentanti delle parti sociali e delle associazioni di categoria per la fase di concertazione del DEFR, il Documento di Economia e Finanza Regionale.Nel documento si analizza l'attuale scenario e si individuano gli obiettivi e le azioni future (2023/25) al fine di permettere, in un frangente nuovamente critico, uno sviluppo dell'economia umbra che possa riportare ricadute positive sull'intera regione, come la salvaguardia e la crescita delle attività produttive, la tenuta dell'occupazione e della ricchezza, il consolidamento del trend in essere. La Presidente Tesei, durante il suo intervento di presentazione del Defr, ha fatto una articolata analisi di quanto realizzato sino ad oggi in Umbria dove, grazie al lavoro degli ultimi tre anni e nonostante l'emergenza sanitaria, si è invertita la tendenza negativa che aveva caratterizzato l'intervallo temporale 2008/19. Il futuro scenario, comprendente l'ultimo semestre 2022 e il 2023, appare però come detto complesso e nuovamente preoccupante in considerazione della congiuntura internazionale.  segue


(CIS) – Perugia ott.- Presentato stamane nella sede perugina della Camera di Commercio dell'Umbria, frutto della collaborazione tra ente camerale, Unioncamere e Uniontrasporti: e' il Libro Bianco sulle necessita' infrastrutturali e definisce l'elenco delle opere irrinunciabili per lo sviluppo e il rilancio del sistema economico umbro, per accelerare il recupero in competitività soprattutto rispetto ai mercati internazionali. Sono 15 (8 di rilevanza nazionale/regionale e 7 di rilevanza provinciale/locale) le opere infrastrutturali prioritarie più attese e strategiche per il rilancio dei territori umbri. Una lista di opere prioritarie – stilata anche attraverso l'attività di concertazione con il territorio - per il sistema imprenditoriale che parte dal quadro degli interventi programmati a livello nazionale di interesse per la regione Umbria, per poi entrare nel merito degli esiti dei tavoli di concertazione attraverso un focus sulle esigenze emerse a livello territoriale. Il "Libro Bianco sulle priorità infrastrutturali dell'Umbria – Le opere indifferibili per il sistema economico umbro", è stato al centro dell'incontro pubblico organizzato dalla Camera di Commercio dell'Umbria e da Uniontrasporti che si è svolto questa mattina a Perugia presso la sede dell'Ente Camerale. segue


(CIS) – Terni ott. - E' intenzione della Regione Umbria e del Comune di Terni porre in essere un'azione congiunta e coordinata per l'attuazione dell'intervento di realizzazione della Variante Sud-Ovest della città di Terni, a iniziare dalla redazione del primo livello di progettazione, il "Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica" (PFTE) e per questo obiettivo Regione e Comune hanno condiviso e predisposto il Documento di Indirizzo della Progettazione (DIP) e uno schema di "Protocollo d'intesa"."L'opera trae origine dai dibattiti di fine anni '90 quando la Terni-Rieti, allora prevista sull'asse E45, Stroncone, Rieti, l'allora amministrazione comunale a guida del prof. Ciaurro progettò in autonomia, eccezionalmente per conto dell'ANAS, ottenendone l'approvazione ed i finanziamenti per la realizzazione del I del III lotto del percorso a suo tempo previsto, per circa 40 miliardi di lire. Le vicende politiche videro poi, subentrata la giunta Raffaelli, lo spostamento del tracciato della Terni-Rieti sotto la discarica dell'AST e in Valnerina con l'abbandono dei lavori appena iniziati sul vecchio tracciato dallo svincolo a valle di Sangemini, il superamento della Strada Marattana fino all'attuale Strada delle Campore. Il primo tentativo di far realizzare la Variante avvenne nel 2018 quando l'Assessore Melasecche la propose al MISE - sottolinea una nota - nell'ambito della trattativa instaurata per l'Area di crisi complessa Terni e Narni ma l'ANAS e l'allora MIT opposero il fatto che si trattava di un passante cittadino che non avrebbe potuto essere finanziato con fondi del relativo Contratto di programma. segue


(CIS) – Perugia ott. - Quali sono le opere indifferibili per il sistema economico umbro, indicate dal mondo associativo e imprenditoriale umbro e su cui occorre intervenire con urgenza per aiutare l'intero sistema economico regionale a superare la crisi innescata dalla pandemia e a recuperare in competitività, soprattutto rispetto ai mercati internazionali. Da qui il Libro Bianco sulle priorità infrastrutturali dell'Umbria come strumento di proposta per far giungere agli Enti di governo centrali e locali le richieste del sistema produttivo regionale circa le opere indifferibili e necessarie per tornare a competere sui mercati nazionali e internazionali. Un tema cruciale per il futuro dell'Umbria che verrà dibattuto in tutti i suoi aspetti - dalle infrastrutture materiali a quelle immateriali, offrendo una proposta complessiva secondo una scala di priorità di interventi ben precisa alla luce di analisi approfondite - nell'evento pubblico dal titolo "Le priorità infrastrutturali per il sistema economico umbro", promosso dalla Camera di Commercio dell'Umbria con il coordinamento di Uniontrasporti. L'incontro si terrà venerdì 21 ottobre dalle ore 10 alle 13 a Perugia presso la sede della Camera di Commercio dell'Umbria, via Cacciatori delle Alpi n.42.  segue


(CIS) – Perugia ott. - L'Assemblea della Sezione Trasporti di Confindustria Umbria ha eletto il nuovo Presidente per il biennio 2022-2024 che sarà Romeo Leorsini, dell'azienda Leorsini Romeo & C. di Acquasparta. Vicepresidente sarà Flavio Cecchetti, dell'azienda SUSA di Corciano. L'Assemblea, che si è svolta nella sede di Confindustria Umbria a Perugia, ha eletto anche i componenti del Consiglio Direttivo. Ad aprire i lavori è stato il Presidente uscente Gianfranco Buini, giunto al termine del proprio mandato: "In questi quattro anni – ha ricordato Buini – abbiamo cercato di conoscere più da vicino le aziende del nostro comparto, ascoltandone le esigenze e confrontandoci sui temi che più interessano il settore: dalla carenza di autisti agli aspetti normativi legati, ad esempio, ai trasporti eccezionali. Abbiamo poi portato avanti un dialogo costante con le istituzioni, per affrontare le questioni legate alle principali infrastrutture del territorio, esaminando problematiche e prospettive per la viabilità e il trasporto, di passeggeri e merci. L'attività della Sezione si è inoltre concentrata sulle problematiche contingenti, legate all'incremento del prezzo del carburante e all'applicazione del Green pass durante l'emergenza sanitaria". "Questo incarico – ha evidenziato Leorsini, come si legge in una nota – è per me motivo di orgoglio e, al tempo stesso, una grande responsabilità. Mi dedicherò con impegno all'attività della Sezione, che rappresenta un anello importante della nostra economia.  segue


(CIS) – Perugia ott. - L'annunciata gelata autunno-inverno sulle assunzioni, che avevano visto diversi trimestri di crescita sull'onda del forte aumento del Pil post-pandemia, è arrivata, in linea con i venti di recessione che tirano. In Italia gli avviamenti al lavoro nelle imprese scendono a ottobre 2022, rispetto allo stesso mese del 2021, del 5,4% (da 504mila 910 a 477mila 510, -27mila 400 avviamenti al lavoro), mentre nel trimestre ottobre-dicembre il calo previsto è assai più marcato, -10,4%, che vuol dire 141mila 300 assunzioni in meno rispetto a quelle che c'erano state nello stesso trimestre dello scorso anno. Il quadro emerge dalla nuova rilevazione del Sistema Informativo Excelsior, realizzata da Unioncamere in accordo con l'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal) e diventata da anni un punto di riferimento essenziale per quanto riguarda le previsioni sulle assunzioni da parte delle imprese sia a livello nazionale che circoscrizionale e regionale, lavorando sul campo con un ampio campione rappresentativo del totale delle aziende. Nel trimestre ottobre-novembre tutte le regioni mostrano il segno meno, anche se Sicilia, Umbria e Valle d'Aosta riescono a contenere di molto le perdite (rispettivamente -1,7%, -3,1% e -3,6%), che appaiono poca cosa rispetto al profondo rosso di regioni come Molise, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Basilicata e Veneto.  segue


(CIS) – Perugia ott. - "Esprimiamo soddisfazione per la firma del protocollo d'intesa firmato da Regione Toscana, Regione Umbria, Ministero delle infrastrutture e Rfi per istituire un tavolo tecnico chiamato a stabilire il luogo migliore dove dovrà sorgere la stazione MedioEtruria dell'Alta Velocità/Alta Capacità. Si tratta di un atto importante, perfettamente in linea con quanto avevamo chiesto, insieme alle Associazioni di categoria, nella conferenza stampa congiunta dell'8 settembre scorso, quando ribadimmo la necessità della realizzazione di una nuova stazione sulla linea dell'Alta Velocità Milano-Salerno che funga da volano economico per Toscana e Umbria e invitammo le due Regioni ad attivare un rapido percorso di confronto con Ministero e Rfi per l'individuazione tecnica della localizzazione della stazione". Lo hanno affermato il Presidente della Camera di Commercio Arezzo-Siena, Massimo Guasconi, e il Presidente dell'Ente Camerale dell'Umbria, Giorgio Mencaroni, rilevando anche come nel protocollo d'intesa siglato "si tracci una road map in cui vengono indicati anche i tempi: sei mesi per decidere la localizzazione della stazione, un periodo che sarà cadenzato da riunioni mensili.  segue


(CIS) – Roma, ott. - Per migliorare il collegamento dei territori dell'Umbria e del Centro-Sud della Toscana con la linea ad Alta Velocità/Alta Capacità (AV/AC) ferroviaria, il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, i Presidenti della Regione Toscana, Eugenio Giani, e della Regione Umbria, Donatella Tesei, e l'Amministratrice delegata di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs), Vera Fiorani, hanno firmato un Protocollo d'Intesa che ha l'obiettivo di individuare la migliore soluzione per collegare le aree delle due Regioni ai servizi AV/AC realizzando la nuova stazione 'Medio Etruria'. Il Protocollo prevede l'istituzione di un Tavolo Tecnico, che dovrà valutare le diverse ipotesi per la realizzazione della nuova stazione sulla linea direttissima Firenze-Roma. In particolare, dovranno essere prodotte analisi tecniche approfondite per mettere a confronto le varie soluzioni per la localizzazione della stazione, anche alla luce della domanda di mobilità delle diverse aree territoriali e le ricadute sociali ed economiche delle diverse ipotesi. Il Tavolo tecnico terminerà i lavori entro sei mesi dalla firma del Protocollo, a meno di un'intesa tra le parti per prorogare la sua attività. Per il Ministro Giovannini "l'iniziativa punta ad aumentare l'accessibilità al servizio ferroviario AV/AC di chi vive e lavora in aree importanti del Centro Italia, territori ricchi di cultura e di potenzialità di sviluppo economico, non solo nel settore turistico. segue


(CIS) – Perugia ott. - – Quattro giornate formative sui temi del New European Bauhaus, rivolte non solo agli iscritti all'ordine degli architetti ma aperte anche ad altre professioni ed ai cittadini per una maggiore informazione sui temi. Trentuno autorevoli relatori distribuiti tra gli appuntamenti in programma dal 18 al 21 ottobre, dalle ore 10 alle 13,30, in quattro location diverse della città di Perugia. "Innovazione e design" sarà il titolo della prima giornata in programma martedì 18 ottobre, presso l'Università per Stranieri di Perugia. Tra i relatori - spiega una nota - anche Francesco Miceli, presidente del Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori. Durante la mattinata sarà presentata anche a SmartARCH Accademy, la piattaforma per le competenze interdisciplinari per progettisti, pianificatori e designer nell'era post‐pandemia delle Smart Cities e delle Intelligenze Artificiali. Mercoledì 19 al Green Business Center Barton si parlerà di "Transazione energetica, comunità energetiche e green communities"; giovedì 20 presso il complesso monumentale di San Pietro sarà la volta di "Storia, bellezza, modernità: dibattito tra valorizzazione e conservazione alla luce dell'European Green New Deal"; mentre venerdì 21 presso la sala delle Colonne della Fondazione Perugia il tema sarà "Le città al tempo del New European Bauhaus".  segue


(CIS) – Gubbio ott. - I territori dell'Umbria di Nord Est, Gubbio come capofila, e poi Montone, Scheggia e Pascelupo, Costacciaro, Sigillo, Fossato di Vico, Gualdo Tadino e Valfabbrica sono stati "raccontati" al TTG Travel Experience di Rimini, la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell'offerta turistica italiana nel mondo. Dal 12 al 14 ottobre infatti, l'industry del viaggio e dell'ospitalità e tutta la stampa di settore si e' ritrovata al quartiere fieristico di Rimini in una sorta di laboratorio di idee per operatori di tutto il mondo, da tempo fonte di informazione e ispirazione per la ricerca di nuove tendenze, format turistici e orientamenti dei consumatori. A rappresentare in fiera la zona dell'Umbria di Nord Est e a raccontarne bellezze ed eccellenze enogastronomiche (padiglione A5, stand 108-133, Ingresso Ovest) e' stata Anna Moroni, tra le più celebri ambasciatrici della cucina italiana, ma anche e soprattutto umbra, in tutta Italia, celebre per i suoi 16 anni di presenza alla Prova del Cuoco, notissima trasmissione di Raiuno dedicata al food, e per i suoi libri e le pubblicazioni in tema di ricette, gastronomia, eccellenze della tavola. Insieme al sindaco di Gubbio Filippo Stirati e alla giornalista Federica Grandis, Anna Moroni ha raccontato a tour operator, giornalisti, blogger e appassionati di viaggi le meraviglie del territorio eugubino e di tutta l'Umbria di Nord Est, in un vero e proprio viaggio tra storia, prelibatezze della gastronomia, tradizioni, prodotti e specialità uniche al mondo. Abstract fonte com

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 3 di 425

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information