City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Salute e Benessere

(CIS) - Milano, dic. - Dopo 54 anni Milano vede i farmacisti del servizio sanitario nazionale, tornare in Lombardia per il XXXVII congresso nazionale con la volontà di ampio dialogo tra le parti; il congresso si e' aperto con una domanda obbligata, che potrebbe, da sola, esaurire la ragion d'essere di questo congresso 2016". Ovvero, "riusciremo a difendere il nostro servizio sanitario nazionale, la cosa più preziosa che abbiamo?". E' quanto evidenziato in una nota dove i farmacisti SIFO sottolineando di essere "chiamati a difendere la nostra salute, definita dall'Oms come 'stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia'". Con queste parole la presidente del congresso sifo (la società italiana dei farmacisti ospedalieri, 3000 iscritti), Maria Grazia Cattaneo, ha aperto appunto al Mi.Co. di Milano la quattro giorni (fino a domenica 4 dicembre) di confronto fra gli operatori del sistema sanitario, intitolata "Facciamo quadrato per la salute di tutti: persona, istituzioni, professionisti, tecnologie". segue

(CIS) - Ancona nov.- Quali i settori d'intervento: il primo macro settore di attività è il socio - assistenziale (55% delle Odv), al secondo posto c'è la sanità (19% delle Odv), poi la valorizzazione del patrimonio storico artistico e culturale (10%), la tutela dell'ambiente (6%), la protezione civile (6%) e la tutela e protezione animali (4%). Operano per lopiù a livello locale (il 42% in ambito comunale), e per il 43% erogano servizi attraverso rapporti formalizzati con istituzioni pubbliche territoriali. "La realizzazione di questa ricerca, per cui ringraziamo Regione e Ars - ha spiegato Simone Bucchi, presidente del CSV Marche - è importante per programmare ancora meglio le nostre attività e per riflettere su alcuni elementi: il cambiamento delle modalità di finanziamento del welfare, che porta con sé un cambiamento anche nel modello di risposta ai bisogni; un volontariato che non resta ancorato al passato, ma si evolve, rispondendo a bisogni emergenti e che può offrire delle opportunità, anche in questa fase di crisi." segue

(CIS) - Milano, nov. - Al XXXVII Congresso della Società Italiana di farmacia ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle aziende sanitarie- SIFO, in programma a Milano dall'1 al 4 dicembre 2016, si discuterà di malattie psichiatriche e, in particolare, di depressione, come crisi globale. All'evento interverrà Claudio Mencacci, Presidente della Società Italiana di Psichiatria. Si prevede che in futuro sara' piu' diffusa; di questa SIFO si occupa con l'Area scientifica Psichiatria, coordinata da Gaetana Muserra, che come detto è sempre più diffusa: l'Oms ha stimato che, nel 2030, sarà la patologia cronica più diffusa al mondo. Il tema richiede attenzione, anche perché l'aumento della casistica comporta una crescita dei costi per il Servizio sanitario nazionale e per l'area sociale, poiché si tratta di una patologia che riduce le funzioni della persona, limitando o impedendo il lavoro e la gestione familiare. La depressione, che colpisce in modo molto più frequente le donne, può essere dovuta a molte cause (ambientali, predisposizioni genetiche, stress, malattie organiche, farmaci, periodo post partum); non c'è quasi mai un unico fattore scatenante. segue

(CIS) - Roma, ott – I grandi temi di emergenza pubblica, il ruolo del farmacista e il Congresso SIFO hanno in comune molto più di quanto si creda. La presenza del farmacista risulta fondamentale nelle missioni dell'Esercito, della Marina Militare e negli interventi dei Dipartimenti farmaceutici, nell'affrontare l'accoglienza dei migranti, le calamità naturali e gli attentati terroristici. In queste 'Grandi Emergenze', infatti, anche i farmacisti sono chiamati a fare la propria parte. Nel prossimo XXXVII Congresso nazionale SIFO, la Società dei farmacisti ospedalieri e dei servizi farmaceutici territoriali, porrà il tema all'attenzione di tutti. "Facciamo quadrato per la salute di tutti. La persona, le Istituzioni, i Professionisti, le Tecnologie": questo il titolo dell'evento, presieduto da Maria Grazia Cattaneo e in programma a Milano dall'1 al 4 dicembre al MiCo Milano Congressi (Ala Sud). Il ruolo del farmacista ospedaliero di fronte a questi drammatici fenomeni sarà tema di una specifica sessione del Congresso di Milano, prevista per il 3 dicembre. Emblematico l'esempio del dipartimento farmaceutico dell'ospedale di Ascoli, che, in occasione del terremoto del 24 agosto scorso in Centro Italia, ha lavorato ininterrottamente nelle prime 60 ore successive al sisma, garantendo la fornitura di medicinali e dispositivi necessari a far fonte all'emergenza.  segue

(CIS) - Perugia/Milano ott. - Perche' no a Perugia si domandano in molti? ; servono una cultura sociale, sapere tecnologico e di servizio non comuni, ma ci sono... Consegnare un farmaco a domicilio e' un servizio che potrebbero fare ad esempio le farmacie comunali, poiche' sono "gruppo" di cui e' socio l'amministrazione, quindi la comunita'. Un messaggio che noi di CIS inviamo al sindaco Andrea Romizi. A Milano, tanto per dare notizia, e' nata la prima piattaforma a due ruote che in 45 minuti ti porta a casa il farmaco; si chiama Pharmap, ideata da quattro giovani palermitani, che permettera' a studenti, anziani e lavoratori, portatori di handicap con scarsa mobilita', di ricevere a domicilio e in poco tempo medicine, cosmetici o qualsiasi altro prodotto in vendita nelle farmacie. La piattaforma e' stata lanciata ai primi di ottobre a Milano ma l'obiettivo e' di costituire una rete in altre citta' italiane, come scrivono i giornali di oggi e come ha scritto Askanews. "Per accedere al servizio - ha spiegato Giuseppe Mineo, cofondatore della societa' insieme a Fausto Sciabica, Giulio Lo Nardo e Davide Mariolo -, besta entrare nel sito www.pharmap.it dove si inserisce il proprio indirizzo. segue

(CIS) - Perugia ott.- Mercoledì 5 ottobre, alle ore 10,30, nella Sala Fiume di Palazzo Donini, è in programma la presentazione della quinta edizione di "Umbria Salute e Benessere Festival", la manifestazione che sviluppa temi legati alla salute - in particolare relativi all'alimentazione, alla nutrizione, alla produzione, al benessere in generale - all'ambiente e al turismo sostenibile, che si terrà a Perugia dal 12 al 16 ottobre. Interverranno l'assessore regionale alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, il professor Gabriele Perriello del Dipartimento di Medicina Interna dell'Università degli Studi di Perugia, la professoressa Patrizia Mecocci, Direttore di Geriatria dell'Università degli Studi di Perugia, il professor Francesco Tei, Direttore di Dipartimento di Scienze Agrarie e Alimentari dell'Università degli Studi di Perugia, le responsabili del progetto, Carla Santucci e Monica Castellini. fonte com

(CIS) - Perugia set.- – Il livello d'istruzione è uno dei principali determinanti di salute: la scuola, di conseguenza, con la collaborazione delle istituzioni, diventa il luogo privilegiato per promuovere uno stile di vita sano a partire dall'infanzia e dall'adolescenza, per un vero e proprio "guadagno" di salute per la comunità tutta. Parte da queste premesse il protocollo d'intesa siglato oggi a Perugia tra la Regione Umbria e l'Ufficio scolastico regionale "per la realizzazione di iniziative condivise volte alla promozione della salute nella popolazione scolastica", che avrà validità di tre anni. Le finalità del documento sottoscritto per la Regione Umbria, dalla presidente Catiuscia Marini, e per l'Usr dell'Umbria, dalla dirigente, Sabrina Boarelli, sono condivise dagli assessorati regionali all'istruzione, alla coesione sociale e al welfare, allo sport e alla cultura. "La Regione Umbria – ha detto la presidente Marini – sostiene, ormai da anni convintamente, tutta una serie di azioni finalizzate a promuovere la pratica dell'attività sportiva e un sano stile di vita nei bambini e nei ragazzi che, purtroppo anche nella nostra regione, tendono ad essere, sempre in numero più alto, in sovrappeso. In questo contesto, la scuola rappresenta il luogo ideale per promuovere una crescita responsabile e consapevole delle giovani generazioni spingendole ad adottare scelte sane, nell'auspicio che queste corrette abitudini siano mantenute anche nella vita adulta". segue

(CIS) - Castiglione del lago. set. - Le procedure di gara avverranno parallelamente sia per il presidio ospedaliero di Castiglione del Lago "sia per la Casa della Salute e i lavori inizieranno nei primi mesi del 2017". Sarà la più bella Casa della Salute della Regione Umbria, che valorizzerà ancora di più l'idea dell'integrazione fra assistenza ospedaliera e territoriale, con un investimento di 3,7 milioni di euro, di cui 2,6 per lavori e 1,1 per tecnologie." Lo ha detto l'assessore alla sanita' , inclusionesociale e welafre Luca Barberini che stamane ha inaugurato le tecnologie installate nel nosocomio di Cstiglione. Per la Casa salute di Citta' della Pieve, ha sottolineato che verrà realizzato un potenziamento delle aree dell'accoglienza, dell'emergenza-urgenza, dei servizi sanitari territoriali e della degenza con più posti letto nella Residenza Sanitaria Assistita (Rsa). Ci sarà, inoltre, un deciso aumento delle attività specialistiche e ambulatoriali per dare risposte più veloci ed efficaci ai bisogni. L'assessore Barberini ha anche evidenziato che "siamo una piccola regione e non dobbiamo più pensare per campanili, ma iniziare a costruire un modello sanitario che risponda in maniera davvero efficace ai bisogni della comunità, con una sfida importante nei territori di confine per attrarre utenti anche da regioni limitrofe".

(CIS) - C.del Lago set. - Mercoledì 7 settembre (ore 9-13), nel "Centro socio culturale L'Incontro" di Castiglione del Lago (presso l'aeroporto Eleuteri) si svolgerà la conferenza pubblica "Salute e... Scuola", l'appuntamento che da tre anni inaugura l'anno scolastico con un confronto sulle buone pratiche e sui temi di promozione della salute nella scuola e nel territorio. All'incontro - promosso dal Distretto sanitario Trasimeno, dai Comuni della zona sociale n. 5 e dal Ces.vol - sono invitati a partecipare i dirigenti scolastici, i docenti referenti per l'educazione alla salute delle scuole del territorio, gli operatori dei servizi del distretto sanitario, i comuni e le associazioni che organizzano i progetti rivolti alle famiglie. L'obiettivo dell'evento è illustrare l'aggiornamento del Piano Regionale di Prevenzione Regione Umbria 2014-2018 (programma "Impariamo a resistere") e presentare il Protocollo d'intesa di prossima stipula tra la Regione Umbria e l'Ufficio Scolastico Regionale.  segue

(CIS) - Perugia ago. - La carenza di iodio è un problema di portata mondiale che l'OMS definisce "fame nascosta", in quanto non si rende manifesta in alcun modo arrivando a creare danni talvolta irreparabili legati allo sviluppo delle patologie della tiroide (iper o ipotiroidismo, gozzo tiroideo). Per gli esperti, la soluzione al problema sarebbe relativamente semplice e consiste nella sostituzione del sale comune ad esclusivo favore del sale iodato, cioè sale fortificato con 30mg di iodio per chilo che ha una differenza di prezzo insignificante (pochissimi centesimi) e nessuna differenza di gustorispetto al sale comune. In altre parole, in Italia - precisa una nota della Sanita' Umbra - basterebbe applicare una legge nazionale sul sale destinato al consumo diretto che già esiste dal 2005 e che, come in altri paesi europei (Svizzera, Scandinavia), porterebbe alla scomparsa delle malattie da carenza di iodio. È proprio in tema di iodioprofilassi che l'Umbria si conferma all'avanguardia, in particolare nel distretto Alto Chiascio della USL Umbria 1, dove - dimostrata la presenza di una endemia gozzigena grazie ad uno studio pilota condotto su studenti tra gli 11 e i 14 anni - dalla metà degli anni '90, è stata avviata una intensa e continua campagna di iodioprofilassi, finalizzata ad incrementare il consumo di sale iodato. segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>
Pagina 6 di 7

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information