City Information Service | Direttore responsabile Piero Pianigiani

Film e libri


(CIS) – Montone lug. - Al via domani, mercoledì 10 luglio, fino a domenica 14 luglio, la ventottesima edizione dell'Umbria Film Festival, la rassegna di cinema indipendente, pop e intellettuale che si tiene nel borgo medioevale di Montone (PG), da quest'anno con la Direzione Artistica di Alessandro De Simone. L'annuncio in una nota. Domani (ore 21, piazza San Francesco) primi grandi ospiti il regista Manfredi Lucibello (Tutte le mie notti) e l'attrice Barbara Ronchi (Rapito, Dieci Minuti) che presenteranno, in anteprima rispetto all'uscita nei cinema nazionali l'11 luglio, il thriller sentimentale / noir / drammatico Non riattaccare, secondo lungometraggio del regista toscano. Nel cast del film, accanto alla Ronchi, anche Claudio Santamaria, in un "road movie in vivavoce", come è stato definito da MyMovies, ai tempi della pandemia. Il programma vede, Giovedì 11 luglio (ore 21, piazza San Francesco) un evento speciale con la proiezione di un film che non ha ancora una distribuzione italiana e non è al momento disponibile al cinema o in piattaforma: The Movie Teller di Lone Scherfig, con Daniel Brühl (Rush) e Bérénice Bejo (The Artist), un omaggio al cinema girato in un villaggio minerario nel deserto cileno, tratto dal best seller La bambina che raccontava i film di Hernán Rivera Letelier. segue


(CIS) – Perugia apr. - Per il ciclo di appuntamenti Incontri in Galleria, giovedì 9 maggio 2024 alle ore 18 nella sala conferenze del museo perugino – al III piano di Palazzo dei Priori, sarà presentato il volume di Luca Berretta Hilla Von Rebay. La donna dell'arte. Il libro fa parte della Collana Femminile singolare di Morellini editore. L'evento, organizzato in collaborazione con RAI Umbria, nell'ambito della Convenzione quadro tra il Ministero della Cultura e RAI Radiotelevisione Italiana SPA, intende valorizzare – sottolinea una nota - gli spazi della Galleria come luoghi vocati all'incontro tra le arti, promuovendo, nel caso specifico, anche la produzione letteraria contemporanea. Il volume di Berretta tocca tematiche di urgente attualità e stimola riflessioni sul ruolo dell'arte e, più in generale, dei musei: racconta, infatti, la vita dell'artista Hilla Von Rebay – con le sue passioni, la sua ricerca di affermazione in un periodo dove la società e la cultura appartenevano spesso agli uomini – che si intreccia con la storia della nascita del Guggenheim Museum di New York. Il finale non sarà 'lieto', ma lascerà impronte indelebili sulla memoria della protagonista e sul lettore che, pagina dopo pagina – continua la nota - , si immergerà nella condizione esistenziale di un'artista che conoscerà il trionfo più eclatante e la più bruciante sconfitta. Ne parla con l'autore Saverio Verini, direttore dei Musei Civici di Spoleto; introduce Giovanni Parapini, direttore di RAI-Umbria. I Saluti di Costantino D'Orazio, direttore dei Musei Nazionali di Perugia e della Direzione Regionale Musei dell'Umbria. fonte com abstract


(CIS) – Perugia dic. - Continua l'impegno della Regione Umbria per promuovere la produzione libraria delle case editrici umbre che lanciano sul mercato proposta culturali interessanti e competitive. Dopo l'edizione di UmbriaLibri a Terni la promozione dell'editoria made in Umbria continua alla fiera della piccola e media editoria "Più Libri Più Liberi" in programma dal 6 al 10 dicembre al Centro Congressi di Roma: a renderlo noto è l'assessore alla Cultura, Paola Agabiti. Allo stand Regione Umbria/Umbria Editoria situato al Piano Forum, posizione L 35, sono presenti 30 case editrici per promuovere – spiega una nota - le loro novità editoriali e ogni giorno ci saranno eventi di firma-copie con la presenza degli autori. "La manifestazione dedicata all'editoria in corso a Roma – ha detto l'assessore Agabiti – si conferma come uno degli appuntamenti più importanti nel panorama nazionale insieme al Salone del Libro di Torino -. Abbiamo anche quest'anno investito risorse per assicurare a questa manifestazione la presenza dei nostri editori che, anche grazie alla nuova versione di UmbriaLibri che propone eventi in tutti i mesi dell'anno, potranno interagire e intercettare un vasto pubblico a cui presentare le loro proposte culturali. La Regione Umbria quindi, è sempre più orientata a organizzare attività di promozione del settore nel segno della qualità facendo conoscere le produzioni culturali anche di nicchia dei nostri editori". segue


(CIS) – Perugia nov.- "Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino" di Davide Rigiani (Minimum Fax) è il libro che si è aggiudicato il premio Severino Cesari edizioni 2023. Oggi, Domenica 12 novembre a Palazzo Graziani a Perugia, in programma la cerimonia di premiazione organizzata nell'ambito delle iniziative di "UmbriaLibri 365". Tre i finalisti della VI edizione: "Tempesta" di Camilla Ghiotto (Salani), "Azzardo" di Alessandra Mureddu (Einaudi), "Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino" di Davide Rigiani (Minimum Fax). Scelti dalla Giuria composta da Daria Bignardi, Giancarlo De Cataldo, Giovanni Dozzini, Luca Gatti, Antonella Lattanzi, Gabriella Mecucci, Francesca Montesperelli, Giacomo Papi, Michele Rossi e Simona Vinci (Presidente). Alla premiazione – riporta una nota - , oltre ai tre scrittori finalisti, sono intervenuti alcuni membri della giuria e della famiglia di Severino Cesari, insieme a Daniele Mencarelli, vincitore della prima edizione del Premio con il libro "La casa degli sguardi" edito da Mondadori, e Giacomo Mazzariol, esordiente grazie a Severino Cesari e Paolo Repetti in Einaudi Stile Libero nel 2016 con il libro "Mio fratello rincorre i dinosauri", da cui è stato tratto il film, diretto da Stefano Cipani, con Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese.  segue


(CIS) – Perugia ott. - - Sta diventando un punto di riferimento importante nel panorama nazionale italiano "UmbriaLibri" che, per l'edizione 2023, in programma dal 27 al 29 ottobre nel centro storico di Perugia, cambia passo, obiettivi, ambizioni e guarda al futuro. La manifestazione è stata presentata questa mattina in una conferenza stampa dall'assessore alla cultura e al turismo della Regione Umbria, Paola Agabiti, dall'amministratore unico di Sviluppumbria, Michela Sciurpa, dal direttore artistico dell'evento, Angelo Mellone e dall'assessore del Comune di Perugia, Gabriele Giottoli. "L'idea è quella di occupare simbolicamente il centro di Perugia – ha detto Angelo Mellone -, per regalare alla città e ai cittadini umbri un evento che rappresenti una festa culturale che dura tutto l'anno, una celebrazione della letteratura attaccata alla vita e non alle mode mainstre-am, in grado di gemmare ovunque nella regione, portare intelligenze nei borghi, allargare il concetto stesso di "libro" non solo all'oggetto cartaceo ma, in fondo, a tutto ciò che è scrittura. Per questa ragione da quest'anno le edizioni principali di UmbriaLibri si chiameranno "Scrit-ture d'autunno" e "Scritture d'inverno" e l'appuntamento perugino di ottobre e quello ternano di dicembre – spiega una nota - diventeranno progressivamente una piattaforma su cui far atterrare tutto ciò che è scrittura, possano essere i libri tradizionali o un testo di una canzone, un cortometraggio a impianto letterario o l'espressività dei social media, e così via". segue

(CIS) – Perugia apr. - "La battaglia di Sant'Egidio. 12 luglio 1416. Braccio Fortebracci alla conquista di Perugia": un libro (Intermedia Edizioni) sulla battaglia di Sant'Egidio, quella vinta da Braccio Fortebracci il 12 luglio 1416, verra' presentato mercoledi' 12 aprile (ore 17,30) alla sala della Vaccara di Palazzo dei Priori a Perugia. "Racconta di un episodio della nostra storia – ha spiegato Teresa Severini, presidente Peruga1416 Aps – narrato con sapienza e che ci presenterà antefatti, premesse, personaggi alla luce di studi, approfondimenti, ricerche: nulla è tralasciato. Il tutto con una penna scorrevole e attenta di appassionata scrittrice e altrettanto solida ricercatrice, Maria Chiara Bisacci". All'iniziativa, ad ingresso libero, interverranno l'autrice,Maria Chiara Bisacci console del magnifico rione di Porta Sole, Leonardo Varasano, assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Tommaso di Carpegna Falconieri, professore di Storia Medievale dell'Università di Urbino, Teresa Severini, presidente Peruga1416 Aps, Claudio Lattanzi, editore e giornalista, e Marco Nicoletti, giornalista e scrittore. Maria Chiara Bisacci è avvocato cassazionista, dottore di ricerca in internazionalizzazione della politica criminale e sistemi penali, autrice di numerose pubblicazioni, anche monografiche, di diritto penale, che si dedica con passione anche alla ricerca storica. E' appunto Console del Magnifico Rione di Porta Sole. La presentazione del volume farà parte del ciclo di incontri "Aspettando Perugia1416". SEGUE


 

(CIS) – Perugia mar. – Tramandare la memoria di uomini e donne, tanti chiamati al tempo visionari; farlo con foto ed oggi anche con tecnologie giuste, certi di poter raggiungere il risultato di far conoscere ai piu' giovani la storia di una fabbrica come la Perugina, nata nel cuore della citta' nel 1907 in via Alessi, cresciuta grazie all'impegno di operai, uomini e donne, dei fondatori la famiglia Buitoni, - Luisa Spagnoli e Annibale, Leone Ascoli e Francesco Andreani -. Questo libro di Mario Rossetti, (ex dipendente UEE poi ENEL, da oltre 20 anni collezionista di reperti di Perugia), tutto fotografico, dimostra l'amore per la "Perugina" e la validita' delle immagini nel "parlare" a ogni famiglia che aveva un congiunto, un amico, dipendente del grande stabilimento di cioccolato. Immagini per la gente, dando quindi emozioni e permettendo ricordi a chi ha vissuto quei tempi. Perugina era la citta' tutta; lo e' anche oggi, con tanti perugini orgogliosi di aver partecipato a quel processo produttivo di un marchio, che pur diverso da allora, continua a dare certezze e innovazioni. Il libro si apre con la dedica di Mario alla figlia Marta, così ai tanti amici che sono accorsi alla presentazione al BartonPark voluta assieme all'Aronc (amici della radioterapia oncologica a cui sono andate le offerte di chi ha ottenuto in omaggio il libro da Mario; anche questo un segno di solidarieta' – ndr -) con la prefazione di Maria Cristina Mencaroni, Responsabile del Museo della Perugina. 157 pagine di foto, manifesti, cartigli, dei messaggi pubblicitari, voluti da Federico Seneca direttore artistico creativo ( e' stato l'inventore del concorso il Grande Saladino), seguito da Giovanni Angelini dopo gli anni '50 e da Emma Bonazzi consulente artistica, bolognese, che progettera' le confezioni lusso, oggetti regalo e curera' – e' scritto nel libro – allestimenti di negozi.  segue


(CIS) – Roma, feb. - Verrà presentato domenica 12 marzo alle 17, nella Basilica di Sant'Anastasia al Palatino a Roma, l'ultimo libro di padre Enzo Fortunato "Processo a Francesco. Il messaggio del Santo nella rivoluzione di papa Bergoglio" edito da Mondadori con la prefazione del Cardinale Matteo Maria Zuppi. Dopo l'introduzione di Angelo Chiorazzo, fondatore della Cooperativa Auxilium, e il saluto di fra Marco Moroni, Custode del Sacro Convento di Assisi, ne parleranno con l'autore: la giornalista Lucia Annunziata, il direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, il fondatore della Comunità di Sant'Egidio, Andrea Riccardi, il direttore di Libero, Alessandro Sallusti, e il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio. Le conclusioni - si legge in una nota - sono affidate al Cardinale Mauro Gambetti, Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano. In apertura dell'incontro Paolo Fresu si esibirà con un inedito dedicato ai 10 anni di pontificato di Papa Francesco. L'autore nel libro mette a confronto la storia, che per molti versi è speculare, di papa Bergoglio a quella di san Francesco d'Assisi che, nel corso della sua vita, dovette passare attraverso ben tre processi: il primo, mosso dal padre Pietro di Bernardone; il secondo, noto come il processo del "Signor Papa"; e il terzo quando decise di rassegnare le dimissioni dalla guida del suo stesso Ordine.  segue


(CIS) – Terni gen. - – Domani, mercoledì 25 gennaio, a Terni, alle ore 19, alla Sala consiliare di Palazzo Spada, si terrà una conferenza stampa per illustrare l'attività di Umbria Film Commission. Saranno presenti la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei; l'assessore regionale alla Cultura e al Turismo, Paola Agabiti; Leonardo Latini, sindaco di Terni; il regista Paolo Genovese che è presidente di Umbria Film Commission; Alberto Pasquale, direttore di Umbria Film Commission; Daniele Corvi in rappresentanza del Cda di Umbria Film Commission. Organizzata da Umbria Film Commission, alle ore 20.30, al Teatro Cinema Politeama Lucioli, si terrà l'anteprima de "Il primo giorno della mia vita", il nuovo film di Paolo Genovese, prodotto da Lotus Production (Leone Film Group) e Medusa Film.; alle 20.30 (Teatro Cinema Politeama Lucioli) anteprima del film di Genovese "Il primo giorno della mia vita". Fonte com abstrac

(CIS) – Perugia nov. - Domani Venerdì 25 novembre alle ore 17.30, presso la Sala Podiani della Galleria Nazionale dell'Umbria, si svolgerà la presentazione del volume, edito da Giulio Einaudi Editore, Il Dante di tutti. Un'icona pop, di Giuseppe Antonelli. A parlarne con l'autore sarà Maurizio Tarantino, già direttore delle biblioteche Augusta di Perugia e Classense di Ravenna, il quale anticipa così i temi trattati durante l'incontro: "Come è successo che un poeta come Dante sia diventato un'icona pop? Merito (o colpa) certamente della straordinaria potenza immaginifica della sua Commedia, da sette secoli celebrata e rielaborata in tutte le arti visive e performative. Ma nell'iconicità e nella popolarità di Dante c'è qualcosa che va oltre la sua capacità ineguagliabile di cantare l'amore e la morte, la bellezza e l'orrore. Qualcosa che nasce da Boccaccio e da Giotto, e arriva fino all'oggi, al fumetto e alla street art, al design e alla pubblicità. E fa sì che se oggi vediamo un profilo dal naso adunco sopra una tunica rossa siamo immediatamente proiettati nel 'mondo di Dante'. Di questo e molto altro parla Il Dante di tutti. Nel libro, pubblicato a ottobre 2022 da Einaudi, Giuseppe Antonelli porta a sintesi i contenuti di un'imponente mostra da lui curata per il Museo d'arte di Ravenna". La prenotazione non è obbligatoria. L'ingresso, gratuito, sarà consentito fino al raggiungimento della capienza massima della Sala. Fonte com abstract

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 9

camera
Social Forum

Facebook_suiciditwitter_iconyoutube6349214

Questo sito utilizza i cookies per migliore la tua esperienza di navigazione. I Cookies utilizzati sono limitati alle operazioni essenziali del sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information