City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Economia

(CIS) – Perugia mag. - Giovedì 28 maggio alle ore 17 Its Umbria Academy, l'Academy di alta formazione post diploma dell'Umbria, presenterà in streaming l'offerta formativa per il nuovo biennio accademico che prenderà il via in autunno. Its Umbria Academy è un'academy tecnica promossa dal Ministero dell'Istruzione, dalla Regione Umbria e partecipata dalle principali aziende del territorio, che al termine del percorso formativo offre elevatissime opportunità di occupazione. La partecipazione all'Open Day, aperta agli studenti delle scuole superiori e alle famiglie, permetterà di conoscere nel dettaglio l'offerta formativa di Its Umbria Academy. Per partecipare è necessario iscriversi al seguente linkhttp://iscrizioni.itsumbria.it/open-day-28-maggio-2020/ o visitare il sito internet http://www.itsumbria.it/. All'Open Day interverranno: Giuseppe Cioffi, Presidente ITS Umbria Academy, Nicola Modugno, Direttore ITS Umbria Academy, Antonietta Zancan, Dirigente Ufficio V Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, Miur, Michele Fioroni, Assessore allo Sviluppo economico, innovazione, digitale e semplificazione, Regione Umbria, Antonella Iunti, Dirigente Ufficio scolastico Regionale, Oscar Proietti, Responsabile tecnico-scientifico ITS Umbria Academy, Cesare Ceraso, Managing Director De Walt Industries Tools segue

(CIS) – Perugia mag. - – Pubblicato sul B.U.R. del 25 maggio il bando di Bridge to Digital. Una misura, quella deliberata dalla Giunta della Regione Umbria, volta a favorire la transizione digitale delle micro e piccole imprese e dei liberi professionisti. Stanziati 3 milioni di euro allo scopo di sostenere gli operatori economici del territorio e favorire un processo di transizione digitale che permetta ai beneficiari di proporsi sui mercati nazionali ed internazionali e di meglio resistere agli shock strutturali, quali appunto la pandemia Covid-19. Oggetto della misura sono diverse tipologie di innovazione digitale: piattaforme B2B, B2C, e-commerce e delivery, showroom e vetrine virtuali, piattaforme virtuali per l'export, sistemi di smart working e di lavoro in condivisione, smart place, sistemi di archiviazione dei dati nel cloud (data warehouse/data lake) e relativi strumenti di business intelligence/analytics, cyber security, piattaforme virtuali per l'export, sistemi di digital payment e digital finance. La valutazione delle domande sarà effettuata in base all'ordine cronologico di presentazione secondo una procedura di selezione di tipo valutativo a sportello. Per garantire la massima trasparenza la compilazione della domanda di ammissione alle agevolazioni potrà essere effettuata mediante accesso all'indirizzo https://serviziinrete.regione.umbria.it già a decorrere dalle ore 10:00:00 del 15 giugno 2020 e fino alle ore 12:00:00 del 29 giugno 2020, l'invio della domanda di ammissione alle agevolazioni invece all'indirizzo http://trasmisione.bandi.regione.umbria.it a decorrere dalle ore 10:00:00 del 22 giugno 2020 e fino alle ore 12.00:00 del 29 giugno 2020. L'Assessore Michele Fioroni, soddisfatto dello strumento, ha dichiarato che "la Regione Umbria mette a disposizione 3 milioni di euro per sostenere il sistema imprenditoriale e il tessuto economico umbro e favorirne la competitività. L'emergenza sanitaria ci ha dimostrato che le aziende più strutturate da un punto di vista digitale hanno saputo meglio rispondere alla crisi, vogliamo dunque che il nostro tessuto economico sappia reagire alle difficoltà ed al contempo supportarlo nell'affrontare le sfide dei mercati nazionali ed internazionali". Fonte com

What do you want to do ?
New mail
Bando bridge to digital pubblicato sul b.u.r. del 25 maggio. 3 milioni di euro per sostenere gli operatori economici e favorire processo di transizione digitale
What do you want to do ?
New mail
Bando bridge to digital pubblicato sul b.u.r. del 25 maggio. 3 milioni di euro per sostenere gli operatori economici e favorire processo di transizione digitale

(CIS) – Terni/Perugia mag. - "Il Ministero dello sviluppo economico si appresta ad aprire un tavolo di confronto sulla questione AST". Lo ha dichiarato il Presidente del gruppo regionale del M5S Thomas De Luca. "Stamani mi sono confrontato con il Sottosegretario di Stato al Ministero dello sviluppo economico Alessandra Todde, ricevendo l'ennesima conferma di come l'attenzione del Governo Conte sia massima rispetto agli sviluppi che riguardano il futuro del polo siderurgico di Terni. L'apertura di un tavolo di confronto – e' detto in una nota - è il primo passo per conoscere le reali intenzioni di Thyssenkrupp ed avere conferme ufficiali rispetto ad eventuali trattative con soggetti interessati all'acquisizione del polo produttivo ternano, considerando che le priorità rimangono quelle del mantenimento dei livelli occupazionali e le prospettive legate all'articolata questione ambientale. Una situazione che in queste ore sta destando preoccupazione per migliaia di famiglie e su un'intera comunità e per la quale unitariamente Comune di Terni, Regione Umbria e Governo nazionale sono chiamati a fare la propria parte". Sulla situazione Acciaierie erano gia' intervenuti la Presidente della Regione Tesei e il Sindacato di base, dopo l'allarme venuto dalla dichiarazioni dei vertici di TK che sogliono riorganizzare le produzione (anche dopo la crisi economicamondiale, dovuta alla pandemia Covid-19 - ndr-)  negli impianti del gruppo, cercare un partener e anche la possibilita' di vendita del polo dell'acciaio ternano. Fonte com

What do you want to do ?
New mail
AST TERNI: al MISE confermata apertura di un Tavolo: Massima attenzione su livelli occupazionali e questione ambientale
What do you want to do ?
New mail
AST TERNI: al MISE confermata apertura di un Tavolo: Massima attenzione su livelli occupazionali e questione ambientale

(CIS) – Assisi, mag. - Non una semplice visita istituzionale quella del sen. Sergio Romagnoli, ma una vera e propria analisi della soluzione brevettata da Manini Prefabbricati, con domande estremamente pertinenti da parte del Senatore, che può vantare una notevole esperienza nel settore informatico. I tecnici dell'azienda, con in testa il Presidente Arnaldo Manini, il CEO Manuel Boccolini ed il Responsabile della Sezione Manini Service Salvatore Romano hanno risposto con piacere, raccontando le possibilità applicative di un sistema poliedrico. Un incontro positivo, quello con il senatore Romagnoli, componente della 11ª Commissione permanente (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale), che ha ribadito quanto le istituzioni italiane mostrino grande sensibilità per la crescente proposta di strumenti tecnologici in grado di aumentare il livello di sicurezza e di salvaguardia della salute all'interno di fabbriche, siti produttivi e poli logistici. "È stato un grande piacere visitare la Manini SpA di Assisi e incontrare tanta competenza e dedizione - ha dichiarato il Senatore Romagnoli – . Dal titolare ai ragazzi, ho incontrato sguardi illuminati e professionalità che danno una meravigliosa e positiva visione di quel che può essere il nostro paese Italia nonostante questo difficile momento che tutti viviamo. Bellissimo vedere come nuova tecnologia e maestria nelle Costruzioni si fondano in un sistema che offre consulenza, sicurezza e qualità di vita lavorativa, coinvolgendo esperienza e sviluppo insieme a nuove figure professionali che integrano controllo, condivisione e social con i clienti finali.  segue

(CIS) – Terni mag. - Le decisioni di Thyssenkrupp, col tentativo di sfilarsi da Terni, rischiano di minacciare seriamente il futuro dell'occupazione del territorio e le prospettive industriali del sito produttivo ternano. USB (Unita' sindacale di base) delle Acciaierie "si chiede che fine abbiano gli impegni presi nell'ambito del piano industriale presentato nel 2019 che avrebbe dovuto garantire piena occupazione e lavoro attraverso investimenti ingenti a conferma della strategicità del sito produttivo dell'AST di Terni. Thyssenkrupp faccia sparire dal tavolo la minaccia di vendita e concretizzi un impegno basato su un quadro industriale vero, capace di rilanciare il territorio e garantire prospettive che si vedono oggi adombrate dal cosidetto "Piano per l'acciaio" del colosso tedesco che ha già dichiarato 3000 esuberi in ambito globale per garantirsi profitto e competitività anche alla luce del fallimento della fusione con l'Indiana Tata del comparto dell'acciaio di Thyssenkrupp. Il sindacato dei lavoratori delle Acciaierie in una nota rigetta le Minacce di vendita e chiede subito in incontro a livello Ministeriale. Anche la Regione con una dichiarazione della presidente Tesei aveva sollecitato incontri con l'azienda per verificare le decisioni del gruppo TK, che alla luce della situazione di crisi del comparto acciaio, vuole riprogrammare la sua presenza in Umbria, alla ricerca o di un parteners o la vendita. segue

(CIS) – Roma, mag. – dalla news letters Informazione fiscale - Sospensione versamenti e adempimenti, nuove date di scadenza: si riscrive ancora il calendario fiscale 2020 con l'approvazione (ma  non la bollinatura da parte del Mef e dei suoi tecnici) del Decreto Rilancio, che ha ottenuto per ora solo l'ok nel Consiglio dei Ministri del 13 maggio 2020. La pubblicazione del testo Ufficiale dara' date certe, quando sara' in Gazzetta; ora qualche delle novità contenute nella bozza aggiornata,  sottolinea la newsletters. Oltre al rinvio al 16 settembre di quanto dovuto fino al 31 maggio per avvisi bonari ad adesioni, le modifiche si sostanziano nelle seguenti disposizioni: un rinvio generalizzato al 16 settembre di quanto ordinariamente dovuto per Iva e ritenute anche previdenziali ed assistenziali al 31 maggio, già sospeso con i precedenti decreti; una sospensione fino al 31 agosto di quanto dovuto per i carichi AdER, Agenzia delle Entrate Riscossione; un rinvio al 10 dicembre per quanto dovuto nel 2020 per "Rottamazione Ter" e "Saldo e Stralcio", come prevede l'art. 165 della norma. Questo quanto si legge su una Newsletter di Informazione fiscale. Fonte com abstract

What do you want to do ?
New mail
Scadenze fiscali: calendario del decreto Rilancio ancora al MEF; rottamazione Ter e saldo-stralcio al 10 dicembre.
What do you want to do ?
New mail
Scadenze fiscali: calendario del decreto Rilancio ancora al MEF; rottamazione Ter e saldo-stralcio al 10 dicembre.
What do you want to do ?
New mail
Scadenze fiscali: calendario del decreto Rilancio ancora al MEF; rottamazione Ter e saldo-stralcio al 10 dicembre.
What do you want to do ?
New mail
Scadenze fiscali: calendario del decreto Rilancio ancora al MEF; rottamazione Ter e saldo-stralcio al 10 dicembre.

(CIS) – Terni, mag. - La necessità di ridefinire la strategia del gruppo, come annunciato dal nuovo CEO Martina Merz, e le grandi sfide attuali imposte dal COVID-19 che stanno minando i mercati globali, compreso quello dell'acciaio, hanno portato Thyssenkrupp ad avviare un percorso di profonda rifocalizzazione del proprio "core business" ed una conseguente riorganizzazione interna, che comporterà la ricerca di soluzioni nuove e più solide al di fuori di tk o in partnership, per diverse società del gruppo ed impianti di produzione in diversi paesi, tra cui Acciai Speciali Terni. E' quanto si legge in una nota ufficiale dell'azienda e del gruppo di Essen. La nuova strategia prevede l'individuazione delle soluzioni migliori per ogni singola azienda, tra cui AST, poiché Thyssenkrupp ritiene che al di fuori del proprio perimetro potrebbero esserci opzioni migliori, in grado di rilanciare queste diverse attività. Tutte le opzioni saranno valutate con la massima attenzione, avendo come obiettivo quello di garantire lo sviluppo e la crescita. Per quanto riguarda Acciai Speciali Terni, siamo certi che i continui miglioramenti e la rinnovata competitività che hanno caratterizzato gli ultimi anni continueranno ad essere l'elemento distintivo del nostro impegno per gli anni a venire. Fonte com

What do you want to do ?
New mail
Thyssenkrupp si riorganizza, le novità riguarderanno anche Acciai Speciali Terni; in serata una nota

(CIS) – Terni, mag. – Il gruppo ThyssenKrupp sta cercando parters per lo stabilimento AST di Terni o la vendita, con trasformazione di settori, in considerazione della crisi dell'acciaio accentuata dalla conseguente crisi dovuta al Coronavirus in Europa e nel mondo. In pratica il gruppo di Essen sta aggiornando le strategie complessive, per rispondere in modo adeguato alla crisi, rendendo Ast piu' appetibile sia a investitori parters che compratori. Si e' parlato in piu' di una occasione della vendita dell'Ast, gia' nel 2018, poi invece di rilancio. Ora le decisioni del gruppo TSK-Ast sarebbero quelle di vendita e tali decisioni hanno provocato l'immediato intervento sia del sindacato che della politica regionale e nazionale. Per la presidente dell'Umbria Donatella Tesei, la regione e' pronta a supportare piano industriale in grado di valorizzare dell'acciaio umbro. "Eravamo a conoscenza da un lato delle difficoltà internazionali che riguardano il settore dell'acciaio, difficoltà che sono esponenzialmente cresciute con il lockdown, dall'altro lato – ha dichiarato stasera la Presidente Tesei - anche delle ottimizzazioni e delle buone performance economiche degli ultimi anni che hanno evidenziato le potenzialità del sito ternano. La Regione, in merito alla volontà che ci è stata comunicata di voler cedere o ricercare un partner per AST, è pronta a fare la propria parte per far sì che i livelli occupazionali vengano tutelati e che non vengano dispersi né le potenzialità future né il valore che l'Ast ha sempre avuto per l'Umbria e l'Italia intera. Per tale motivo abbiamo intensificato le interlocuzioni con i vari attori e siamo pronti al dialogo ed a supportare un piano industriale in grado di valorizzare - ha concluso -  la produzione dell'acciaio umbro, anche con l'entrata di un investitore che possa dare nuovo slancio e investimenti ad un settore strategico per la nostra regione e come detto per tutto il Paese, motivo per cui ogni evoluzione andrà seguita e valutata di concerto con le istituzioni statali". abstract fonte com

What do you want to do ?
New mail
Situazione alla Terni-Acciai-Speciali: Regione difende acciaio umbro. Fara' la sua parte
What do you want to do ?
New mail
Situazione alla Terni-Acciai-Speciali: Regione difende acciaio umbro. Fara' la sua parte

(CIS) – Perugia mag. - – "La Regione procede con coraggio verso il risanamento e la riorganizzazione del settore trasporti e infrastrutture: dispiace che i sindacati siano insoddisfatti". E' quanto ha dichiarato l'assessore regionale ai trasporti, Enrico Melasecche, in risposta alle prese di posizione delle Organizzazioni sindacali in seguito all'incontro che si è svolto in settimana tra lo stesso assessore, sindacati dei trasporti, i tecnici del settore e Busitalia. "In quell'incontro – ha affermato Melasecche - sono stati esaminati nel dettaglio tutti gli aspetti estremamente complessi di questo settore che fornisce un servizio fondamentale alla comunità regionale. E ormai chiaro a tutti che, negli ultimi dieci anni, abbia prodotto voragini di debiti ma la nostra intenzione, dichiarata più volte con la presidente Tesei, è quella di riportarlo in salute perché ha un ruolo decisivo per la ripresa odierna ed il futuro sviluppo dell'Umbria". L'assessore ha illustrato quanto è stato fatto in questi mesi caratterizzati da eventi del tutto eccezionali, ma anche sui risultati che si stanno conseguendo "sia sulla riorganizzazione della struttura regionale che sulla creazione della Agenzia per la Mobilità che consentirà – sottolinea una nota - di risparmiare finalmente circa 9 milioni l'anno. Le Organizzazioni sindacali lamentano che i servizi siano solo al 50 per cento? Busitalia e Trenitalia hanno avuto dalla Regione la direttiva addirittura di anticipare la domanda che torna a crescere non facendo mai mancare risposte puntuali, tenendo sempre pronti mezzi "caldi" in caso di necessità. segue

(CIS) – Perugia/Assisi mag. - Testimonianza di Federalberghi Umbria sulla crisi Covid-19" è il tema della terza conversazione proposta dal Corso di Laurea in Economia del Turismo dell'Università degli Studi di Perugia nell'ambito dell'iniziativa "UTH – Umbria Tourism Hub, Incontri di Assisi". Lunedì 18 maggio alle ore 11, nell'aula virtuale UTH di Economia del Turismo (sulla piattaforma Microsoft Teams di Unipg), interverranno Simone Fittuccia (Presidente Federalberghi Umbria) e titolare del Hotel dei Priori di Assisi, Vincenzo Bianconi del Relais e Chateaux Palazzo Seneca di Norcia e Stefano Martucci titolare del Hotel Aquila Bianca di Orvieto che racconteranno cosa significa fare ospitalità in questo momento di emergenza e come si stanno organizzando per la #fase2 e per l'estate 2020. I lavori saranno aperti dal professore Mauro Pagliacci, presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Economia del Turismo. Il pubblico esterno all'Università di Perugia per avere accesso al seminario e interagire con i relatori, può richiedere il link all'indirizzo mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . L' appuntamento sarà inoltre visibile liberamente anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del Corso di Laurea in Economia del Turismo dell'Università degli Studi di Perugia che ha sede in Assisi. Gli studenti di ET-Assisi, per aver diritto ai crediti formativi, devono accedere con le credenziali ufficiali di Ateneo. "UTH – Umbria Tourism Hub, Incontri di Assisi" è un progetto di formazione, disseminazione e networking per mettere in rete Istituzioni, imprenditori, studenti e ricercatori, aprendo una discussione sui problemi del turismo.  segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 382

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information