City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Economia


(CIS) – Perugia giu. – Michela Sciurpa amministratore unico di Sviluppumbria, nel corso dei lavori, ha detto che tanto "per dare la concreta dimensione del lavoro svolto, basti pensare che nel 2020 si prevedeva per l'agenzia un forecast negativo di oltre 850mila euro. Il 2021 è stato di fatto il primo anno in cui si è potuta manifestare concretamente l'azione manageriale della nuova governance. I risultati ottenuti, in termini di incremento delle attività e dei progetti realizzati, sono stati straordinari, considerate anche le criticità del periodo dovute al perdurare della pandemia. A fronte di soli tre bandi gestiti nel 2020, si è passati alla gestione di 23 bandi nell'ambito delle misure affidate dall'Assessorato allo sviluppo economico e dall'Assessorato al Turismo, misure che hanno sostenuto un'ampia e diversificata gamma di beneficiari, dalle imprese ai lavoratori alle famiglie, per un totale di oltre 50 milioni di euro erogati che hanno generato sul territorio una spesa complessiva di oltre 130 milioni di euro. Nel 2021 si sono moltiplicati anche i progetti realizzati dall'agenzia che ha saputo mettere in campo ben 38 diverse iniziative a sostegno della nascita e crescita delle imprese, con particolare attenzione a internazionalizzazione, innovazione, transizione ecologica e digitale, progettazione europea, e a sostegno della promozione turistica e della valorizzazione del patrimonio immobiliare regionale". "Il considerevole incremento delle attività realizzate si è accompagnato a un incremento della produttività del lavoro – ha aggiunto Sciurpa –, grazie alla nuova struttura organizzativa altamente flessibile ed efficiente di cui l'agenzia si è dotata per semplificare le procedure e ridurre i tempi di risposta, in un quadro complessivo di continua attenzione al contenimento dei costi". "Il 2021 è stato anche il primo anno in cui si è implementato il nuovo piano di comunicazione di Sviluppumbria, raggiungendo con nuovi strumenti un pubblico sempre più ampio – ha concluso l'amministratore unico –. Con la pubblicazione del Bilancio sociale 2021 che presentiamo oggi, l'Agenzia avvia un nuovo percorso di rendicontazione in linea con il processo di rilancio e trasparenza voluto dalla Giunta regionale guidata dalla presidente Donatella Tesei. Grazie alla collaborazione avviata con il Dipartimento di Economia aziendale dell'Università di Perugia, con questo nuovo strumento si intende anche dotare Sviluppumbria di una solida metodologia di condivisione e rielaborazione interna delle informazioni in un'ottica di miglioramento continuo dei processi aziendali e dell'efficacia degli interventi". "Promuovere il territorio e sostenere il tessuto produttivo dell'Umbria sono le principali mission di Sviluppumbria – ha dichiarato Paola Agabiti, assessore a Bilancio, programmazione, turismo e cultura della Regione Umbria, che con il suo intervento ha concluso la presentazione del Bilancio sociale –. L'agenzia in questi anni ha visto fortemente accrescere la sua azione performativa nell'esplicazione dell'attività di sostegno alle imprese, nella promozione di progetti strategici finalizzati allo sviluppo economico, nella valorizzazione del turismo e nella gestione di importanti risorse provenienti dai fondi comunitari, senza dimenticare l'attività svolta in relazione ai ristori Covid e quella che ha coinvolto le start up innovative, apportando significative trasformazioni alle modalità di sostegno a questa tipologia di imprese. L'attività crescente di Sviluppumbria ha trovato una piena esplicazione nell'impiego crescente di capitale umano e di know how che le ha permesso di essere sempre più il soggetto attuatore di una politica regionale indirizzata a valorizzare le risorse materiali e immateriali della nostra regione e a incrementare il valore del nostro territorio e delle sue eccellenze, in un'ottica di crescita economico-produttiva e sociale e di internazionalizzazione del prodotto e del brand Umbria". Font ecom abstract


(CIS) - Ancona, giu. – "Le incertezze normative sulle cessioni dei crediti per i bonus edilizi stanno bloccando preventivi, progetti e lavori e con essi le aspettative e le speranze di migliaia di imprese e famiglie". "Una norma, quella sul superbonus, scritta male e contraddistinta da un'incertezza normativa, ben sette cambiamenti in due anni, che ha finito con minare la fiducia e la certezza dell'intero sistema". Lo ha detto in occasione della conferenza stampa Stati Generali delle Costruzioni organizzata dalle rappresentanze regionali di Confartigianato e CNA (ospitata dalla Regione Marche), l'assessore alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici Francesco Baldelli. "Una misura nata con regole sbagliate che ha creato anomalie di mercato contribuendo - sottolinea una nota - all'aumento incontrollato dei costi e con il rischio, per il futuro, di numerosi contenziosi giudiziari e crisi delle imprese. La stessa norma che avrebbe dovuto far ripartire il settore edilizio sta, invece – ha aggiunto l'assessore - , rischiando di affossarlo". Da ultime stime si parla, infatti, di 5,4 mld euro di crediti bloccati, di cui 3,7 mld euro da superbonus 110 e 1,7 mld euro da altri bonus edilizi.  segue


(CIS) – Perugia giu. - L'assemblea dei Soci di SASE SpA, riunitasi nella mattinata di oggi ha approvato all'unanimità il Bilancio 2021, che presenta un utile pari ad euro 6.195 ed un MOL positivo per 265.571 euro. Lo si  legge in una nota ufficiale.  Nel corso della seduta si è inoltre proceduto alla nomina di un nuovo membro del Consiglio di Amministrazione, nella persona della dott.ssa Emanuela Tacconi, in sostituzione della Consigliera dimissionaria dott.ssa Ilaria Caporali. Si è inoltre proceduto al rinnovo del Collegio Sindacale, composto dal Presidente dott. Onofrio Formisano – su indicazione del MEF – e dai Sindaci dott.ssa Giovanna Stellato– nominata dal MIT – e la dott.ssa Maria Teresa Madeo – nominata dagli Azionisti SASE – oltre ai Sindaci supplenti la dott.ssa Daniela Brusco ed il dott. Massimo Pannacci. Il Consiglio di Amministrazione e l'Assemblea dei Soci SASE esprimono la propria soddisfazione per i risultati economici e di sviluppo del traffico ottenuti nel corso del 2021 e del primo semestre 2022, ringraziano la Dott.ssa Caporali ed il Collegio Sindacale uscente per il contributo apportato ed augurano buon lavoro alla nuova Consigliera ed al nuovo Collegio Sindacale. Fonte com abstract


(CIS) – Perugia giu. – "Per consentire ai nostri clienti e visitatori di Perugia di prenotare la loro vacanza estiva al miglior prezzo possibile, stiamo lanciando una promozione con tariffe a partire da soli 21,99 euro a tratta per viaggi fino a ottobre, da prenotare entro domenica 26 giugno. Dato che queste incredibili tariffe basse saranno esaurite rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com per evitare di perderle. "In qualità di compagnia aerea numero 1 in Europa e in Italia, Ryanair - ha detto Mauro Bolla, Country Manager per l'Italia -, è lieta di festeggiare il 16° anno di attività a Perugia con ottime performance a livello di prenotazioni e un operativo estivo da record che offre oltre 50 voli settimanali su 10 rotte, tra cui 4 nuovi voli per Barcellona, Brindisi, Bucarest e Vienna". Per Ryanair quindi la "tassa sul turismo", danneggia la competitività degli aeroporti italiani rispetto ai loro omologhi europei. L'abolizione di questa tassa favorirebbe una rapida ripresa del traffico aereo italiano e dei posti di lavoro grazie alle tariffe basse e al piano di crescita a lungo termine di Ryanair. "Ryanair è sicuramente una delle compagnie aeree più grandi al mondo e lo scalo dell'Umbria - ha detto la Presidente della Regione Donatella Tesei - stà lavorando ad una più ampio e lunga collaborazione con la compagnia aerea per i prossimi anni. L'obiettivo della Regione attraverso l'Aeroporto è quello di crescere sempre di più e di offrire sempre maggiori frequenze e collegamenti con nuovi paesi e città in Europa, permettendo così la crescita economica e culturare dell'intero territorio".  segue


(CIS) – Perugia giu. - Ryanair, la compagnia aerea numero 1 in Europa e in Italia, festeggia oggi (24 giugno) i 16 anni di attività a Perugia con un trend positivo delle prenotazioni estive e 10 rotte totali, inclusi 4 nuovi entusiasmanti collegamenti con Barcellona, Brindisi, Bucarest e Vienna per quest'estate. L'operativo estivo record di Perugia migliora significativamente la connettività nazionale e internazionale dell'Umbria e sostiene oltre 260 posti di lavoro indiretti all'Aeroporto di Perugia. 10 rotte estive in totale per l'estate '22 (4 nuove). Lo si legge in una nota Ryanair - Sase diffusa dopo la conferenza stampa, presenti il country manager Ryanair Mauro Bolla, cosi' i vertice Sase e la presidente Tesei. Il più grande operativo di Ryanair per l'estate 2022 su Perugia offrirà appunto,  10 rotte in totale, di cui 4 nuove per Barcellona, Brindisi, Bucarest e Vienna. Oltre 50 voli a settimana. Oltre 260 posti di lavoro in totale. "Sono passati 16 anni dal primo volo Ryanair da Perugia a Londra, nel 2006, e per celebrare questo importante traguardo Ryanair offre ora una maggiore connettività su Perugia – ha sototlineato in conferenza stampa  Bolla - con oltre 50 voli settimanali (30 in più rispetto al periodo pre-pandemia) verso 6 Paesi, offrendo ai turisti in partenza da Perugia un'ampia scelta di destinazioni europee di spicco e dando inoltre al turismo umbro lo stimolo necessario. Affinché Ryanair possa garantire una maggiore crescita e ripresa in Italia, la compagnia aerea chiede ancora una volta al Governo italiano di eliminare la "tassa sul turismo" su tutti i viaggi aerei dal 2022 al 2025." Abstract fonte com ALTRA NOTIZIA


(CIS) – Corciano giu. - Un nuovo factory store dell'azienda di cashmere Panicale, verra' inaugurato sabato 25 a Corciano nell'area del gruppo Ambrosi, dove accanto sorge già il negozio del brand di abbigliamento sportivo e non solo Cisalfa, con sopra un altro importante marchio dell'alimentazione, McDonalds. Panicale, dal 1964 è considerato uno dei maggiori produttori di cashmere dell'Umbria, una vera eccellenza artigianale, gia' nota nel mondo con le sue 400 boutique multibrand. Dalla sede di Pila (Perugia) istituita nel 1964, vi lavorando oggi una ventina di persone; opera con altri gruppi con cui il marchio ha avviato collaborazioni da tempo, per un prodotto realizzato tutto in Umbria. E' una impresa a guida femminile oggi, Rosita assieme a Gioele e agli altri congiunti, fortemente motivati al lancio ulteriore del marchio e all'apertura della nuova sede di Corciano, il centro commerciale di Ellera Corciano, che vuole diventare sempre più ampio non solo nei settori dell'abbigliamento, ma anche in altri trainanti. In una nota si legge che il brand Panicale è già presente in più di 400 boutique multimarca in tutto il mondo, quattro shop-in-shop all'interno di department store a Mosca, Zurigo, Parigi e Milano, dove a pochi passi dal Duomo, ha aperto nel 2019, lo showroom aziendale; si punta ad aprire altri 2 store entro il 2024. Impegno e lavoro. abstract fonti


(CIS) - Perugia giu. Parlando di innovazione al convegno Confagricoltura sull'acqua, è stato illustrato il progetto Midar, un modello innovativo per la distribuzione dell'acqua irrigua. Un modello organizzativo e tecnologico – è stato spiegato – in grado di governare da un lato la domanda di risorsa irrigua, monitorare l'efficienza della rete di distribuzione, i volumi erogati all'utenza e la relativa tariffazione. Dall'altro promuovere presso gli agricoltori un uso razionale dell'acqua per le colture irrigue del territorio servito dalle infrastrutture pubbliche. Sono poi intervenuti, sempre moderati dal giornalista Antonello Brughini, per la Regione Umbria Piernazzareno Bartolozzi e Sandro Costantini, per Confagricoltura Umbria Ernesta Maria Ranieri (membro del consiglio direttivo) e Alessandro Sdoga, e inoltre anche Paolo Barone (NaanDanJain Irrigation), Paolo Piola (Rivulis), Laura Imburgia (Unesco). Durante il convegno sull'acqua, Confagricoltura Umbria ha infine acceso i riflettori anche su altre criticità che interessano oggi il mondo agricolo. "Chiediamo – ha affermato Rossi – ordinanze precise sulla peste suina, non più solo pannicelli caldi, per prevenire e ridurre al massimo i danni che potrebbe generare. Mentre l'aumento di prezzi non ci fa cogliere pienamente le chances che invece arrivano dalle filiere". Rossi ha poi manifestato apprezzamento per l'azione intrapresa dall'assessorato alle politiche agricole della Regione che ha consentito di raggiungere finalmente l'accordo sul riparto delle risorse dei fondi FEASR, il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale, per il periodo 2023-2027.  segue


(CIS) – Perugia giu. - Una "sfida epocale", quella di produrre di più come la situazione internazionale impone, a livello nazionale ed europeo, ma in carenza del bene primario che è l'acqua. Un tema, quello dell'acqua, fondamentale per l'agricoltura anche se ce ne siamo dimenticati negli ultimi anni. Un rischio che era dietro l'angolo ma covid, guerra e rincaro delle materie prime hanno messo in un angolo un bene primario che dava però già da tempo segnali di carenza. Emergenza siccità e carenza idrica sono stati quindi i temi di grande attualità entrati di diritto nel dibattito acceso dal convegno "Acqua: risorsa da preservare e fattore di produzione", tenutosi ieri Mercoledì 22 giugno alla Posta dei Donini di San Martino in Campo (Perugia) con l'assemblea generale ordinaria di Confagricoltura Umbria (dopo la parte privata per l'approvazione del bilancio) ha interessato un folto pubblico dove al centro, sono state messe le richieste di Confagricoltura Umbria, necessarie per arrivare all'irrigazione di 100mila ettari. Creare e sviluppare filiere deve essere l'imperativo, per la produzione di reddito, cibo e fare presidio del territorio con una maggiore fruizione dell'acqua sia in pianura che in collina.  segue

(CIS) – Perugia giu. – La collaborazione fra l'OCSE, Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e l'ARPAL (Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro) Umbria finalizzata a migliorare l'incontro tra domanda ed offerta di lavoro in Umbria, e' stata presentata oggi, in una conferenza stampa a Palazzo Donini. Sono intervenuti l'Assessore regionale Michele Fioroni, il Direttore della DG Occupazione, Lavoro e Affari Sociali dell'OCSE Stefano Scarpetta, in videocollegamento da Parigi, e Paola Nicastro, Direttore ARPAL Umbria. Le continue evoluzioni della nostra società e le trasformazioni del mercato del lavoro, accelerate dalla pandemia – è stato rilevato -, impongono di intervenire tempestivamente, anticipando con misure e soluzioni adeguate il verificarsi di fenomeni che incidono negativamente sulla crescita economica, sociale e produttiva.Per questo motivo, prima regione in Europa, l'Umbria ha avviato una collaborazione con l'OCSE che prevede la costruzione e l'utilizzo di modelli basati sull'intelligenza artificiale e i big data per analizzare la domanda di competenze sul territorio e l'offerta formativa. I risultati di questi modelli serviranno per costruire le competenze necessarie mirate a soddisfare la domanda di lavoro.  segue

(CIS) – Perugia giu. – Siccita' in agguato; terreni che soffrono cosi' le colture, fiumi con portata scesa di molto causa mancata pioggia, livello del lago Trasimeno a meno 1,20, con alghe in aumento e controlli continui: una situazione che desta preoccupazione. Mercoledì 22 giugno alle ore 16 è in programma l'assemblea generale ordinaria di Confagricoltura Umbria (Posta dei Donini) dove si parlera' anche delgi approggionamenti per l'agricoltura. Dopo la parte privata per l'approvazione del bilancio, alle ore 17 è in programma un incontro pubblico dal titolo "Acqua: risorsa da preservare e fattore di produzione". Modererà l'incontro il giornalista Antonello Brughini. Dopo i saluti del presidente di Confagricoltura Umbria, Fabio Rossi, interverranno per la Regione Umbria Piernazzareno Bartolozzi e Sandro Costantini, per Confagricoltura Umbria Ernesta Maria Ranieri (membro del consiglio direttivo) e Alessandro Sdoga, Paolo Barone (NaanDanJain), Paolo Piola (Rivulis), Laura Imburgia (Unesco). I lavori del convegno saranno chiusi da Roberto Morroni, assessore regionale all'agricoltura, e Massimiliano Giansanti, presidente nazionale di Confagricoltura. Fonte com abstract

.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 3 di 421

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information