City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Appunti di viaggio
(CIS) – Bevagna, lug. – “San Francesco è la nostra storia e la nostra immagine e i luoghi in cui è vissuto sono splendidi”. Così il presidente dell’associazione ‘Francesco nei sentieri’ Cesare Galletti ha presentato, a Bevagna, l’omonima ciclostorica che seguirà le orme del Poverello, facendo conoscere agli amanti delle due ruote alcuni degli angoli più suggestivi dell’Umbria. Tra questi, la città delle Gaite, tappa di partenza e di arrivo della carovana di bici d’epoca che, il 25 settembre, attraverserà le vie di Spello, Assisi, Perugia, Torgiano, Bettona, Cannara, Montefalco, Campello sul Clitunno e Trevi. Quattro i percorsi a disposizione degli amanti delle due ruote: breve (48 km), medio (70 km), medio-lungo (120 km) e lunga distanza (145 km).

(CIS) - Una sintesi di argilla, silicio e visioni per orientare il visitatore in un palinsesto di storie, monumenti e suggestioni che è la città di Orvieto. Tutto questo ha un nome: “OrvietoVIE, museo diffuso”, il nuovissimo centro multimediale la cui inaugurazione è prevista per venerdì 15 luglio 2016 alle ore 17.00. Tre sale come antiche botteghe di vascellari, con un tavolo-nastro che segue il perimetro delle pareti sul cui piano si alternano formelle di ceramica decorate nello stile orvietano, schermi interattivi ad alta definizione, tablet e prese audio plurilingue. Sul lato di sinistra, eleganti teche consentono un intrattenimento ludico ed esibiscono alcune opere dei maestri ceramisti di ieri e in attività. Alle sale si accede attraversando un “info point”, decorato con una grande mappa e ricco di materiali promozionali. Ed ancora, un “social point”, spazio di incontro e relax ricavato nel mezzanino, arredato con una “panchina parlante” dotata di tablet per l’interazione dei visitatori con il mondo dei “social network”. Altre “panchine e totem parlanti” sono collocate nei punti più frequentati di Orvieto quali avamposti degli ambienti immersivi. ... segue

(CIS) - Perugia lug. - In Umbria ogni cento treni regionali, 91,1 sono arrivati puntuali, al massimo entro cinque minuti dall'orario previsto. La percentuale sale al 95,5 nella fascia pendolari mattutina e si attesta al 93,3% in quella pomeridiana. Il dato fotografa l'andamento reale delle oltre 13.900 corse ferroviarie regionali effettuate da Trenitalia nel primo semestre 2016. La statistica tiene conto di tutti i ritardi, qualunque ne sia la causa, e descrive quindi quanto effettivamente vissuto dai passeggeri. Interessa gli oltre 25.600 viaggiatori che in Umbria, nei giorni feriali, utilizzano le corse Trenitalia. Il confronto con gli altri paesi europei vede l'Umbria, per quanto riguarda la puntualità, poco sotto alle medie inglesi (92,1%) e pressoché allineati con la media nazionale francese (91,4%). E' quanto evidenziato in una nota di Trenitalia. Si conferma il trend positivo degli ultimi 18 mesi; la percentuale globale regionale migliora di 1,4 punti rispetto al 2014. Cresce anche la puntualità nelle fasce pendolari: di 2,4 punti percentuali vs 2014 quella della mattina e di 2,7 quella dei treni pomeridiani, sempre in confronto al 2014. segue

(CIS) - Foligno (Pg, lug - Dopo aver ospitato la ‘Tirreno Adriatico’ ed il ‘Giro d’Italia’ adesso Foligno è pronta ad organizzare la seconda edizione de ‘La Francescana’ che da quest’anno è inserita ufficialmente come tappa del ‘Giro d’Italia d’Epoca’. Un evento unico a livello internazionale sulle orme di San Francesco, in sella a biciclette storiche, per gustare, in tutti i sensi, la Valle Umbra: pedalando tra la natura, dalle terre del Sagrantino a quelle dell’olio, attraversando alcuni tra i Borghi più belli d’Italia. Da Foligno a Montefalco, da Trevi a Bevagna e Cannara e poi ancora, la serafica Assisi e Spello.... segue

(CIS) - Tra fine Maggio e i primi giorni di luglio, l`altopiano di Castelluccio è testimone di un evento di particolare importanza, La Fioritura. Per diverse settimane la monotonia cromatica del pascolo, viene spezzata da un mosaico di colori, con variazioni di toni che vanno dal giallo ocra al rosso. Anche se la festa della "Fiorita" ricade nella seconda domenica di Giugno, non esiste un preciso giorno per ammirare questo incantevole spettacolo. Ogni anno tutto è affidato all`andamento climatico della stagione. Le specie floreali che tingono il Pian Grande e il Pian Perduto in questo periodo, sono innumerevoli, camminando lungo i sentieri possiamo incontrare: genzianelle, narcisi, violette, papaveri, ranuncoli, asfodeli, viola Eugeniae, trifogli, acetoselle e tant`altro.
Per info: Pro Loco Castelluccio - tel. 3386267022

(CIS) - Corciano (Pg), lug - “Si impegnano il Sindaco e la Giunta a conferire a Piero Terracina la cittadinanza onoraria del Comune di Corciano, annoverandolo tra i nostri ‘figli più illustri’”. Questa la richiesta formulata nell’Odg a firma Emanuela Boccio, capogruppo del Pd e consigliera di parità, che l'Assemblea legislativa ha votato nella seduta di giovedì 30 giugno. L’iniziativa, che non ha precedenti in Umbria, si radica nella riflessione che Piero Terracina “testimone instancabile della Shoah” e capace di “trovare la forza di raccontarne l'orrore, in tutta Italia ed in Europa” ha scelto come interlocutori privilegiati soprattutto i ragazzi, “che rappresentano il futuro della nostra città e del mondo intero”.... segue

(CIS) - Roma, giu. - – Cinque sono i cammini: quello di san Benedetto; la Via di Francesco; Il cammino della Marca e via Lauretana; via Amerina; Via Franchigena. Queste le relative schede:

"Il cammino di Benedetto": il cammino di Benedetto è un itinerario che parte da Norcia e giunge a Montecassino, attraverso borghi e strade dove è nato e si è diffuso l'ordine benedettino. Lungo l'itinerario lungo 300 km si possono scoprire le ricchezze di un territorio di grande interesse artistico, storico e naturalistico: un percorso in cui la spiritualità benedettina si fonde ad una storia ultra millenaria tra scorci paesaggistici sorprendenti; qui la natura è rigogliosa e incontaminata. Lungo il cammino si scopre una parte d'Italia poco conosciuta, si incontrano paesi dal fascino incantevole e luoghi suggestivi, si respira spiritualità negli innumerevoli luoghi di culto che si incrociano, ed in essi ci si accosta alla pace. - - - segue

(CIS) - Isola Maggiore (PG) - La Fondazione SergioPerLaMusica quindi, con la seconda edizione di Moon in June, ha fatto nuovamente centro grazie ad un evento suggestivo come "L'isola di Wyatt", una due giorni con cui si è reso omaggio a Robert Wyatt, presidente onorario della Fondazione oltre che ispiratore del nome della stessa  (Moon in June è infatti il titolo di un suo celebre brano). Il concerto di domenica 26 giugno è stato così liberamente ispirato e tratto dal disco "The different you, Robert Wyatt e noi", prodotto da Francesco Magnelli per il Consorzio Produttori Indipendenti alla fine degli anni '90. "Dopo 20 anni riproporre questo live è un'emozione grandissima - ha detto lo stesso Magnelli dal palco –, perché è anche grazie ad appassionati come Sergio che abbiamo fatto questo disco come omaggio a Wyatt, artista veramente libero che ha sempre considerato la musica come sinonimo di libertà". Per il Presidente Ambroglini, e' questo "un risultato che è stato possibile raggiungere, come sempre, grazie al lavoro volontario degli amici della Fondazione e al contributo della Regione Umbria, del Comune di Tuoro, della Provincia di Perugia e dell'Arci Perugia, rappresentata dal presidente Franco Calzini che ringrazio per il supporto e la vicinanza".  segue

(CIS) - Città della Pieve (Pg), giu - Da Porta Sant’Agostino sino ai piedi della Cattedrale in piazza del Plebiscito, uno splendido tappeto floreale di oltre 900 metri quadrati a riproporre le più belle opere delle passate edizioni. Così, il 25 e 26 giugno, Città della Pieve celebrerà la sua Infiorata n. 51 - organizzata dai contradaioli del Terziere Casalino - in omaggio al loro Patrono San Luigi Gonzaga. Un evento ricco di appuntamenti collaterali che animeranno la cittadina in provincia di Perugia abbinando  arte, spiritualità, storia, gastronomia e antiche tradizioni popolari.... segue

(CIS) - Perugia, giu - Ha scelto un luogo particolarmente ‘effervescente’, in prossimità della Galleria Kennedy e della sede del  Tribunale, perché, ammette “dove si lavora con ritmi serrati e tempi strettissimi, è importante garantire un’alimentazione che mantenga sani e molto lucidi”. Il titolare de ‘Il Pinzimonio’, uno dei pochissimi, se non l’unico fruit bar del capoluogo, ha le idee molto chiare. Cosimo Napoli, nato a Vibo Valentia ma residente da tempo a Perugia, ha intrapreso un’avventura imprenditoriale naturista convinto delle potenzialità di questo tipo di offerta. Ha voluto uno spazio incastonato tra le volte, piccolo e confortevole (in via XIV Settembre n. 76/B), benché insolito nell’accesso e lo ha riempito di verdure crude e frutta, rigorosamente di stagione, da offrire intere o centrifrugate, piuttosto che frullate o filtrate per una svolta salutista. Spuntini veloci, ma anche pasti veri e propri a ‘Il Pinzimonio’ sono possibili praticamente sempre così da connotarlo come un natural fast food.... segue

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>
Pagina 5 di 5

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information